Feed RSS del blog Seguici su Twitter Seguici su Facebook Segnala questa pagina via email

Viaggiare
Leggeri

I mosaici di Paphos 

Nel blog - Scritto da ViaggiareLeggeri, 27-10-2011 alle 19:55 | 5 commenti  | Permalink
Colonnato greco
Dopo le Tombe dei Re, abbiamo visitato un'altro sito World Heritage a Paphos (Cipro): l'area archeologica della citta', vicino al porto (avevamo accennato a questa visita qui). L'ingresso costa 3,40 euro, e le maggiori attrazioni dell'area sono i pavimenti a mosaico.






Autoritratto con mosaico

A volte non c'e' modo di spostare il sole.

La casa di Dionisio

I mosaici meglio mantenuti si trovano in questa struttura.













Anfiteatro greco

L'anfiteatro ('odeon') risale al II/IV secolo DC. Veniva utilizzato per esibizioni musicali.

Il castello delle sessanta colonne

Eretto intorno al 1200, dopo la conquista di Cipro ad opera dei Franchi, sul sito di un forte precedente d'epoca bizantina. Venne distrutto nel 1223 da un terremoto, e non venne piu' ricostruito. Si trattava di una fortezza compatta con un massiccio muro esterno con otto torri e un fossato.L'interno del castello consisteva in un cortile quadrato con quattro torri.





Altri articoli su Cipro, foto, archeologia, World Heritage
Data: 27-10-2011 alle 19:55 - aggiornato 27-10-2011 alle 20:02
©2004,2014 ViaggiareLeggeri.com. La riproduzione integrale di quest'articolo e' vietata.



Queste pagine potrebbero interessarti


Commenti

Il 28-10-2011 alle 15:32, Mauro ha scritto:

Che meraviglia!!! Mi fa venire in mente le sensazioni di quando visitai l'acropoli e il museo archeologico di Atene senti la Meraviglia di una cultura antica e ti chiedi come fosse possibile con le conoscenze e le tecnologie di quel tempo realizzare queste opere Meravigliose!
Il 29-10-2011 alle 02:01, ViaggiareLeggeri ha scritto:

In effetti essere a Cipro e' un po' come essere in un'ipotetica Grecia sotto il controllo britannico. Tante abitudini di quando Cipro era parte dell'Impero sono rimaste (la lingua inglese e' parlata da tutti, la guida a sinistra, l'attenzione agli orari), ma la storia antica di Cipro e' greca, la lingua della terra e' greca, il cibo e' greco. Tante parole cipriote (greche) e tanti toponimi ti fanno capire quanto la cultura greca sia entrata a far parte di quella romana, dopo la vittoria sui Corinzi nel 146 A.C.

E nella storia di Cipro si trovano anche altre tracce d'Italia, oltre a quelle lasciate dai Romani: Cipro fu proprieta' di Venezia dal 1489 al 1571.

Siamo stati qui una settimana, e non e' minimamente bastata per vedere tutti i siti archeologici di Cipro. Se easyJet continuera' a volare qui a basso costo, torneremo ancora.
Il 12-12-2011 alle 12:00, Massim ha scritto:

Una isola immensa con tante siti archeologici da scoprire .

Vuoi inserire una domanda, una risposta o un commento?

Se vuoi scrivere nel forum di ViaggiareLeggeri, sei il benvenuto. Per farlo, effettua il login oppure, se non ti sei ancora iscritto, registrati ora, ci vuole solo un minuto (ed e' gratis)!