Feed RSS del blog Seguici su Twitter Seguici su Facebook Segnala questa pagina via email

Diario minimo di un italiano all'estero 

Un blog sui viaggi. Appunti, foto, riflessioni sui viaggi e sul vivere all'estero

Costo della vita in Inghilterra: fare la spesa da Aldi con 90 euro

Scritto da ViaggiareLeggeri, 19-11-2014 alle 12:18 | 3 commenti  | Permalink
La spesa settimanale da Aldi, in InghilterraOgni mese, settemilacinquecento italiani (*) salgono su un volo per la Gran Bretagna, decisi a trovare lavoro nella patria di Shakespeare e David Beckham, ammaliati dagli stipendi piu' alti che in Italia, dalla quantita' di offerte di lavoro in tutti i campi, dalla (di solito) efficiente burocrazia britannica. Ma oltre alle entrate, nel bilancio familiare (o individuale) pesano anche le uscite: a stipendi piu' elevati corrispondono spese piu' alte? In altre parole, costa di piu' vivere in Inghilterra o in Italia?...

Tags: acquisti, foto, mangiare, vivere in Inghilterra

Atlanta vista dall'alto

Scritto da ViaggiareLeggeri, 09-11-2014 alle 13:03 | 0 commenti  | Permalink
Atlanta vista dall'alto, dall'ultimo piano dell'hotel Westin Peachtree Plaza, alto oltre 200 metri. Le foto sono di qualche anno fa, e chi capitera' ad Atlanta in questo periodo notera' sicuramente tanti cambiamenti nella citta' e nella sua skyline.

La piattaforma panoramica dell'hotel Westin offre una vista a 360 gradi, e - trattandosi di una piattaforma che ruota - e' possibile osservare il panorama della Georgia senza neppure staccare il didietro dalle comode poltrone del cocktail bar o del ristorante. L'ingresso costa 8 dollari a persona (4 per i bambini dai 4 ai 12 anni, ed e' gratis per i bambini sotto i 4 anni), e non comprende consumazioni.
...


Tags: Atlanta, foto Stati Uniti, grattacieli, Stati Uniti

Il turismo come arma, seconda parte: Cina e Taiwan

Scritto da Claudio - Redazione VL, 09-11-2014 alle 09:46 | 0 commenti  | Permalink
L'anno era il 2008, eravamo sulle montagne taiwanesi, in un pullmino che ci avrebbe portato ad un'escursione in una foresta di alberi ultramillenari. La coppia seduta davanti a noi, due taiwanesi sui cinquant'anni o poco piu', parlava un buon inglese. Il marito, in particolare, era un dipendente della pubblica amministrazione, probabilmente un dirigente: parlava l'inglese (americano, come sempre a Taiwan) in modo fluido e preciso, conosceva il francese e stava studiando lo spagnolo, ed era un economista. La conversazione scivolo' ...

Tags: Cina, industria del turismo, politica, Taiwan

Che anno e' a Taiwan (e altrove)?

Scritto da Claudio - Redazione VL, 07-11-2014 alle 18:06 | 0 commenti  | Permalink
Anno 103, cioe' 2014Che anno e'? Una domanda del genere la si sente solo in film e telefilm di fantascienza, ma chi viaggia all'estero sa che la risposta non sempre coincide con l'anno che ci aspetteremmo.

La foto mostra il coupon per la colazione in un albergo a Taiwan, ed e' datata diciassette ottobre dell'anno centotre.
...

Tags: Taiwan, tradizioni

Gadget taiwanesi: maniche senza maglia!

Scritto da Claudio - Redazione VL, 07-11-2014 alle 15:39 | 0 commenti  | Permalink
Fino alla fine di ottobre, la temperatura a Londra e a Heathrow era primaverile, ventitre' gradi, la piu' alta mai registrata in questo periodo. In pochi giorni siamo scesi a temperature piu' normali per la stagione, tanto che in questi giorni c'e' un bel sole ma, alle undici di mattina, ci sono solo sei gradi (e ieri, alle otto di mattina, c'era un solo, solitario grado). Troppo freddo per uscire in maglietta, e' l'occasione ideale per provare qualcosa che ho comprato il mese scorso a Taiwan, dove questo gadget viene utilizzato da almeno dieci anni (lo vidi per la prima volta proprio nel 2004).

Si tratta di maniche. Solo maniche, senza una maglia....

Tags: abbigliamento, acquisti, foto, Taiwan, viaggiare leggeri

A Taiwan, religione uguale spettacolo?

Scritto da Claudio - Redazione VL, 06-11-2014 alle 07:16 | 0 commenti  | Permalink
Nelle librerie Eslite, a Taiwan, ci sono sezioni dedicate ai romanzi, alla letteratura in lingua straniera, ai DVD (anni fa ci trovai il DVD del film italiano "Casomai"), alle riviste, ai viaggi. E c'e' un'altra sezione, dedicata a religione e arti visive e dello spettacolo ("performance arts"). Delle due, l'una: o intendono dire che l'arte e' come una religione, in cui aver fede e a cui dedicare la propria vita, oppure il messaggio e' che le religioni, con le loro coreografie, i lori costumi, la recitazione dei loro "attori", e' un'arte visiva.

La religione, arte visiva


Tags: arte, foto, religione, Taiwan

Pescatori abusivi in UK: sono solo polacchi, rumeni, lituani, slovacchi, bulgari?

Scritto da ViaggiareLeggeri, 05-11-2014 alle 13:05 | 0 commenti  | Permalink
Cartello visto nel parco Harmondsworth Moor, immediatamente a nord dell'aeroporto di Heathrow. Il cartello, in inglese, polaccho, rumeno, lituano, slovacco e bulgaro, dice "Per poter pescare devi avere una valida licenza emessa dalla Environment Agency e un biglietto giornaliero o una tessera d'iscrizione".

Non stupisce la presenza del cartello, incuriosisce invece la scelta delle lingue, che in teoria fornisce un'indicazione sulla presenza in zona di cittadini est-europei con una limitata conoscenza dell'inglese, con conseguente necessita' di mostrare avvisi nella loro lingua nativa.

Divieto di pesca


Ci torna in mente quella volta che, ad Amsterdam, notammo e fotografammo un cartello - in olandese e in italiano - che vietava l'ingresso in una chiesa ai "turisti".

Tags: divieti, Heathrow e dintorni, lingue, pesci

Fuochi artificiali britannici: Profanazione Satanica

Scritto da ViaggiareLeggeri, 05-11-2014 alle 11:34 | 1 commenti  | Permalink
Non ci metteremo a scrivere un trattato sui fuochi pirotecnici, ma il nome di questo prodotto, visto in un negozio vicino a Heathrow ha attirato la nostra attenzione. Questa confezione di fuochi artificiali si chiama "Satanic Desecration" (Profanazione Satanica), e riesce difficile immaginare un prodotto con un nome simile in vendita in un negozio della cattolica Italia, magari a due passi dalla parrocchia di quartiere.

Profanazione satanica. Ma e' solo un fuoco artificiale


Prezzo tra £50 (online) e £100 (nei negozi).

Tags: foto, religione, vivere in Inghilterra

Gadget taiwanesi: monopiede per il "selfie"

Scritto da Claudio - Redazione VL, 27-10-2014 alle 13:09 | 0 commenti  | Permalink
Paese che vai, usanza (e gadget) che trovi. L'abitudine al "selfie", l'autoritratto col cellulare, si e' diffusa rapidamente in tutto il mondo, e sono nati appositi gadget per facilitare la pratica. A Taiwan, per esempio, e' molto diffuso il "monopiede per selfie": un braccio telescopico sul quale viene piazzato il cellulare, in modo da allontanarlo maggiormente da se' e quindi allargare l'inquadratura, cosi' da comprendere non solo la propria faccia, ma anche una porzione maggiore dello sfondo alle spalle del fotografo. Dotati di solito dell'attacco standard per fotocamere da 1/4", questi monopiedi hanno di solito un'estensione massima intorno al metro e un prezzo inferiore ai 10 euro.

Monopiede telescopico per autoritratti con cellulare


I gadget taiwanesi


Da oggi vi presenteremo oggetti inusuali visti durante i nostri viaggi a Taiwan. Ma tenete presente che quel che e' inusuale oggi, domani sara' presente sui mercati di strada a Genova come a Manaus o a Berlino. Non venitemi a dire "Ma ce l'ho gia'!"...

Tags: foto Taiwan, Taiwan

L'uomo del tiramisù del mercato di Taipei

Scritto da Claudio - Redazione VL, 23-10-2014 alle 18:55 | 1 commenti  | Permalink
Buon umore!Dopo cena, una fresca sera di ottobre a Taipei, metropoli e capitale taiwanese. Siamo usciti da un ristorante specializzato in hot pot dalle parti del Cathay General Hospital, un ospedale che ha lo stesso logo di una banca, la Cathay United Bank. La temperatura insolitamente vivibile (solo 25 gradi alle otto di sera? Umidita' solo al 77%?) e' un invito a passeggiare, e dopo l'irrinunciabile acquisto del solito bubble tea ci ritroviamo nel mercato notturno di Liaoning, nel quartiere Zongshan, aperto fino all'una. Banchi di alimentari e gadget digitali (e, occasionalmente, oggetti prodotti da una delle tribu' di aborigeni taiwanesi). Ragazze di etnia cinese e dai capelli biondo platino, ragazzoni muscolosi con tatuaggi. Vecchietti che operano ai margini del mercato raccolgono quello che viene buttato via e lo caricano in borsoni enormi attaccati al manubrio di vecchie bici. Scooter modernissimi ...

Tags: foto, italianità, mangiare, Taipei, Taiwan

Mese precedente  /  Tutto il mese