In Egitto, la Stella non e' Artois


26/07/2012 | Autore: Claudio @ VL | 0 commenti

Se vi allontanate dalla zona alberghiera di Sharm el-Sheikh, piena di negozi che vendono tutti le stesse cose per turisti, e andate a visitare la citta' vecchia di Sharm, troverete negozi meno curati, strade meno recenti, occasionalmente qualche buon affare, e l'unico negozio egiziano con i prezzi esposti. Ma se provate a chiedere una birra...

Sono partito per l'Egitto dalla Gran Bretagna. Qui sono popolari molte birre, e una delle piu' popolari e' la bionda Stella Artois. Pubblicizzata in tv, lungo la metropolitana, presente in ogni pub, questa birra viene ordinata sempre e solo come "Stella" (la stessa cosa succede in Italia, mi pare, ma sentitevi liberi di smentirmi nei commenti a fondo pagina).

Sharm, come sapete se ci siete stati, e' piena soprattutto di turisti italiani, britannici e russi. Ti siedi in un bar o in un pub e chiedi di vedere il menu'. Non te lo portano, e in un inglese decente, o in un altrettanto comprensibile italiano, ti dicono che hanno varie birre, tra cui la "Stella". La ordini, la paghi sette euro, e quando ti arriva... scopri che non e' la Stella Artois. E' invece una birra poco saporita la cui bottiglia sfoggia l'orgoglioso adesivo "Authentic Egyptian". Vorreste rispedirla indietro, ma ... sorridete per il bidone subìto, bevete la vostra Stella egiziana e ve ne andate.

La Stella, (quasi) nota birra egiziana



Argomenti: birra, Egitto, foto, truffe
Segui i commenti tramite RSS


Precedente
ENAC: lingua italiana obbligatoria sui voli da e per l'Italia
Successivo
Compra una macchina fotografica, ma guai se la usi!


Commenti (0)

Non ci sono ancora commenti.

Domanda di verifica

Rispondi alla domanda seguente usando una sola parola, nessun numero.
Undici meno sette uguale...


Codici consentiti

Avvisi dagli amministratori

03/03/2020: La nostra quieta newsletter
Gli utenti registrati possono abbonarsi alla nostra newsletter per ricevere ogni settimana gli aggiornamenti del sito.