Discussione con le agenzie viaggi


30/03/2011 | Autore: ViaggiareLeggeri

Se avete un'agenzia viaggio, o se state pensando di aprire un'agenzia viaggio, vi segnalo la discussione intitolata Alle agenzie viaggi: come vendete, oggigiorno?, che mi pare stia proponendo uno spaccato interessante dell'evoluzione nel settore della preparazione e vendita dei pacchetti-viaggio nell'era di Internet.



Link: Alle agenzie viaggi: come vendete, oggigiorno?)
Argomenti: agenzie viaggi, tour operator, lavoro, idee per il settore turistico
Segui i commenti tramite RSS

Commenti


15/07/2011 14:00:43, Sonia
Leggevo il blog sulle agenzie viaggi io non me ne intendo molto ne di viaggi ne prenotazioni via internet faccio in media solo un viaggio l'anno sono sempre andata in agenzia per la fiducia del servizio e poi in un occasione solo ho prenotato su internet e tutto ? andato a buon fine non metter? mai piu piede in un agenzia perch? ? molto deludente essere truffati cosi prenoti un viaggio e poi te lo ritrovi in rete a met? prezzo se le agenzie gudagnano poco come dite voi dove vanno a finire i nostri soldi guadagnati con sudore e truffati nel tempo di mettere una firma?
28/07/2011 23:55:08, ViaggiareLeggeri
Sonia,
mi pare tu abbia molte idee, ma un po' confuse. Chi ha detto che le agenzie viaggi guadagnano poco? Quello e' quanto hanno scritto vari visitatori del forum, non io. Blog / Forum, due cose differenti.

Venendo al contenuto del tuo messaggio: di solito viaggi (per il tuo viaggio annuale) tramite agenzie viaggi, per (parole tue) la "fiducia del servizio"; quindi presumo sia sempre andato tutto bene, quando i viaggi te li hanno organizzato le agenzie. Poi, in una sola occasione, hai prenotato via Internet e tutto e' andato bene, non ci sono stati imprevisti ne' problemi. E hai deciso di non entrare piu' in un'agenzia viaggi. Fin qui tutto condividibile, ma ti ricordo che fare un viaggio senza imprevisti non significa che tutti i viaggi che organizzerai da sola saranno privi di contrattempo; alcuni amano affrontare situazioni inattese da soli, altri preferiscono essere aiutati in queste situazioni, e le agenzie viaggi trovano un legittimo bacino di clienti tra questi ultimi.

Quello che non capisco e' come possa tu accusare le agenzie viaggi di "truffare" i clienti perche' vendono dei pacchetti-viaggio a prezzi piu' alti di quelli che trovi online. Non dovresti stupirti di trovare queste differenze di prezzo: comprare un barattolo di Nutella nel negozio sotto casa costa piu' che comprare lo stesso barattolo in un supermercato, e acquistando lo stesso barattolo di Nutella su Amazon.com spenderai ancora meno... la "new economy", una dozzina di anni, fa ha portato tanti negozi fisici (comprese le agenzie viaggi tradizionali) a dover competere con negozi "virtuali" (siti Internet) che hanno costi fissi (personale, affitto/acquisto locali, gestione magazzino) molto piu' bassi, e che quindi possono permettersi un ricarico minore su ogni prodotto e servizio.

Se osservi la competizione tra le linee aeree, la situazione e' simile: le low cost (Ryanair, easyJet) hanno direzione, uffici amministrativi, marketing, assistenza clienti ridotte all'osso, rispetto alle linee aeree tradizionali (Alitalia, British Airways, etc.), e svolgono la maggior parte della propria attivita' tramite siti Internet. Costi piu' bassi = prezzi finali piu' bassi.

Le agenzie viaggi hanno costi piu' elevati, agiscono come tuo intermediario, e' normale che tu debba pagarle. Sono aziende, non enti di beneficenza.
[Mostra aiuto]

Domanda di verifica

Rispondi alla domanda seguente usando una sola parola, nessun numero.
Sei per otto fa...