A spasso tra la neve in Islanda

Un tizio, la neve, il freddo, una domenica pomeriggio a Þorlákshöfn
06/03/2016 | Autore: Claudio @ VL

Domenica pomeriggio, domattina abbiamo il volo che ci riporterà a casa. Abbiamo fame, ci fermiamo a pranzare a Þorlákshöfn, che si pronuncia thorlgappascion, o qualcosa del genere. L'unico posto aperto e' una specie di caffe' con pochi tavoli chiamato Meitillinn Veitingahus. Personale amichevole, i due ragazzi parlano un inglese chiaro e semplice, come quasi ovunque in Islanda. La connessione wifi e' veloce, cerco informazioni online su Björk e finisco invece col leggere la biografia di Emilíana Torrini Davíðsdóttir, un'altra musicista islandese. Poi smetto.

"Quel tizio va a spasso!", dice mia moglie. Guardo dalla finestra del locale, e vedo un tizio che cammina. Spettacolare, eh? Un tizio che cammina all'aperto. Mai visto prima, che roba! Un tizio che cammina all'aperto e che si fa una passeggiata qualche grado sotto zero. circondato solo dalla neve e dal ghiaccio.

Forse siamo troppo viziati, noi italiani, o siamo semplicemente fortunati, usciamo di casa per una passeggiata e c'è il sole, le nostre bellezze naturali, la nostra storia. Eppure questo tizio che passeggia in Islanda non mi pare meno fortunato.



.






Argomenti: Islanda, antropologia spicciola, foto
Segui i commenti tramite RSS

Commenti

Non ci sono ancora commenti. Vuoi iniziare tu? [Mostra aiuto]

Domanda di verifica

Rispondi alla domanda seguente usando una sola parola, nessun numero.
Seconda e terza lettera di 'soffitto'