A Basildon Park pensando a Jane Austen


28/05/2012 | Autore: ViaggiareLeggeri

Due settimane fa m'e' capitato di lavorare vicino a Reading, a casa di un collega, e di notare dei cartelli che indicavano la direzione verso Basildon Park. Parlandone con mia moglie, a casa, e' emerso che a Basildon House e' stato girato nel 2005 un adattamento cinematografico (l'ennesimo) di Orgoglio e Pregiudizio di Jane Austen, con Keira Knightley e Matthew Macfadyen, e che si tratta di una villa di proprieta' del National Trust, quindi con ingresso gratuito per chi ha la tessera di quest'organizzazione. Giornata di sole, destinazione interessante, nuove macchine fotografiche da provare... saliamo in auto e ci dirigiamo verso Reading sulla M4. Usciamo alla Junction 12, proseguiamo verso nord in direzione di Pangbourne, e seguiamo poi la A329 verso nord-ovest. In meno di un'ora (da Heathrow) raggiungiamo Basildon Park. La giornata e' torrida, solo dieci giorni fa dormivamo col piumone e di giorno avevamo tredici gradi. Oggi ce ne sono ventotto.

Basildon Park, eretta tra il 1776 e il 1783, venne progettata in stile palladiano quando tale stile stava per passare di moda, e contiene elementi neoclassici. Lo so perche' l'ho letto su Wikipedia, non perche' me ne intenda di architettura...





Negli anni Cinquanta, la villa era in uno stato di abbandono, e sarebbe stata demolita come molte altre ville dello stesso periodo e di non particolare pregio architettonico o storico, se non fosse capitata tra le mani della famiglia Iliffe. Langton Iliffe e sua moglie Renée acquistarono la villa nel 1953 e trascorsero i venticinque anni seguenti a restaurarla, per poi... venderla e diventare ancora piu' ricchi? Darla in regalo ad un amico politico in cambio di favori? Non esattamente. Gli Iliffe donarono la villa al National Trust, insieme ad una donazione per il futuro mantenimento dell'edificio, e rimasero come inquilini, trasferendosi in seguito nella lavanderia della villa, convertita in appartamento.


















L'inconsueto bidet

- Cara, guarda che cosa carina, in bagno c'e' la vasca da bagno per il violino!

- Ma dai, non vedi che e' un portavassoio?












Argomenti: ville e palazzi inglesi, foto, Gran Bretagna, National Trust, edifici
Segui i commenti tramite RSS

Commenti


28/05/2012 09:59:36, Mauro
Splendide Foto, La Nuova macchina fotografica deve essere un bel Giocattolo a quanto vedo!
credo di non sapere resistere.....................
non tenerci sulle spine che macchina è?
Una recensione, una parola, una critica insomma si capisce che sono curioso?
Un saluto al Webmaster
28/05/2012 10:44:48, ViaggiareLeggeri
Ciao Mauro,
nuove macchine fotografiche da provare

Piu' d'una, in realta'. Tre. Ma sono nuove solo per me: due sono dello scorso secolo (Zorki-6 e Fed-3) e l'altra e' l'Olympys E-P1 con cui ho scattato queste foto (con due obiettivi per Nikon, il Sigma 10-20mm e il Nikon 50mm/1.8). Ne scrivero' certamente nel blog, per ora queste sono le mie prime impressioni sulla E-P1:

1) Maneggevolezza: l'assenza del pentaprisma e le modanature sul corpo macchina aiutano a dissimulare le dimensioni, ma la E-P1 non e' cosi' piccola. E' larga solo 5mm meno della mia Nikon D-40. L'impugnatura appena accennata e il peso inferiore ai 400g rendono facile e piacevole maneggiare questa macchina.

2) Trasporto: macchina piu' piccola e obiettivi piu' piccoli uguale borsa piu' piccola, quindi si viaggia piu' leggeri, il che e' la ragione-chiave per passare a una macchina come questa, per me. Sto appunto selezionandone alcune che costino poco e che siano adatte a tutte le macchine aderenti allo standard micro Four Thirds e alle varie Sony NEX, Nikon 1, etc.

3) Adattare obiettivi: ho vari obiettivi con montatura Nikon, ho percio' acquistato un adattatore per usarli sulla EP-1. L'adattatore e' meccanico, ha il pregio di consentire la gestione meccanica del diaframma anche con gli obiettivi privi di ghiera del diaframma, ma non trasmette l'automatismo della messa a fuoco, e senza un mirino, mettere a fuoco utilizzando il solo display elettronico non e' facile. Le dieci foto pubblicate in questa pagina sono tra le poche a fuoco, su una cinquantina scattate ieri.

4) Qualita' immagine: ho avuto la Olympus E-P1 per una settimana, l'ho usata solo con obiettivi progettati per Nikon, non ho usato il formato RAW. Non ho reso la vita facile a questa macchina fotografica, e per ora la qualita' delle foto ne risente.
[Mostra aiuto]

Domanda di verifica

Rispondi alla domanda seguente usando una sola parola, nessun numero.
In quale continente e' il Giappone?