Aviazione, Gran Bretagna, Foto aerei, Musei aeronautici, Concorde

G-BBDG, il primo Concorde britannico

Visita al Museo di Brooklands

di ViaggiareLeggeri, 08 dicembre 2011 | Tempo lettura 5' | 16 commenti | Commenta

Un mese fa ho scritto sui Concorde sopravvissuti, e sulle localita' in cui sono conservati. E visto che ce n'e' piu' d'uno in Gran Bretagna, ho pensato di iniziare a visitarli tutti. Oggi vedremo G-BBDG, anche noto come Delta Golf (dalle ultime due lettere del suo identificativo), il primo Concorde destinato a voli commerciali prodotto in Gran Bretagna, attualmente conservato al Brooklands Museum nel Surrey.

G-BBDG



L'ingresso al Brookland Museum costa 10 sterline, e la "Concorde Experience" ne costa altre 4. La "Concorde Experience" e' una visita guidata di 30 minuti all'interno del Concorde, seguita da una rapida visita ad un simulatore del Concorde.

Non ripetero' qui l'intera storia del Concorde, che potrete leggere in tanti altri siti. G-BBDG fu il terzo Concorde costruito in Gran Bretagna, il primo "di serie" dopo i prototipi. Effettuo' il suo primo volo nel febbraio del 1974, e fu utilizzato per la maggior parte delle procedure di certificazione del Concorde. Delta Golf fu il piu' veloce velivolo tra i Concorde prodotti, e nel 1976 divenne il primo aereo a trasportare 100 persone a Mach 2 (2 volte la velocita' del suono. In realta', a causa di variazioni di configurazione richieste dalle linee aeree clienti, questo esemplare non venne mai utilizzato per normali voli commerciali, ed effettuo' il suo ultimo volo nel 1981. Subi' il tradizionale processo di cannibalizzazione, diventando donatore di parti per i Concorde in servizio commerciale. Nel 2003, quando i Concorde terminarono il loro servizio operativo, Delta Golf venne offerto in prestito temporaneo al Brooklands Museum, dove venne restaurato e aperto al pubblico.

La visita inizia con l'ingresso dall'entrata posteriore del Concorde. Una teca in vetro mostra modellini di Concorde nelle livree delle varie linee aeree che si erano dimostrate interessate all'acquisto del bisonico anglo-francese. La crisi petrolifera dei primi Anni Settanta, e il conseguente aumento dei costi d'esercizio del Concorde, ridussero a due gli operatori effettivi del Concorde: British Airways e Air France; Singapore Airlines e l'americana Braniff International Airways utilizzarono brevemente il Concorde in leasing, ma presto rinunciarono, per motivi simili: Braniff utilizzava il Concorde per voli interni negli USA, quindi volava sulla terraferma, e doveva rispettare un limite di velocita' di 0,95 Mach; Singapore Airlines si trovava nella stessa situazione in quanto utilizzava il Concorde in voli dall'Europa a Singapore, e i governi indiano e malese avevano vietato voli supersonici civili nel proprio spazio aereo.

La nostra guida ci mostra il computer di bordo del Concorde, che "e' molto meno potente del computer che avete in tasca e che col quale fate telefonate", dice.

La fusoliera e' stretta, l'altezza massima e' 196 cm. al centro del corridoio; ai lati dello stesso, quattro file di comodi sedili, due per parte. La guida - uno dei tanti ex dipendenti British Aerospace che lavora come volontario al museo - ci invita a sederci. Lo spazio a disposizione delle gambe e' tanto, e fa una certa impressione sedersi qui, sapendo che un biglietto A/R costava di solito 5.500/6.000 sterline. Su uno schermo, sopra l'ingresso della cabina dei piloti, compare un video con Mike Bannister, l'ex Chief Pilot dei Concorde della BA. Il video mostra un video del Concorde, con Bannister che spiega le varie fasi del volo, dal decollo al superamento di Mach 1 e poi Mach 2, indicati da due grandi display davanti a noi. Il video si conclude con "Don't Stop Me Now" dei Queen, una canzone adatta a questo momento nostalgico. Le domande che i visitatori pongono alla guida riflettono l'orgoglio britannico per aver prodotto un velivolo del genere (seppur con la partecipazione al 50% della Francia) e la tristezza per la fine del Concorde. "I Concorde sono ancora in condizione di volare?" "No". "Peccato che Richard Branson non sia riuscito ad acquistarli!" "Gia', ma sarebbe stato troppo costoso anche per Virgin, farli volare".
Il brano piu' adatto ad accompagnare la visita al Concorde sarebbe, secondo me, "High Hopes" dei Pink Floyd. Maestosa e cadenzata, gia' nel titolo riassume la carriera del Concorde.

Though down this road we've been so many times

The grass was greener
The light was brighter
The taste was sweeter
The nights of wonder
With friends surrounded
The dawn mist glowing
The water flowing
The endless river

Forever and ever






Le dimensioni di G-CONC

G-CONC e' il modellino di Concorde in scala 1:2,5 che per anni ha svolto la funzione di <i>gate guardian</i> all'aeroporto di Heathrow. Ora e' a Brooklands, non lontano da G-BBDG.

... e quelle di G-BBDG

Delta Golf, come viene chiamato dai volontari che lo mantengono, e' parecchio piu' grande di G-CONC. 2,5 volte piu' grande.

I motori del Concorde

I due motori destri del Concorde, uno con la 'conchiglia' dell'invertore di flusso in posizione operativa.

Finestrino raffreddato a liquido

Alla velocita' a cui il Concorde poteva viaggiare, la superficie esterna della fusoliera subiva un forte aumento di temperatura. Per tale motivo, le dimensioni dei finestrini erano ridotte al minimo, e i finestrini erano raffreddati tramite liquido.

Basso e stretto

Le dimensioni interne del Concorde sono ben diverse da quelle di altri aerei che volano su rotte intercontinentali: stretto (solo quattro file di sedili) e basso (altezza massima 196cm al centro del corridoio, secondo le specifiche, ma a me paiono meno).

Quanto spazio!

Ho le zampe piuttosto lunghe, ma non ho avuto problemi di spazio, sul Concorde. Probabilmente chi pagava cinque-seimila sterline per un biglietto A/R aveva anche qualche aspettativa riguardo al comfort...

Mach 2

La "Concorde Experience" comprende un filmato - con voce del pilota - che dimostra un normale piano di volo del Concorde, con superamento di Mach 2.

Il simulatore del Concorde



Disegni

Questo sarebbe un bel regalo di Natale per un appassionato di aeronautica.




Di ViaggiareLeggeri, 08 dicembre 2011 | Tempo lettura 5' | 16 commenti | Scrivi
Altri articoli in Aviazione, Gran Bretagna, Foto aerei, Musei aeronautici, Concorde
Link: Pagina dedicata al Concorde sul sito del Brooklands Museum

©2004, 2017 ViaggiareLeggeri.com. La riproduzione integrale di quest'articolo e' vietata.




Feed RSS del blog Vuoi essere avvisato dei nuovi articoli? Clicca qui!

PUBBLICITÀ

Queste pagine potrebbero interessarti


Vuoi essere aggiornato?

Se vuoi essere avvisato quando ci saranno nuovi commenti, registrati!

Commenti (16)

Scrivi
Il 09-12-2011 alle 09:29, Mauro ha scritto:

Bellissimo articolo, il fascino del Concorde ? una di quelle cose a cui non sai dare spiegazione: lo guardi e ti appare bello nelle sue forme nella sua tecnica nel suo "portamento" e credo che anche il meno appassionato di aviazione non possa che rimanere affascinato da questa macchina!!
Il 09-12-2011 alle 20:33, ViaggiareLeggeri ha scritto:

Beh, una spiegazione semplice semplice viene da una teoria che ho e su cui probabilmente scrivero' prima o poi, basata sul sincretismo, cioe' la sovrapposizione tra credenze che si verifica quando una nuova religione si sostituisce ad una precedente. Nel caso delle isole britanniche, secondo me - e lo dico senza ricerche a fondamento dell'ipotesi, che non proporro' ad antropologi - l'arrivo del monoteismo non ha soppiantato completamente la convinzione che oggetti e animali avessero un'anima (animismo), convinzione che e' il tema del libro "I know you got soul" di Jeremy Clarkson, in cui l'autore parla dell' "anima" di alcuni oggetti, tra i quali appunto il Concorde o lo Spitfire. E anche nella biografia di Steve Jobs scritta da Walter Isaacson emerge il Jobs convinto che gli oggetti siano dotati di una funzione che, se soddisfatta li rende felici: il bicchere triste se non viene riempito, per esempio.

E venendo a qualcosa di piu' lieve, un altro appassionato di informatica, quando gli chiesi
(Q)uanto ti interessa il DVD di Mark Gray sul Valkyrie?

mi rispose
Tanto. Quell'aereo ? la pin-up dell'aviazione


Gli aerei belli e veloci ispirano passioni intense, quasi fisiche. Quando toccai un SR-71, in un museo della Georgia, fu un momento quasi erotico. E quando, lo scorso anno, il direttore di un museo aeronautico in Nuova Zelanda mi disse che, visto che non c'erano altri visitatori quella domenica mattina, potevo andare ovunque e salire su qualsiasi aereo, gli dissi
Mi sento come se avessi a disposizione Pamela Anderson ricoperta di Nutella


Appassionati d'aerei, strana gente (siamo)!
Il 13-12-2011 alle 12:49, Mauro ha scritto:

Quqlche hanno invece a m? ? capitato che a Melegnano, vicino a dove abito, nall'ambito di una manifestazione organizzata dal comune avevano messo in Piazza un MB339Pan permettendo di salirci a bordo !!! in mezzo ad una fila di bimbi Spiccavo io e qualche altro adulto raro lo dico per provare meno vergogna, anche perch? ho guardato i cagnesco un nanerottolo di 7 anni che aveva cercato di fregarmi il posto in fila!! quando alla fine mi sono seduto sul Martin Baker Dell'MB339 non ho potuto fare a Meno di simulare la scampanata famosa figura del Solista delle Frecce!! Mano Sinistra sulla manetta cloche nella destra piedi sui pedali centrati dentro tutto motore Cloche in pancia per tirare su poi una colta che davanti alla mia immaginazione c'era solo il cielo centrata su su su poi via motore a smaltire la velocit? l'aereo rallenta si ferma rimane sospeso per un'istante ad unfilo immaginario e poi comincia a precipitare all'indietro cloche di nuovo in pancia per fare in modo che il muso cada in avanti e gi? a prendere velocit? di nuovo motore e cloche in pancia per livellare l'aereo e non fare un buco nel terreno!! quando ho riaperto gli occhi c'era il maresciallo che era li a regolare il flusso di ragazzini che mi guardava storto, io con un sorriso le ho detto lei non ha idea di quanto sono contento!! e mi sono alzato e sono sceso!! allontanandomi velocemente!!!
Il 13-12-2011 alle 12:54, Mauro ha scritto:

Ahem chiedo scusa per l'ortografia e la punteggiatura mancante ma mi sono fatto prendere dal ricordo di quell'emozione......
Essi Strana gente gli appassionati di aviazione!!
Il 21-12-2011 alle 14:34, ViaggiareLeggeri ha scritto:

Bella esperienza la tua, Mauro. Ti capisco benissimo. In questo momento sarei felice di riuscire a sedermi a bordo di un Mustang, Spitfire o BF109, soprattutto per vedere la differenza rispetto ai velivoli moderni che ho gia' "provato" (a terra).
Il 21-11-2017 alle 21:45, Giorgia ha scritto:

Buonasera
Ho letto il tuo articolo facendo una ricerca su un regalo adatto ad un appassionato di concorde.
Concludi mostrando dei disegni e facendo riferimento al perfetto regalo di Natale! Sapresti consigliarmi su cosa orientarmi o dove trovare il regalo adatto?
Grazie mille
Giorgia
Il 23-11-2017 alle 14:11, Claudio @ VL ha scritto:

Ciao Giorgia,
Grazie per la tua visita. Senza conoscere niente del destinatario del regalo (eta', personalità, competenza aeronautica, spazio a disposizione in casa/in giardino) e senza conoscere il tuo budget, e' difficile dare suggerimenti per un regalo legato al Concorde, ma ci proverò.

1) Una visita ad un Concorde, come quella descritta nell'articolo in questa pagina. Una cosa e' leggere una descrizione del Concorde, altra cosa e' trovarsi dentro ad un Concorde vero, che ha volato a Mach 2. Vedo che c'e' anche una Deluxe Concorde Experience (qui) a £30 a persona. Lo dico per chi dovesse capitare di fronte a questa "conversazione" senza aver letto il resto della pagina: non stiamo parlando di un volo su un Concorde. Non esistono Concorde in condizioni di volo, per quanto ne so.

2) Se l'appassionato e' competente e giovane (adolescente), un modello in scala può essere adatto. Aziende note come aziende Airfix e Revell, per esempio, producono modelli del Concorde. Dipende anche da quanto spazio c'e' in casa: un modellino metallico die cast in scala 1:100 o 1:144 non crea problemi di spazio, uno in scala 1:48 della HPH (costo: circa €500), lungo 130cm, richiede un minimo di pianificazione dell'arredamento...

3) Potresti comprare memorabilia del Concorde: cercando su eBay ho trovato 74 risultati per "Concorde memorabilia", poco fa: ci sono foto e libri, come prevedibile, ma anche circuiti elettrici originali del Concorde, e altri oggetti utilizzati sul velivolo, quindi (se certificati) con un potenziale futuro valore come antiquariato/modernariato.

4) Potresti comprare delle parti originali del Concorde: la maggior parte degli appassionati (non "fanatici") gradirebbero qualcosa di immediatamente identificabile e riconducibile al veicolo, tipo un finestrino, un cono anteriore, una cloche. E infatti questi sono oggetti di difficile reperibilità e altamente desiderabili (e costosi), per cui vediamo cosa passa il convento: con una ricerca su eBay per "concorde aircraft parts" ho trovato 8 oggetti, tra cui un pre-riscaldatore per il carburante per i motori Rolls Royce Olympus 593, prezzo £1.199. Un regalo adatto per il collezionista che ha già tutto e che non ha problemi di portafoglio. Puoi anche allargare la ricerca usando Google anziche' eBay.

5) Dopo questa soluzione ad alto costo e molto specialistica, vediamo qualcosa di adatto a una coppia, o a una famiglia: partendo dall'idea 1 (visita al Concorde di Brooklands), potresti pensare ad un viaggio per vedere tutti i Concorde, o quantomeno per vederne alcuni. A memoria mi pare ce ne siano otto in Francia e sette nel Regno Unito, giusto per citare due destinazioni non troppo lontane (l'elenco completo e' in Dove sono i Concorde). Stavo pensando proprio di organizzare viaggi nel Regno Unito per appassionati di aeronautica... :o)

6) Regalo a basso costo ma con premessa restrittiva: se il festeggiato capita dalle parti di Londra, prendete la metropolitana, Piccadilly Line verso Heathrow, scendete a Hatton Cross e andate a vedere (da lontano, ma gratis) il Concorde G-BOAB, che e' visibile senza entrare nell'aeroporto. In passato era vicino al recinto più esterno (foto presso Come un cigno in gabbia: G-BOAB, il Concorde prigioniero di Heathrow), ora e' nella zona della South African Airways.

Questi sono solo alcune mie idee per regali a tema. So che ci sono altri appassionati del Concorde, tra i frequentatori di questo sito, spero ci siano suggerimenti anche migliori dei miei!

Ciao
Claudio
Il 24-11-2017 alle 23:23, Giorgia ha scritto:

Ciaoooo claudio! Non so davvero come ringraziarti, mi hai dato degli spunti eccezionali!
Il mio compagno ha 32 anni e mi ha già trascinata in giro dai “vari concorde” (abbiamo visitato quelli alle Barbados è quello a Ny).
Non mi sono data un budget, so quanto adora l’argomento quindi sono disposta a spendere anche una cifra consistente, purché si tratti di un oggetto originale e “apprezzabile”.
Ottimo gli spunti dei numeri 2/3/4! Potresti mandarmi qualche link?
Grazie mille!!
Il 25-11-2017 alle 15:47, Claudio @ VL ha scritto:

Ciao Giorgia,
quindi avete visto G-BOAD e G-BOAE? Se state procedendo in ordine alfabetico, a questo punto dovreste andare all'aeroporto Filton, a Bristol, per vedere G-BOAF!

Tornando ai suggerimenti che stai prendendo in considerazione, ecco qualche approfondimento sugli spunti 2, 3 e 4:

2) Modelli in scala: se il tuo compagno ha tanta pazienza, dita da chirurgo, colla Britfix, vernici Humbrol e gli altri strumenti di lavoro del modellista medio, e' il regalo adatto! Non ci sono tantissimi modelli in scatola di montaggio a disposizione, eccone alcuni:
- Revell, scala 1:72, circa £33,95 (link).
- Revell, scala 1:144, £17,27 ([url=https://www.tesco.com/direct/concorde-british-airways-1144-scale-model-kit-hobbies/574-5764.prd?skuId=574-5764&pageLevel=sku&sc_cmp=ppc*Partners_Text*PX+-+Shopping+GSC+-+All+Partners*PRODUCT+GROUP574-5764*&gclid=CjwKCAiAxuTQBRBmEiwAAkFF1h-YewUd1STOFzmvBXVn5LRn7az9jZdU5-6ycX0tSxomuMujlCF2VxoClU4QAvD_BwE&gclsrc=aw.ds&dclid=CJiQ8t3z2dcCFUylUQodEgYK8w&source=others]Tesco[/url]).
- Heller, 1:72, circa €80 (link).
- Airfix, 1:72, £19 (eBay).
- Airfix, 1:144, £19,47 (link).
- Un modello in metallo, non da montare, ma bello da vedere: £39 (eBay).

La lista non e' esaustiva, potrebbero esserci altri modelli in scala, mi stupisce che solo Revell, Heller e Airfix si siano cimentati col Concorde. I link sono indicativi, potresti trovare gli stessi modelli a prezzi più bassi altrove. I prezzi di eBay, trattandosi di aste, sono soggetti a rialzi.

3 & 4) Memorabilia e parti originali del Concorde:
- Sedili originali del Concorde G-BOAF, £775 (eBay).
- Apribottiglia usato sui Concorde dell'Air France, £25 (eBay).
- Cucchiaio per caviale in madreperla (!), £20 (eBay).
- Il sito di oggetti legati al Concorde di Mike Bannister, http://www.concordecollectables.com. Bannister e' il più famoso pilota British Airways del Concorde.
- Manuale Haynes del Concorde, £15-£20. Ne abbiamo parlato in Manuali di manutenzione per aerei e passione britannica per la tecnica. I manuali Haynes si trovano anche nelle librerie italiane, ne avevo trovati a Milano oltre vent'anni fa, ora saranno ovunque.

Se può interessarti, ho trovato anche un articolo che ti darà un'idea dei prezzi del modernariato legato al Concorde: High flyers – collecting aviation memorabilia .

Concludo con una foto che scattai la prima volta che vidi un Concorde, nell'ottobre 1982 a Caselle.

Foto

Ciao
Claudio

Il 27-11-2017 alle 08:46, Giorgia ha scritto:

Buongiorno Claudio!
Ho guardato tutti i tuoi link e vorrei seguire il tuo consiglio del primo commento.
https://m.ebay.it/itm/British-Airways-Concorde-Aircraft-Rolls-Royce-Olympus-Jet-Engine-Fuel-Heater/142133767990?itemId=142133767990&du=1

Cosa ne pensi di questo??
Un saluto,
Giorgia
Il 27-11-2017 alle 16:01, Claudio @ VL ha scritto:

Oh-ho! Vedo che lo scalda-carburante ė già stato venduto. L'hai comprato tu?
Il 29-11-2017 alle 20:09, Giorgia ha scritto:

Dopo una lunga trattativa...si!!!!!!
Il 29-11-2017 alle 20:46, Claudio @ VL ha scritto:

Spero che il tuo compagno sia davvero appassionato, anzi, fanatico del Concorde: hai scelto un regalo per intenditori, nel senso che non si tratta di un oggetto non immediatamente riconducibile al famoso velivolo.

Se ci saranno il tempo, il portafoglio e la voglia, vi auguro di riuscire a ricostruire un Concorde acquistandone tutti i pezzi!

:o)
Il 30-11-2017 alle 07:35, Giorgia ha scritto:

Dopo una lunga trattativa...si!!!!!!
Il 30-11-2017 alle 07:39, Giorgia ha scritto:

A giorni dovrebbe arrivare, appena lo avrò ti mando qualche foto!
Grazie per il preziosissimo aiuto, sei stato fondamentale!
Il 30-11-2017 alle 07:47, Giorgia ha scritto:

A giorni dovrebbe arrivare, appena lo avrò ti mando qualche foto!
Grazie per il preziosissimo aiuto, sei stato fondamentale!

Il tuo commento 

Aggiungi un commento a G-BBDG, il primo Concorde britannico

Nome (obbligatorio)
Email (obbligatoria, non verra' pubblicata)
Sito internet (facoltativo)


Domanda di verifica


Rispondi alla domanda seguente usando una sola parola, nessun numero.
Nove per due uguale...





Prima di salvare il tuo messaggio, usa il buon senso... e se hai dei dubbi, leggi il decalogo per chi scrive nel forum
 

Per abbellire il tuo messaggio, usa questi comandi 
Se digiti... comparirà
[b]grassetto[/b] grassetto
[i]corsivo[/i] corsivo
[u]sottolineato[/u] sottolineato
[s]sbarrato[/s] sbarrato
[size=14]Testo alto 14 punti[/size] Testo alto 14 punti
[color=red]Testo rosso[/color] Testo rosso
[mail]io@email.com[/mail] io@email.com
[url]http://www.viaggiareleggeri.com[/url] http://www.viaggiareleggeri.com
[url=http://www.viaggiareleggeri.com]sito[/url] sito
[list][*]Primo punto della lista[*]Secondo punto[*]Terzo punto[/list]
  • Primo punto della lista
  • Secondo punto
  • Terzo punto
[list=1][*]Primo punto della lista numerata[*]Secondo punto[*]Terzo punto[/list]
  1. Primo punto della lista numerata
  2. Secondo punto
  3. Terzo punto
[quote]Nel mezzo del cammin di nostra vita[/quote]
Nel mezzo del cammin di nostra vita
[foto]http://www.viaggiareleggeri.com/galleryPics/1934.jpg[/foto] Foto



Permalink: G-BBDG, il primo Concorde britannico