Viaggiare Leggeri
Viaggi, vita all'estero, escursionismo, attualità
Wanderlust, Abrasioni superficiali

Spegni il computer, apri la porta

di ViaggiareLeggeri, 18 October 2011 | 0 commenti

Andate e fate, tanto ci sar? sempre, lo sapete
un musico fallito, un pio, un teorete, un Bertoncelli o un prete a sparare cazzate

Franceso Guccini, L'avvelenata

Ogni giorno mi trovi qui, su questo blog, con la mia ennesima uscita, sia essa un'analisi dell'industria del viaggio, una notizia sui voli low cost, o un paio di foto scattate nei dintorni di Londra. E ogni giorno ti vedo davanti al computer: nella prima "G" di ViaggiareLeggeri, in cima al sito, c'e' una webcam che ti sta inquadrando proprio ora. E ogni giorno mi chiedo "Ma perche' non esci?" (E non usare i figli come scusa, non passar loro l'eredita' di una vita non vissuta.) Capisco che per otto ore sei legato alla scrivania, o alla pressa, o al banco del negozio, ma dopo? Cosa ti impedisce, uscito dal lavoro, di camminare, salire in bici, in moto, in auto, e andare in un luogo dove non sei mai stato? Non importa che tu abiti a Milano o a Pedesina, c'e' sempre qualcosa di nuovo da vedere e da fare. E se non credi ci sia qualcosa che non hai mai visto, oppure se non ti interessa vedere cio' che e' differente, se vai in Malesia e ti lamenti che non fanno la pizza come la vuoi tu, non hai motivo di viaggiare: sei gia' morto dentro, se non sei curioso verso cio' che non conosci. Stai a casa, accendi la TV, fatti un the'.

Ma perlomeno smettila di leggere i blog di viaggi, non far finta che ti interessino.



Di ViaggiareLeggeri, 18 October 2011 | 0 commenti
Altri articoli in Wanderlust, Abrasioni superficiali

©2004,2014 ViaggiareLeggeri.com. La riproduzione integrale di quest'articolo e' vietata.



PUBBLICITÀ


PUBBLICITÀ

Queste pagine potrebbero interessarti


Vuoi essere aggiornato?

Se vuoi essere avvisato quando ci saranno nuovi commenti, registrati!

Vuoi inserire una domanda, una risposta o un commento?

Se vuoi scrivere nel forum di ViaggiareLeggeri, sei il benvenuto. Per farlo, effettua il login oppure, se non ti sei ancora iscritto, registrati ora, ci vuole solo un minuto (ed e' gratis)!