Nibbio reale a Heathrow

Rapaci in cerca di preda
11/04/2014 | Autore: Claudio @ VL

Se sei vicino a Heathrow e guardi in alto, fuori dalla finestra, di solito vedi aerei. O corvi. O gabbiani, o sterne urlanti, storni, cinciarelle, e piccioni. Spesso anche parrocchetti indiani. Ma a volte capita di vedere qualcosa di inusuale. Oggi, per esempio, ho notato un rapace che volteggiava molto piu' in alto degli altri uccelli sopra il villaggio di Stanwell Moor. Pochi battiti d'ali, molta attenzione alle corrente ascensionali, il rapace disegnava larghi cerchi nel cielo, spostandosi progressivamente verso il Colne Valley Park.

E' poi sceso piu' in basso, forse in cerca di prede nei backyard delle casette di Stanwell Moor. Forse era un uccello gia' avvistato sopra il villaggio: un vicino di casa diceva d'aver visto un harrier (albanella), o forse un goshawk (poiana) o un hobby (lodolaio), che verso le sette di mattina sorvola Stanwell Moor in cerca di prede, e a volte scende in picchiata e si porta via un blue tit (cinciarella) o uno sparrow (passero). Non siamo esperti nel birdwatching, io e il mio vicino di casa... ma il rapace di oggi pareva quello descritto da lui.

Il rapace scende un po', arriva a portata di teleobiettivo, noto la coda biforcata, le penne pettorali rossicce, apertura alare sopra il metro e mezzo, una bella testa da (piccola) aquila, ampie zone bianche nella zona delle penne remiganti. Gli scatto qualche foto e poi, grazie al bird identifier sul sito della Royal Society for the Protection of Birds, credo di averlo riconosciuto come un red kite, un nibbio reale, di cui sono presenti circa 1.600 coppie in Gran Bretagna (fonte: RSPB).

Nibbio Reale a Heathrow



Argomenti: birdwatching, foto, animali, Heathrow e dintorni, Gran Bretagna
Segui i commenti tramite RSS


<< Precedente
Imbarcarsi con Ryanair con un casco per moto
Successivo >>
Il muro dei dischi della Old Vinyl Factory


Commenti


11/04/2014 10:19:39, Jonathan65
Non credevo che una foto potesse emozionare cosi tanto complimenti perché è veramente bella questa foto, da il senso della bellezza del volo nella sua forma più naturale, d'altronde noi abbiamo solo da imparare da loro. mi devo ripromettere di andare anch'io a cercare foto di rapaci su qualche sito italiano perché dalle mie parti nella pianura padana con piacere ho notato che sono tornati molti rapaci ma non sono capace di riconoscerli e qualche mese fa percorrendo una strada di campagna nel campo al di la del fosso vidi un grosso rapace che stava mangiandosi una nutria penso fosse una Poiana, cercai di fotografarlo ma come rallentai per scattare la foto prese il volo allontanandosi!
11/04/2014 10:46:43, Claudio @ VL
La cosa che stupisce e' che, per un "cittadino", rapaci vuol dire aquile e falchi, e ci aspettiamo percio' di trovarli lontano dalle aree urbane, in luoghi remoti, tipo le Montagne Rocciose, o vicino ai picchi alpini. Invece pullulano anche vicino alle nostre citta'.

Per identificare rapaci e altri volatili, suggerisco http://www.rspb.org.uk/wildlife/birdidentifier/ (in inglese) o simili. Se usi questo link, conviene avere un'altra pagina del browser aperta su http://en.wikipedia.org/wiki/Main_Page, li' potrai risalire dalla pagina inglese sul volatile a quella italiana.

Il birdwatching e' piuttosto diffuso, in Italia, e probabilmente esistono online strumenti in italiano per l'identificazione degli uccelli. Altrimenti si puo' ricorrere ai libri, ne esistono di piccoli (da usare sul campo) ed economici. E ci sono anche le app(licazioni) per smartphone, tipo iBird (prevedibile!); un confronto tra app per birdwatching e' visibile sul sito della rivista Nature.
11/04/2014 11:13:52, Jonathan65
Da noi i Rapaci sono tornati (per fortuna) grazie alla eccessiva proliferazione delle Nutrie che fanno dei gran danni: economici agli agricoltori e ambientali in quanto essendo onnivore mangiano anche i pulcini di altre specie tipo quella che volgarmente chiamiamo Gallinella d'acqua o i pesci che spesso popolano anche le nostre rogge.
e spesso si vedono sopra i fossi volare a punto fisso i gheppi in caccia di cuccioli di nutria, ma si sono diffusi molto anche gli Aironi cinerini e da qualche anno a questa parte sul campanile della chiesa del centro abitato dove abito nidifica una coppia di Cicogne!!

Domanda di verifica

Rispondi alla domanda seguente usando una sola parola, nessun numero.
Sette meno cinque uguale...


Codici consentiti