Feed RSS del blog Seguici su Twitter Seguici su Facebook Segnala questa pagina via email

Viaggiare
Leggeri

Blog, argomento: ambasciate e consolati italiani 

Gli articoli del blog di ViaggiareLeggeri sull'argomento ambasciate e consolati italiani

Documenti rubati: come rimediare

Scritto da ViaggiareLeggeri, 04-09-2011 alle 06:50 | 0 commenti  | Permalink
Quando si viaggia, e' d'obbligo avere un'attenzione particolare per alcuni oggetti: il biglietto di ritorno, se viaggiamo in aereo; il documento d'identita', soprattutto se viaggiamo all'estero; i nostri soldi; il cellulare; la chiave di casa (sia della casa "vera" sia di quella provvisoria dove siamo alloggiati). Il resto dei nostri oggetti e' importante, ma non quanto i tesori citati poco fa.

E ovviamente, questi sono gli oggetti che vengono piu' spesso smarriti, e a volte rubati. In particolare, il furto del documento d'identita' puo' causare serie complicazioni in viaggio, compresa la difficolta' nel provare la propria identita' al momento del volo di ritorno. Il Ministero degli Esteri italiano, tramite il sito Viaggiare Sicuri ospitato dall'ACI, presenta una serie di raccomandazioni per chi ha subito il furto o lo smarrimento dei documenti.
...

Tags: ambasciate e consolati italiani, carta identità, furti, passaporto, suggerimenti e raccomandazioni

Problemi con carta d'identita' rinnovata con timbro: cosa fare

Scritto da ViaggiareLeggeri, 01-09-2011 alle 14:19 | 0 commenti  | Permalink
Lo scorso anno ViaggiareLeggeri ha parlato dei problemi che si possono incontrare viaggiando con una carta d'identita' rinnovata con timbro. La situazione non e' nel frattempo migliorata, come mostrano le proteste dei viaggiatori nel forum. Cosa fare? Ci sono soluzioni?

Ecco la soluzione, secondo sito Viaggiare Sicuri, creato dal Ministero degli Esteri in collaborazione con l'ACI (evidenziazioni mie):
A seguito dei ripetuti disagi, verificatisi ai danni di numerosi connazionali per il mancato riconoscimento delle carte di identit? valide per l?espatrio prorogate (cartacee rinnovate con il timbro o carte elettroniche rinnovate con il certificato) da parte di alcuni Paesi, il Ministero dell'Interno ha emanato la Circolare n. 23 del 28.7.2010, con la quale ha comunicato che i possessori di carte d?identit? rinnovate o da rinnovare possono richiedere al proprio Comune di sostituirle con nuove carte d'identit?, la cui validit? decennale decorrer? dalla data del nuovo documento.

E? buona regola, in ogni caso, prima di recarsi all?estero, informarsi presso le Rappresentanze diplomatico-consolari presenti in Italia o il proprio agente di viaggio sui documenti richiesti per l?ingresso.

Ad ogni buon fine, si consiglia ai viaggiatori diretti verso le varie destinazioni estere di munirsi comunque di passaporto (la cui validit? residua sia quella richiesta dal Paese di destinazione). Il passaporto resta infatti il principale documento per viaggi all?estero e non sono molti i Paesi che accettano carte d?identit?.


C'e' anche un avviso per i ...

Tags: ambasciate e consolati italiani, carta identità, documenti, suggerimenti e raccomandazioni

Avvisi per chi viaggia in India, soprattutto a Mumbai

Scritto da ViaggiareLeggeri, 27-11-2008 alle 09:17 | 0 commenti  | Permalink
Dal sito di Viaggiare Sicuri / Ministero degli Esteri, un serio avviso a chi intende viaggiare verso l'India e a chi e' gia' in India, in particolare a Mumbai (ex Bombay):
Il carattere indiscriminato degli attentati avvenuti nel Paese ed in alcune delle principali citt? compresa la capitale inducono ad adottare un atteggiamento di vigilanza durante la permanenza e particolare cautela evitando luoghi di eventuali manifestazioni, di assembramento e di culto i mercati e le stazioni di autobus e ferrovie.

A seguito di una serie di attentati e di azioni di commandos di terroristi, alcuni dei quali potrebbero essere ancora in corso, iniziati il 26 novembre 2008 a Mumbai (gli Hotels Taj Mahal & Tower e Oberoi/Trident sono tra gli obiettivi principali) sono sconsigliati al momento tutti i viaggi nella zona.

Ai connazionali che si trovano attualmente nelle aree interessate si raccomanda di rimanere nelle proprie abitazioni, di seguire le indicazioni fornite dalle Autorit? locali e di mettersi in contatto con il Consolato Generale d?Italia a Mumbai (0091 22 23804071) per segnalare la propria posizione e le proprie condizioni.
(neretto mio)


Tags: ambasciate e consolati italiani, avvisi ai viaggiatori, India, sicurezza, terrorismo

Bangkok, aeroporto chiuso, rischi per i visitatori in Tailandia

Scritto da ViaggiareLeggeri, 26-11-2008 alle 04:22 | 0 commenti  | Permalink
Riceviamo e pubblichiamo da un contatto in Tailandia (testo originale al fondo di questo post):
A causa della situazione politica interna in Tailandia, un gruppo di dimostranti ha bloccato l'aeroporto la notte scorsa (25/11/2008), col risultato che le linee aeree non sono in condizione di volare DA/PER la Tailandia dalla notte scorsa. L'AOT (Airports Of Thailand, l'autorita' ufficiale tailandese in fatto di aeroporti) ha ufficialmente annunciato la chiusura dell'aeroporto fino ad ulteriori avvisi.

La situazione persiste oggi, 26/11/2008, e non sappiamo quando l'aeroporto verra' riaperto


Il sito Viaggiare Sicuri, in collaborazione col Ministero degli Esteri italiano, scrive (neretto nostro):
Dal 25.11.2008 - La ripresa di manifestazioni di piazza antigovernative registrata a partire dalla mattina del 7 ottobre nella Capitale segnala il perdurare di condizioni di incertezza, a causa del delicato momento politico. Non si pu? escludere, laddove il confronto si inasprisse, l?eventuale ripristino di alcune misure gi? adottate dalle Autorit? locali in occasione delle manifestazioni dell?agosto scorso. Si informa inoltre che il 25 novembre un gran numero di manifestanti ha bloccato la strada principale che collega Bangkok all?aeroporto internazionale di "Suvarnabhumi" con possibilit? di seri disagi per i viaggiatori. Si consiglia pertanto ai connazionali di verificare prima del viaggio l?agibilit? dell?aeroporto.

Anche alla luce dell?esplosione di una bomba avvenuta il 20 novembre davanti alla sede del Governo, si consiglia a coloro che si trovassero in visita in Thailandia di evitare tutte le zone, nella capitale (in particolare la sede del Governo e i suoi dintorni) e nel resto del Paese, ove siano in corso eventuali assembramenti e manifestazioni. Si raccomanda, altres?, di seguire con attenzione l'evolversi degli eventi - non facilmente prevedibile al momento in ragione della fluidit? della situazione - anche attraverso i propri agenti di viaggio e gli organi di informazione locali ed internazionali.

Si consiglia, inoltre, di evitare viaggi nel distretto di Kantharalak (nella provincia di Si Sa Ket) ed in prossimit? del suo confine con la Cambogia, per via della presenza militare dovuta ad una disputa di confine recentemente risollevata.

Frequenti sono gli atti terroristici nelle province meridionali del Paese. A causa del proliferare del terrorismo separatista, vige dal 2005 lo stato di emergenza nelle province del sud (ove risiede la maggioranza della popolazione musulmana) di Yala, Narathiwat e Pattani, nonch? nei distretti di Jana, Nathawee, Thepha e Sabayoi (nella Provincia di Songkhla). Si raccomanda, pertanto, di evitare viaggi nelle suddette zone, se non motivati da effettiva necessit? e, in ogni caso, di informarsi sull?evoluzione della situazione prima della partenza contattando l?Ambasciata d?Italia a Bangkok e di segnalare all?arrivo la propria presenza all'Ambasciata stessa, attenendosi scrupolosamente durante la permanenza ai suggerimenti forniti.


Dovevo andare per lavoro a Bangkok domani, con la possibilita' di restare in Tailandia anche per il weekend, e contavo di scattare qualche foto alle manifestazioni (con un teleobiettivo e da distanza di sicurezza), ma la chiusura dell'aeroporto rende impossibile questo viaggio.




Testo originale del messaggio dal nostro contatto in Tailandia:
Due to the internal political situation in Thailand, a group of demonstrators had blocked the airport last night (Nov 25, 2008), which had resulted in airlines being unable to fly IN/OUT Thailand since last night. The AOT (Airports Of Thailand, the Thai official airport authority) has officially announced the closure of the airport until future notice.

The situation still carry on till today Nov 26 and we do not know when the airport will back to open again.


Tags: aeroporti, ambasciate e consolati italiani, Asia, sicurezza, Tailandia

Passaporti in ritardo e il Governo si scusa. No, non e' l'Italia

Scritto da ViaggiareLeggeri, 23-07-2007 alle 19:55 | 0 commenti  | Permalink
"Nei mesi passati, molti viaggiatori che hanno fatto richiesta per il passaporto non hanno ricevuto in tempo per il loro viaggo. Sono profondamente dispiaciuta. Accetto tutte le responsabilita' della situazione."

Come detto, questo non succede in Italia, dove i passaporti vengono rilasciati nel giro di pochi giorni, e dove i dipendenti pubblici e i loro superiori si prendono sempre le responsabilita' dei propri errori.

No, la frase sopra e' stata detta da Maura Harty, Assistente del Segretario di Stato, e responsabile per il rilascio dei passaporti dei cittadini americani, per scusarsi del ritardo nel rilascio di molti passaporti, dovuto alla crescita della domanda di passaporti, in seguito a nuove leggi USA che rendono necessario tale documento in casi ove prima non era richiesto.

E voi, avete mai perso un viaggio per colpa di un passaporto non rilasciato, o di un visto ottenuto in ritardo da un Consolato straniero?

Tags: ambasciate e consolati italiani, documenti, passaporto, pubbliche istituzioni, Stati Uniti

Argomenti correlati a "ambasciate e consolati italiani"




Ti è piaciuta questa pagina? Parlane ai tuoi amici: Facebook   Delicious   Digg   reddit   StumbleUpon