Diario minimo di un italiano all'estero

Dopo qualche anno passato in giro per il mondo a fare il webmaster e a produrre applicativi online, mi ritrovo di nuovo a casa, in Inghilterra, nella condizione che gli inglesi chiamano between jobs, e che noi italiani, piu' prosaicamente, descriviamo come "disoccupazione". Un CV decente e buone esperienze professionali in tre continenti mi hanno portato a ricevere una dozzina di telefonate da agenzie di selezione personale (non interinale) per varie opportunita' d'impiego in zona Londra ovest ...

Continua la lettura

Ci saranno giganti, dietro questa porta?


"Spostiamoci, quel signore sta scattando una foto"
"No, non spostatevi, per favore: mi servono delle persone, nella foto, per dare l'idea delle dimensioni della porta"
"Va bene... Quindi quella porta e' davvero grande come sembra!"
"Lo e'. Quello e' uno dei pochi edifici rimasti in cui lavora una ditta che produce sfondi per teatri, e ce ne sono, di teatri, in questa zona. La ditta fabbricava GRANDI sfondi, alti circa otto metri.Gli sfondi venivano dipinti a mano, su pannelli rigidi a tutt'...

Continua la lettura

Parafango fai da te

Un parafango per bici molto economico, fatto con una bottiglia di plastica. A volte non si capisce se certe idee vengono dall'assenza di denaro o dal desiderio di riciclare oggetti in modo originale. Probabilmente entrambe le cose. Visto a Londra....

Continua la lettura

Sara' abbastanza piccante?

Avevo mangiato questo piatto a Singapore, e ne avevo parlato qui. Venerdi' ho ripetuto l'esperienza al ristorante Leong's Legend di Londra, in occasione del Capodanno cinese, ma ... solo di stiscio: io ho ordinato un piatto (relativamente) piu' leggero, la zuppa piccante di manzo con noodles (spaghetti cinesi), mentre mia moglie ha ordinato quello che nel menu' del ristorante viene definito "Strisce di manzo bollito in minestra estremamente piccante". Le strisce di manzo le abbiamo mangiate, alc...

Continua la lettura

Il dio della prosperita'

Il tizio nella foto, visto a Londra in occasione del Capodanno cinese, e' mascherato da Cai Shen ye, il dio della prosperita'. Costume divertente: l'ho provato anch'io in circostanze molto differenti: per le foto del mio matrimonio, a Taiwan. ...

Continua la lettura

Un coniglio confuso

05/02/2011
Coniglio a Chinatown

Siamo appena entrati nell'Anno del Coniglio, per il calendario cinese, e questo coniglio pare piuttosto confuso. Forse si sta chiedendo se fara' la tipica fine degli animali totemici: in pentola....

Continua la lettura

Salviamo gli squali

05/02/2011
Salviamo gli squali

Una simpatica volontaria per la campagna "Save Our Sharks". Non e' un caso che questa foto sia stata scattata a Chinatown il giorno del Capodanno cinese (ieri): la zuppa di pinne di squalo e' una prelibatezza della cucina cinese. Le pinne venono ottenute tramite shark finning, la rimozione delle pinne da squali catturati. Lo squalo viene poi ributtato in mare, in quanto - al contrario del maiale, di cui "non si butta via niente" - il resto della sua carne non e' considerato particolarmente preg...

Continua la lettura

Chinatown, Londra

Decorazioni per il capodanno cinese in Lisle Street, tra Gerrard Street (la via principale di Chinatown) e Leicester Square, a Londra, febbraio 2011....

Continua la lettura

Tante, troppe scatole in arrivo

Uno si chiede "Prima questo tizio di ViaggiareLeggeri scriveva quasi tutti i giorni, ora ha smesso. Avra' trovato qualcosa di meglio da fare?" No. O meglio, si', ma solo temporaneamente. Dopo essere rientrato in Inghilterra nella casa che avevo lasciato cinque anni fa, mi sono ritrovato a dover disporre in giro per casa le cose che erano arrivate qui a Stanwell Moor in novembre (vedi viaggio precedente). Cinque pedane. Settantacinque colli, quasi tutti scatoloni. Da far entrare in una casa in...

Continua la lettura

Metropolitana di Londra, sedili

Foto scattata su una vettura della Piccadilly Line, al T5 di Heathrow. Due cose hanno attirato la mia attenzione: primo, quasi tutti i posti a sedere erano liberi. Secondo, non mi ricordavo i braccioli. Vero e' che non usavo The Tube dall'inizio del 2006, magari i braccioli c'erano gia'... Una cosa che e' cambiata di sicuro e' il prezzo della travelcard giornaliera per andare nella zona 1, il centro di Londra. Costava cinque sterline, ora ne costa otto. Costosa, ma sempre meglio che andare a...

Continua la lettura

Al parcheggio Two Rivers di Staines

Una mia amica mi diceva, giorni fa: "Non vado mai a fare la spesa da Tesco"
"Qualita' troppo bassa?"
"No, non ho mezz'ora da perdere per fare la coda per il parcheggio e poi per rifarla per uscire"
"Quindi? Dove fai la spesa?"
"Da Aldi. E' ancora piu' economico, non c'e' coda, certo, bisogna nascondersi se si incontra qualcuno che si conosce, ma di solito e' una reazione reciproca"
"E' cosi' imbarazzante, farsi vedere impegnati a far la spesa da Aldi?".
"Beh, insomma, parecchio!"
"Capi...

Continua la lettura

La brughiera di Staines

Staines Moor, Surrey. Uno sceglie la casa in cui vivere, la casa da acquistare, pensando a quanto verra' a costare la rata del mutuo o l'affitto mensile, com'e' servita dai trasporti pubblici, quant'e' lontano dal lavoro, quanto sono vicini (o lontani) i genitori o i suoceri. Stanwell Moor mi attirava per altri motivi. Il villaggio non e' lontano da Bedfont Road, dove lavoravo; pareva tranquillo (e lo era, dieci anni fa); non ha edifici alti, solo casette basse, sia terraced che semi-deta...

Continua la lettura

Malpensa: code impreviste, colpa di tutti

Il check-in per il volo British Airways delle 17,35 avrebbe potuto essere rapido, oggi. E invece no. Una comitiva di undici persone i cui componenti sono arrivati alla spicciolata; passeggeri che, al loro turno - e dopo una lunga attesa - dovevano ancora cercare passaporto e biglietto; altri che scambiavano il check-in per l'ufficio informazioni, chiedendo di tutto. Alla fine siamo passati.

E la coda per i controlli del bagaglio a mano? Lunga e lenta....

Continua la lettura

In partenza per l'Inghilterra

Torino-Milano in direzione Malpensa. Come sempre, nebbia.

...

Continua la lettura

Noasca: pranzo per due con 25 euro

Albergo Gran Paradiso, a Noasca (TO), nel Parco Nazionale del Gran Paradiso. L'ennesima, ennesima conferma che spendere poco non vuol dire mangiar male, e che spendere tanto non vuol dire mangiare bene: abbiamo mangiato bene, in due, spendendo 25 euro.
...

Continua la lettura

Rifugio Muzio, sopra Ceresole Reale

Fa freddo. Tanto freddo. O almeno cosi' pare: in realta', anche se siamo in pieno inverno a 1667 metri di quota, anche se ci sono stalattiti che scendono dalle grondaie del rifugio, non si sente cosi' tanto freddo, se ci si premura di indossare scarponi decenti e un abbigliamento da montagna adeguato. Foto scattata col cellulare, abbiate pazienza, la qualita' e' quella che e'......

Continua la lettura

Urbino, statua con berretto

Urbino, gennaio 2010. Busto di Fulvio Corboli Aquilini (1762-1826) studioso di filosofia, matematica, architettura, muslca e pittura....

Continua la lettura

Fontana donata dagli USA a San Marino


Fontana al Giardino dei Liburni, a San Marino. La bella fontana, inaugurata nel 1962, reca la il simbolo della Serenissima Repubblica di San Marino, le tre torri, al di sopra della parola Libertas, che e' il motto della Repubblica. Reca anche, e questo attira maggiormente l'attenzione, la dicitura "Nuovo Acquedotto dono del popolo americano ai sanmarinesi". Incuriosito, sono andato a cercare informazioni, e sul sito dell'azienda sanmarinese per i servizi pubblici ho trovato queste informazioni...

Continua la lettura

Grazie

01/01/2011

Il 2010 si e' concluso, e iniziamo il 2011 con un ringraziamento ai lettori di ViaggiareLeggeri. Nei dodici mesi appena terminati, www.ViaggiareLeggeri.com ha avuto 675.542 visite, per un totale di 1.127.078 pagine visitate. Il forum ha fatto la parte del leone, raccogliendo oltre il 70% delle visite al sito, seguito dal blog (11%), e poi dai racconti di viaggio dei lettori, dalla banca dati sulle linee aeree, dagli avvisi ai viaggiatori. Nel corso del 2010, avete inserito 3.893 nuovi messagg...

Continua la lettura

Un ostello, un pub?

Un'offerta di qualche tempo fa, vista a Singapore: 18 singDollars (circa nove euro) per dormire in una camerata in un 'backpacker pub'. Colazione e connessione Internet wireless comprese nel prezzo. ...

Continua la lettura

Precedente 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 Successiva

Archivio per mese