Viaggio a Taiwan: l'attrezzatura fotografica


14/11/2009 | Autore: Claudio @ VL

Singapore: partenza di sabato, all'ora di pranzo, per Taiwan. Volo di quattro ore. Ritorno a casa la domenica successiva, di mattina presto. Sette giorni e qualche ora a Taiwan, con visite a Taoyuan e forse Taipei, alle montagne del Shei-pa National Park, nelle Taroko Gorges, e probabilmente tante ore dietro ad un finestrino (in auto, treno, battello). Che attrezzatura fotografica portare?

Sono stato a Taiwan nel 2004 e 2005 portando solo una macchina fotografica compatta (digitale). Nel 2008 avevo con me una reflex digitale con zoom 18-55mm e 55-200mm. Nel giugno 2009, per la visita a Pingtung, Green Island e Taitung, portai il Sigma 50-500mm in sostituzione del 55-200mm, perche' speravo di vedere animali interessanti, oltre al Sigma 10-20mm. Questa volta, invece, avevo ...

Una Nikon D300. Funziona, fa quel che deve, la batteria dura un paio di giorni.

Una Nikon D40 di riserva. Lo so, non ha ne' risoluzione, ne' batteria, ne' cadenza in comune con la D300. Ma monta gli stessi obiettivi, ha vari comandi in comune, e scatta foto. Ed e' piccola e leggerissima. Non si sa mai. Non l'ho portata con me tutto il tempo, e' rimasta nel bagaglio in camera durante le visite a Hualien e a Shei-Pa; in caso di problemi alla D300 avrei perso solo poche ore di occasioni fotografiche (un professionista non potrebbe permetterselo, un dilettante per fortuna si').

Uno zoom Nikon 18-105mm. Credo di aver scattato l'80% delle foto con quest'obiettivo. Se fosse stato un 18-200mm l'avrei probabilmente usato per il 95% delle foto, forse il 100%.

Nikkor 55-200mm. Leggero, e' rimasto nello zaino quasi tutto il tempo, e l'ho utilizzato soprattutto nel parco di Shei-Pa e in un villaggio delle Taroko Gorge. In entrambi i casi e' stato utilizzato per foto a distanza ravvicinata (fiori nel parco, farfalle e insetti nel villaggio). Ho rimpianto il Sigma 50-500mm a Hualien, quando mi sono trovato a fotografare, nell'arco di poche ore, egrette, aerei da ricognizione dell'aviazione militare taiwanese in volo sopra la spiaggia, e infine una mandria di bovini vicino all'area industriale della citta'. Ma il peso del "Bigma avrebbe reso piu' spiacevole il viaggio. Meglio viaggiare leggeri.

Lo zoom Sigma 10-20mm. Poche foto in interni, pochi panorami metropolitani, questo supergrandangolo ha passato quasi tutto il tempo nello zaino.

Un computer portatile Fujitsu per scaricare le foto. Leggero, ma non l'ho portato con me durante le escursioni: e' rimasto a Taoyouan anche durante i due giorni trascorsi nel parco di Shei-Pa e i tre passati ad Hualien. Non ha dato problemi.

Tre schede CompactFlash della Sandisk, due da 8Gb e una da 4Gb. Senza il notebook non sarebbero state sufficienti, visto che ho scattato per 25Gb, soprattutto in "JPEG Fine". Negli ultimi giorni ho selezionato l'opzione "Size priority" sulla D300, in modo da risparmiare spazio quando possibile.

Uno zaino Lowepro Flipside 300. Tanto spazio a disposizione senza tanto ingombro. E con la peculiarita' di avere le cerniere verso la schiena, in modo da rendere piu' difficile la vita ai ladri.

Piu' carico al ritorno che all'andata


La sera di sabato, l'ultima sera passata a Taoyuan, sono stato con parenti e amici al Nova Shopping Centre vicino alla stazione ferroviaria, per vedere di "contribuire all'economia taiwanese", come diciamo mia moglie ed io. Ho trovato un Nikkor 50mm/1,8 AF a 3800 NTD (New Taiwanese Dollar), quindi circa 180 S$ (Singapore Dollars), quindi circa 86 euro, e visto che da tempo cercavo un obiettivo autofocus luminoso per sostituire il 50mm/1.4 senza autofocus che ho da vent'anni, ho ... sostenuto l'economia taiwanese. Un diaframma di 1,8 usato con i decenti 3200 ISO della Nikon D300 permette di fare foto senza flash e senza supporto (cavalletto, muretto o altro) in condizioni ben poco luminose. L'obiettivo perde l'autofocus con la mia vecchia D40, ma e' compatibile (non e' una versione "G" senza ghiera del diaframma) anche con la mia antiquata Nikon FE2 e con la paleolitica Nikon F, quindi sono soddisfatto dell'acquisto.

Cosa porterei a Taiwan la prossima volta


- La Nikon D300;
- Lo zoom 18-105mm;
- Il 50mm/1.8;
- NON porterei il Sigma 10-20mm;
- NON porterei il Nikkor 55-200mm ne' il Sigma 50-500mm: invece, cercherei un teleobiettivo lungo (70-300mm, forse) con macro, visto che ragni giganti, farfalle e insetti (per non parlare dei fiori) sono stati tra i miei soggetti principali. Ok, forse il 50-500mm potrebbe cavarsela, anche se non permette di avvicinarsi a meno di due metri e settanta dal soggetto; certo, pero', che quei due chili di metallo, plastica e vetro sembrano due tonnellate, quand'e' nello zaino!


Argomenti: attrezzatura fotografica per viaggi, Taiwan, fotografia, viaggiare leggeri, Nikon
Segui i commenti tramite RSS

Commenti

Non ci sono ancora commenti. Vuoi iniziare tu? [Mostra aiuto]

Domanda di verifica

Rispondi alla domanda seguente usando una sola parola, nessun numero.
Se e' canadese, viene dal ...