Tariffe Ryanair piu' basse cancellando i cookies?

Prova con Firefox e Chrome
29/05/2011 | Autore: Redazione VL | 0 commenti

Meno si conosce una cosa, piu' si e' pronti a cercare ipotesi esoteriche per spiegarla. Le tariffe Ryanair, per esempio, stimolano la fantasia di tanti, che si chiedono come faccia Ryanair a offrire prezzi cosi' bassi, come mai i prezzi cambino ogni pochi minuti, e soprattutto se l'amministratore delegato Michael O'Leary e' l'Anticristo.
Oggi non spiegheremo come sia possibile per Ryanair far pagare cosi' poco, ma le parole entrate ausiliarie possono fornirvi un piccolo indizio. E non sappiamo neppure se l'AD di Ryanair abbia il numero 666 inciso a fuoco sul cranio. Parleremo invece di una leggenda metropolitana: quella secondo cui Ryanair userebbe i cookies del vostro browser per alzare i prezzi che vi vengono presentati sul sito della linea aerea irlandese. Secondo la voce circolante online, se visitate il sito Ryanair, cercate un volo, non lo acquistate, e quando effettuate la stessa ricerca in seguito (dopo minuti o giorni), il sito vi mostrerebbe un prezzo piu' alto, basato sul prezzo visto durante la prima visita, maggiorato di una quota percentuale o fissa.

Questo messaggio su Twitter, per esempio, parla di un risparmio di 100 sterline semplicemente cancellando i cookies del browser del giorno precedente. Qualcuno ha quindi pensato di mettere alla prova questa leggenda metropolitana, e il risultato e' che e' proprio solo quello: una leggenda metropolitana.

Invisible Hand ha condotto un test di due giorni esaminando 52 rotte Ryanair e utilizzando due browser - Firefox e Google Chrome. Il primo giorno e' stato usato Firefox per esaminare le tariffe basate su 52 ricerche, in alcuni casi sola andata, in altri andata e ritorno, e sono stati registrati i prezzi indicati dal sito. Il secondo giorno, le stesse 52 ricerche sono state ripetute con Firefox senza cancellare i cookies; le stesse ricerche sono state effettuate simultaneamente con Chrome, cancellando i cookies dopo ogni ricerca.

Il sorprendente risultato? I prezzi sono rimasti invariati da un browser all'altro, e tra le due sessioni effettuate con lo stesso browser (Firefox). La conclusione degli analisti di Invisible Hand e' che i prezzi Ryanair sono in costante fluttuazione e vengono modificati in base a molti fattori, ma la manipolazione dei cookies non e' uno di tali fattori.




Fonte: Invisible Hand via Tnooz via Il Disinformatico



Link: http://blog.getinvisiblehand.com/2011/04/08/ryanair-manipulating-prices-with-cookies-it%E2%80%99s-an-urban-myth/
Argomenti: Ryanair, siti Internet, prezzi
Segui i commenti tramite RSS


Potrebbe interessarti...

sul sito ryanair non appaiono i dati per partenze in date flessibili

Precedente
Dylan Moran e le camere d'albergo
Successivo
Dylan Moran e gli americani


Commenti (0)

Non ci sono ancora commenti.

Domanda di verifica

Rispondi alla domanda seguente usando una sola parola, nessun numero.
Nove per cinque uguale...


Codici consentiti

Avvisi dagli amministratori

03/03/2020: La nostra quieta newsletter
Gli utenti registrati possono abbonarsi alla nostra newsletter per ricevere ogni settimana gli aggiornamenti del sito.