Leggi e regole

Il vilipendio alla bandiera porta in galera

Vuoi strappare o bruciare una bandiera? Ecco le Nazioni in cui e' meglio evitare

di ViaggiareLeggeri, 06 giugno 2017 | Tempo lettura 14' | 0 commenti | Commenta

Qualche mese fa, due giovani turisti italiani vennero arrestati in Krabi (Tailandia) per aver strappato delle bandiere tailandesi, incorrendo cosi' nel reato di vilipendio alla bandiera. "La nostra bandiera non e' cosi' importante" (sic!), dissero per giustificarsi.

Se non ti basta il tuo buon senso, e hai bisogno di aiuto per decidere se offendere un Paese straniero (o l'Italia) insultandone la bandiera, troverai in questa pagina le varie leggi e regole nazionali relative al reato di vilipendio alla bandiera, corredate dove possibile con informazioni sulle possibili pene pecuniarie e detentive.

Algeria


Fare a pezzi, deformare, profanare la bandiera algerina e' un crimine punito con pene detentive tra i 5 e i 10 anni. E le corti algerine sono pronte ad applicare la pena e a mandarti in prigione, il video di scuse non e' accettato...
Articolo 160bis del codice penale algerino

Arabia Saudita


La bandiera saudita reca una scritta, la shah?dah: si tratta di una professione di fede simile al Credo cristiano; a causa della shah?dah, il reato di vilipendio alla bandiera, in Arabia, e' interpretato in senso molto ampio ed e' punito severamente. Per dire: ai Mondiali di calcio del 2002, i rappresentanti delle autorita' saudite protestarono contro i palloni sui quali era stata stampata la bandiera saudita: sarebbe stato come prendere a calci la bandiera...

Argentina


E' un crimine profanare la bandiera, lo stemma, l'inno nazionale e i simboli delle province argentine. La pena e' detentiva, tra 1 e 4 anni.
Articolo 222 del codice penale argentino

Australia


Nonostante tanti tentativi di introdurre il reato di "flag desecration" nella legislazione australiana (l'ultimo, il Protection of the Australian National Flag (Desecration of the Flag) Bill e' del 2006), bruciare o distruggere in altri modi la bandiera australiana non e' reato. Se pero' l'operazione crea una situazione di pericolo (vero o percepito), si scivola nel reato di "disorderly conduct", equivalente a "schiamazzi e molestie". Se la bandiera non e' vostra e la distruggete, e' reato. Se per prenderla entrate in una proprieta' privata, e' reato.

Austria


Profanare la bandiera austriaca comporta al massimo 6 mesi di prigione. Da notare che in Austria e' anche vietato profanare le bandiere di Nazioni estere con cui l'Austria mantenga relazioni diplomatiche.
Articolo 248 del codice penale austriaco (Strafgesetzbuch), e 317 per le bandiere straniere

Belgio


Non esiste il reato di vilipendio della bandiera, e tra valloni e fiamminghi una bandiera, ogni tanto, la si brucia.

Brasile


La bandiera brasiliana, con lo slogan nazionale "Ordem e Progresso", e' protetta in modo dettagliato da una legge, che vieta 1) di esporre una bandiera brasiliana in cattive condizioni, 2) di modificarne le proporzioni, i colori o i particolari, 3) di utilizzarla come capo d'abbigliamento, tovaglia, fazzoletto, copertura per podi o per oggetti da inaugurare, 4) per etichettare o avvolgere prodotti in vendita. Inoltre, quando la bandiera e' esposta durante l'esecuzione dell'inno nazionale brasiliano, o durante una marcia o una parata, i presenti devono essere in piedi, in silenzio e rispettosi, e i maschi (bambini compresi) devono stare a capo scoperto. Infine, e' vietato esporre una bandiera straniera alla destra di quella brasiliana, se quella straniera e' grande quanto quella brasiliana.
Legge 5700, articolo 31

Canada


Non esiste il reato di vilipendio della bandiera.

Cina


La bandiera cinese non si tocca! Il codice penale prevede pene detentive fino a 3 anni per chiunque oltraggi (anche calpestandola o scarabocchiandoci su) la bandiera nazionale o l'emblema nazionale della Repubblica Popolare Cinese.

Corea del Sud


Nella Corea del Nord non provateci nemmeno, a insultare la bandiera. Ma anche nella Corea del Sud e' meglio evitare: il codice penale dice che

- Articolo 105: fino a 5 anni di prigione, perdita dei diritti civili per un periodo fino a 10 anni, o multa fino a 7 milioni di won (quasi 6.000 euro) per il danneggiamento, la rimozione o il MACCHIARE la bandiera coreana, se tali atti vengono compiuti per insultare la Repubblica della Corea. Il reato e' tale anche se compiuto da stranieri all'estero. Quindi ... se avete una bandiera coreana in lavatrice, occhio a scegliere il programma giusto!

- L'articolo 106 copre il vilipendio ad altri simboli della Corea del Sud. Le pene sono fino a 1 anno di prigione, perdita dei diritti civili fino a 5 anni, multa fino a 2 millioni di won (1.600 euro). Come col 105, anche quest'articolo e' applicabile agli stranieri all'estero. Se insulto uno smartphone Samsung, mi denuncera' per insulto ad un'azienda-simbolo della Corea?

- L'articolo 109 copre insulti e danni (compreso, di nuovo, "staining", cioe' macchiare ... hanno l'ossessione per la pulizia!) a bandiere e simboli di Paesi stranieri. Le pene: fino a 2 anni di prigione, fino a 3 milioni di won (2.500 euro), ma questa volta potete tenervi i vostri diritti civili.

- L'articolo 110 pare dire "Ma dai, abbiamo scherzato, brucia pure quella bandiera!": vieta alle autorita' coreane di perseguire il vilipendio se manca una formale protesta del governo straniero insultato. Protesta che ci sara' sicuramente se bruciate una bandierona tre metri per due nella piazza centrale di Seul all'ora di punta. Non provateci.

Croazia


E' vietato oltraggiare qualsiasi bandiera, non solo quella croata. Questo reato e' punito con una pena detentiva fino ad un anno.

Danimarca


In Danimarca e' consentito bruciare o oltraggiare la bandiera nazionale (Dannebrog). E' invece illegale bruciare o oltraggiare pubblicamente la bandiera di altre Nazioni, dell'ONU o dell'Unione Europea, in quanto una simile azione potrebbe danneggiare le relazioni diplomatiche tra la Danimarca e la Nazione vittima dell'oltraggio alla bandiera; il reato viene raramente contestato. Lasciare che la bandiera nazionale tocchi il suolo viene considerato disdicevole, cosi' come far sventolare la bandiera dopo il tramonto.
Codice penale, sezione 110(e)

Isole Fær Øer


Le leggi delle isole Fær Øer dicono che la bandiera non puo' essere vilipesa, ne' con parole ne' con azioni. Non so quali siano le pene previste.

Filippine


La Sezione 34a del Codice della Bandiera e dell'Araldica filippino dichiara che e' proibito mutilare, rovinare, disonorare, ridicolizzare la bandiera nazionale. Le pene sono tra i 5.000 e i 20.000 pesos, e/o la prigione fino ad un anno.

Finlandia


Le leggi finlandesi vietano il vilipendio della bandiera, il comportamento irrispettoso verso di essa e la rimozione senza permesso della stessa da un luogo pubblico.

Francia


Oltraggiare la bandiera francese o l'inno nazionale durante eventi pubblici (compresi eventi sportivi) e' punibile con multe fino a 7.500 euro e sei mesi di prigione. E' anche vietato distribuire (anche privatamente) immagini che mostrino un atto di vilipendio alla bandiera.

Germania


Per il codice penale tedesco (Strafgesetzbuch) e' illegale danneggiare o vilipendere la bandiera federale tedesca e le bandiere dei singoli stati della Bundesrepublik. La pena e' detentiva: fino a tre anni di prigione, e fino ad un massimo di cinque anni se l'azione viene compiuta per portare alla dissoluzione della Repubblica Federale, o se viola diritti sanciti dalla costituzione. Le leggi tedesche sulla liberta' di parola rendono rara l'applicazione delle succitate pene.

E' anche vietato danneggiare o vilipendere bandiere straniere, se svolgono una funzione ufficiale. Dovrebbe quindi essere lecito vilipendere bandiere straniere di vostra proprieta' (lo dico per chi ama partecipare a manifestazioni in Germania).

E' vietato esporre o mostrare bandiere e simboli legati al partito nazista (Strafgesetzbuch, sezioen 86a).

Giappone


In Giappone non esistono leggi che coprano il reato di vilipendio alla bandiera, e l'articolo 21 della Costituzione protegge la liberta' di parola, che comprende anche la liberta' di maltrattare Hinomaru, la bandiera nazionale. Sono protette invece le bandiere ed i simboli di Stati stranieri: il capitolo 4 dell'articolo 92 del Codice Penale nipponico punisce tale reato con multe e LAVORI FORZATI (!), ma solo in caso di reclamo del governo straniero insultato.

Hong Kong


Nonostante le leggi di Hong Kong garantiscano la liberta' di espressione, il passaggio di Hong Kong alla Cina (1997) ha reso piu' difficile esercitare tale facolta'. Il reato di vilipendio alla bandiera viene punito con pene pecuniarie e detentive.

India


Il reato di vilipendio alla bandiera rientra tra gli "insulti all'onore nazionale", ed e' definito nell'Indian Flag Code, instaurato nel 2002. Alcune le cose che non si possono fare con la bandiera indiana:
- Indossare la bandiera al di sotto della vita (es. calzini con bandiera) o nella biancheria intima;
- Usare la bandiera come simbolo su caschi per sport, se la bandiera indiana e' sotto altri simboli;
- Fino al 2001 era vietato ai privati cittadini esporre la bandiera indiana.

Iraq


Pare che nessuno abbia provato a vilipendere l'attuale bandiera irachena. Non so se sia un reato punito con pene pecuniarie o detentive, ma dubito che questa sia la cosa principale di cui preoccuparsi: considerato che la bandiera irachena contiene le parole "Allahu Akbar" (Allah e' grande), bruciarla verrebbe considerato un insulto religioso, con rischi immediati per la salute del colpevole.

Irlanda


Non pare esistere il reato di vilipendio alla bandiera irlandese (parliamo dell'Eire), ma esistono "pratiche da evitare": piazzare simboli, slogan, immagini o sigle sulla bandiera. Eppure capita: e' dal 1981 che una bandiera irlandese con la scritta "Davy Keogh says hello" viene sventolata in occasione delle partite della Nazionale irlandese di calcio.

Irlanda del Nord


La situazione in Irlanda del Nord e' un po' piu' complicata che altrove: ci sono la ex bandiera dell'Irlanda del Nord (l'Ulster Banner, detta anche "Red Hand Flag"), la bandiera britannica (l'Union Jack), visto che l'Irlanda del Nord fa parte del Regno Unito, e la bandiera tricolore della Repubblica d'Irlanda. Sono tutte consentite, e ciascuna bandiera indica la posizione politica di chi la espone: sventolare il tricolore irlandese significa inneggiare all'indipendenza dell'Irlanda unita, l'Union Jack dichiara l'appartenenza al Regno Unito, e esporre l'Ulster Banner ha lo stesso significato della Union Jack, e in piu' sottolinea l'appartentenza alla religione protestante e il rifiuto dell'idea di un'Irlanda indipendente.

E nonostante tutto, bruciare una bandiera (una qualunque) non e' vietato, in Irlanda del Nord.

Israele


Nel 2016 la Knesset (il parlamento israeliano) ha approvato una legge che punisce con la detenzione fino a tre anni chi brucia la bandiera israeliana o quella di Nazioni alleate di Israele.

Italia


E finalmente siamo in Italia. Vuoi insultare o bruciare una bandiera, ma non hai voglia di viaggiare? Provaci in Italia, e per l'articolo 292 del Codice Penale sarai punibile con una multa tra 1.000 e 10.000 euro se t'accontenti di un vilipendio verbale ("Oh! Bandiera! Dico a te, stronza! Ciucciami il calzino!"), e con la reclusione fino a due anni per danneggiamento o distruzione di una bandiera. Tenete presente che il reato di vilipendio alla bandiera si applica a qualsiasi bandiera, non solo a quella italiana!

Malesia


Non abbiamo trovato precise indicazioni sul reato di vilipendio alla bandiera malese, ma nove australiani vennero arrestati nel 2016 per aver indossato costumi da bagno con la bandiera malese (link), quindi ci sentiamo di sconsigliare questa pratica.

Messico


Esiste il vilipendio alla bandiera ma e' punito raramente. L'uso dei simboli nazionai (stemma, inno e bandiera) e' regolato per legge.

Nuova Zelanda


In Nuova Zelanda e' vietato distruggere la bandiera nazionale per disonorarla (Flags, Emblems and Names Protection Act 1981), ma le leggi neozelandesi sulla liberta' di espressione rendono difficile perseguire questo reato.

Norvegia


Il vilipendio alla bandiera (nazionale o straniera) non esiste piu' dal 2008.

Pakistan


La bandiera nazionale pachistana e' protetta dalla Costituzione, ma non pare ci siano precise indicazioni sulle pene a carico degli sciagurati che dovessero decidere di vilipenderla. Forse perche' nessuno ci ha mai provato.

Panama


Si sono verificate rivolte a causa di episodi di vilipendio alla bandiera panamense (1964, scontri tra cittadini panamensi e statunitensi residenti nella Panama Canal Zone), ma non e' chiaro se esistano pene pecuniarie o detentive per tale reato.

Peru'


Come sopra. Anche in Peru' non ci sono chiare leggi riguardo al vilipendio della bandiera.

Portogallo


L'articolo 332 del Codice Penale portoghese protegge bandiera, inno nazionale e altri simboli della Repubblica portoghese. La pena detentiva puo' arrivare ai due anni, ma sono le pene pecuniarie ad essere interessanti: fino a 240 giorni. La multa puo' quindi arrivare a valere quanto 240 giorni di entrate/stipendio. Se Elon Musk venisse beccato a bruciare la Bandeira das Quinas, la sua multa risanerebbe il deficit portoghese.

Anche il vilipendio a bandiere e simboli stranieri viene punito, fino a 1 anno di reclusione o 120 giorni di entrate.

Regno Unito


Le leggi inglesi, gallesi e scozzesi non comprendono il reato di "vilipendio alla bandiera". Si sono verificati molti casi di vilipendio, ma il reato perseguito in tali casi e' quello di disturbo alla quiete pubblica: va bene bruciare la bandiera, ma lanciarla - in fiamme - verso l'auto della Regina (e' successo nel 1999) puo' essere pericoloso.

Romania


In passato il Codice Penale romeno proibiva gli atti di vilipendio alla bandiera, ora non piu' (probabilmente dopo la rivoluzione che porto' alla deposizione e all'esecuzione di Ceausescu nel dicembre 1989).

Russia


Ah, la buona vecchia bandiera sovietica... bei tempi, quando la si bruciava per protestare contro l'invasione della Cecoslovacchia (1968) e dell'Afghanistan (1985). L'attuale bandiera russa e' protetta da leggi contro il vilipendio, ma i casi noti di vilipendio alla bandiera sono relativamente pochi: il piu' noto e' quello dei Bloodhound Gang, il cui bassista - Jared Hasselhoff - si infilo' la bandiera russa nei pantaloni, per poi lanciarla sul pubblico, durante un concerto a Odessa (Ucraina) nel 2013. Proteste pubbliche, lancio di uova contro la band, hacker russi che tirano giu' il sito dei Bloohound Gang, ambasciatore statunitense disgustato. E Hasselhoff, recidivo, nello stesso anno piscio' sulla bandiera ucraina. Verrebbe da dire "Ma questo e' un co**ione!" ... ma Jared Hasselhoff (nome d'arte di Jared Victor Hennegan) e' uno che nel 2006 si trasferi' dagli Stati Uniti a Berlino per protesta contro la presidenza di G.W. Bush: dopo aver letto questa notizia abbiamo costruito un tempietto a Mr Hasselhoff in giardino.

Tornando alla bandiera russa: il vilipendio puo' portare ad un anno di reclusione.

Serbia


Indovinate: il vilipendio alla bandiera serba e' reato. Anche quello alle bandiere estere. Ma se ci sono proteste pubbliche in supporto del piromane anti-bandiera, il suddetto puo' sperare di farla franca: e' successo a Ratibor Trivunac, che brucio' la bandiera statunitense durante una visita del vicepresidente statunitense Joe Biden.

Stati Uniti d'America


La bandiera statunitense viene spesso bruciata o danneggiata per protesta contro le politiche degli Stati Uniti. Il Primo Emendamento della Costituzione degli U.S.A. protegge la liberta' d'espressione, e protegge chi manifesta la propria opinione bruciando o danneggiando la bandiera statunitense. Sono pero' punibili alcuni atti collegati: briciare una bandiera di proprieta' altrui, o bruciare la propria bandiera all'interno di una proprieta' altrui, per esempio.

Se a livello federale il vilipendio alla bandiera e' protetto dalla costituzione, nella realta'a la situazione e' resa piu' complessa dalle leggi dei vari Stati. Per esempio, lo Statuto della Florida (articolo 256.06) dice:
Mutilation or disrespect of state or United States flag. —No person shall publicly mutilate, deface, defile, defy, trample upon, or by word or act cast contempt upon any such flag, standard, color, ensign or shield.


Un inciso e' necessario per i fan di Bo e Luke: la serie televisiva Hazzard rese popolare in Italia la bandiera confederata, dipinta sul tetto del "Generale Lee", la vettura dei due cugini protagonisti della serie. Si tratta in realta' della bandiera da battaglia della Virginia del Nord, e il suo uso, nel terzo millennio, e' spesso associato a posizioni politico-sociali razziste e di estrema destra. E nonostante cio', gli statuti di Florida, Georgia, Louisiana, Mississippi e South Carolina proteggono la bandiera confederata dal vilipendio.

Svezia


Il reato di vilipendio alla bandiera in se' non esiste, ma esiste la possibilita' di azioni penali per il reato di disorderly conduct (schiamazzi e molestie), spesso associato ad atti tipo bruciare / strappare / pisciare su una bandiera.

Svizzera


Il vilipendio e la distruzione di bandiere o stemmi nazionali privati e' legale. Ma se distruggete, vilipendete o insultate uno stemma o bandiera nazionale pubblico (cioe' installato da un'autorita' pubblica). dovrete pagare una multa o scontare una pena detentiva fino a tre anni, per il codice penale svizzero.

Turchia


Cosa c'e' nella Türk bayra?? (anche al bayrak), la bandiera turca? Una stella e una mezzaluna, che rappresentano il sangue dei martiri turchi. Come potete pensare di sfangarla se bruciate o insultate in altri modi magari piu' creativi la bandiera turca? Bruciare la bandiera e' un reato punito con la detenzione fino a tre anni. Anche esporre una bandiera turca strappata o stinta e' illegale. E ammainare illegalmente una bandiera turca puo' portare fino a 18 anni di prigione. La fonte e' Wikipedia, ma anche loro ammettono di non aver fonti a monte. Provateci voi, ad ammainare una bandiera turca!

Ucraina


In Ucraina il vilipendio dei simboli nazionali, bandiera compresa, e' un crimine punibile con pene detentive fino a tre anni.

Ungheria


Non abbiamo trovato informazioni recenti sull'Ungheria.

Uruguay


Il vilipendio della bandiera nazionale e' vietato, cosi' come l'alterazione dei simboli nazionali (tipo sostituire la faccia del sole nella bandiera con un emoji). Ai cittadini uruguayani viene richiesto di prestare il giuramento alla bandiera almeno una volta nella vita.

Venezuela


Non abbiamo trovato informazioni precise sul crimine di "vilipendio alla bandiera" in Venezuela.
Quando la bandiera viene issata, l'inno nazionale venezuelano viene suonato, e i presenti devono stare in piedi immobili e a capo scoperto.



Di ViaggiareLeggeri, 06 giugno 2017 | Tempo lettura 14' | 0 commenti | Scrivi
Altri articoli in Leggi e regole

©2004, 2017 ViaggiareLeggeri.com. La riproduzione integrale di quest'articolo e' vietata.




Feed RSS del blog Vuoi essere avvisato dei nuovi articoli? Clicca qui!
PUBBLICITÀ

PUBBLICITÀ

Queste pagine potrebbero interessarti


Vuoi essere aggiornato?

Se vuoi essere avvisato quando ci saranno nuovi commenti, registrati!

Il tuo commento 

Aggiungi un commento a Il vilipendio alla bandiera porta in galera

Nome (obbligatorio)
Email (obbligatoria, non verra' pubblicata)
Sito internet (facoltativo)


Domanda di verifica


Rispondi alla domanda seguente usando una sola parola, nessun numero.
Nove per due uguale...





Prima di salvare il tuo messaggio, usa il buon senso... e se hai dei dubbi, leggi il decalogo per chi scrive nel forum
 

Codici consentiti 
Se digiti... comparirà
[foto]http://www.viaggiareleggeri.com/galleryPics/1934.jpg[/foto] Foto
[b]grassetto[/b] grassetto
[i]corsivo[/i] corsivo
[u]sottolineato[/u] sottolineato
[s]sbarrato[/s] sbarrato
[size=14]Testo alto 14 punti[/size] Testo alto 14 punti
[color=red]Testo rosso[/color] Testo rosso
[mail]io@email.com[/mail] io@email.com
[url]http://www.viaggiareleggeri.com[/url] http://www.viaggiareleggeri.com
[url=http://www.viaggiareleggeri.com]sito[/url] sito
[list][*]Primo punto della lista[*]Secondo punto[*]Terzo punto[/list]
  • Primo punto della lista
  • Secondo punto
  • Terzo punto
[list=1][*]Primo punto della lista numerata[*]Secondo punto[*]Terzo punto[/list]
  1. Primo punto della lista numerata
  2. Secondo punto
  3. Terzo punto
[quote]Nel mezzo del cammin di nostra vita[/quote]
Nel mezzo del cammin di nostra vita



Permalink: Il vilipendio alla bandiera porta in galera