Diario minimo di un italiano all'estero

Musica per un Ferragosto vivace (e quasi celtico)

Per dare un po' di energia a chi oggi lavora e a chi è in spiaggia 15/08/2016
Illustratione di John D. Batten per Tamlane in 'More English Fairy Tales; - Da Wikipedia

Ferragosto, le spiagge sono piene di gente. Quelle italiane e quelle caraibiche, Spagna e Croazia, il resto del mondo, la sabbia rovente intorno, il fresco mare invitante a pochi metri, un occasionale refolo di vento arrivato da chissa' dove rinfresca la faccia per un secondo. E le citta' non sono cosi' vuote come in passato, tanta gente è al lavoro, in fabbrica o in ufficio o in auto o altrove.

Per tutti, compresi quelli che sono appena ritornati dalla Gran Bretagna e gia' gli manca, ecco una selezione di brani per ravvivare la giornata. Suoni celtici, tradizionali, folk, e qualche pezzo di celtic punk; storie qualche volta allegre, altre meno, ma con musica sempre - credo - coinvolgente, di quella che ti fa battere il tempo col piede o ticchettando coll'indice sul tavolo.


Rocky Road to Dublin - The High Kings