Concorde a Caselle

Correva l'anno 1982...
12/12/2015 | Autore: Claudio @ VL

Era un giorno piovoso di ottobre, anno 1982. Avevo quattordici anni, amavo gli aerei, e la Stampa aveva annunciato che a Caselle sarebbe atterrato un Concorde. Non mi ricordo se chiesi a mia madre di portarmi all'aeroporto o se si offri' volontaria lei, ma ci andammo. Non ricordo neppure se con noi c'erano i miei amici appassionati di aeronautica (Fabrizio e Marco), e non mi viene in mente il motivo per cui il Concorde venne a Torino. Non era comunque un'emergenza, altrimenti il giornale non ne avrebbe parlato in anticipo.

Pioveva. C'era fango. La memoria mi dice che eravamo all'estremita' sud dell'unica pista dell'aeroporto di Caselle, ma potevamo anche essere dalle parti di Malanghero.





A parte questo, non ricordo quasi niente. Il frastuono dei quattro Rolls-Royce Olympus durante l'atterraggio, e il "naso" dell'aereo che si piega verso il basso per migliorare la visibilita' in questa delicata fase. Il pensiero che non sarei mai riuscito a salire su quell'aereo. La speranza di vedere altri aerei "speciali" atterrare a Caselle, tipo il Boeing 747 (che nel 1982 non si vedeva facilmente, da quelle parti).

Riuscii poi a salire sul Concorde, pochi anni fa, in un museo vicino a Londra. Ne ho parlato qui.



Argomenti: Concorde, aviazione, aeroporti, Torino, nostalgia

Commenti

Non ci sono ancora commenti. Vuoi commentare tu?

Lascia un commento

Domanda di verifica

Rispondi alla domanda seguente usando una sola parola, nessun numero.
Uno piu' tre uguale...