Reclami e rimborsi, Ryanair, Azioni legali, Pubbliche istituzioni, Irlanda

Come fare causa a Ryanair spendendo 15 Euro

di ViaggiareLeggeri, 08 marzo 2007 | Tempo lettura 2' | 31 commenti | Commenta

A causa del numero crescente di lamentele nei confronti di Ryanair nel nostro forum, siamo andati in cerca di aiuto, in rete, e abbiamo trovato (su Ryanaircampaign.org) un'interessante link: un sito legato al Ministero della Giustizia irlandese che permette di create online una richiesta di rimborso.

Il sito e' http://www.courts.ie/courts.ie/library3.nsf/pagecurrent/FA1612690A8F33978025720A00338FE7.

Gia' vi sentiamo: "E a me a che serve? Mica ho tempo di andare in Irlanda per far causa a Ryanair!". Gia', e qui sta il bello: non e' necessario andare in Irlanda. Leggiamo dal sito:
"Usando il Sistema Online per i Piccoli Reclami sarete in grado di:
- Creare un reclamo/richiesta di rimborso online
- Pagare online il costo della richiesta
- Controllare online i progressi della richiesta"

Per iniziare un reclamo online, tenete presente che la ragione sociale di Ryanair (da indicare nella vostra richiesta online) e' Ryanair Holdings PLC, e la sede legale dell'azienda e' Ryanair Corporate Headquarters, Dublin Airport, Dublin, Co Dublin, Ireland. La Corte da selezionare per la richiesta di rimborso e' quindi il Dublin Metropolitan District Court Office.

Ricordate che questo "tribunale online" opera solo per richieste che non eccedano i 2.000 Euro.

Aggiornamento 01/04/2012


In risposta alla domanda di Emanuela: cliccando sul link il sito si vede. Ecco una schermata 'presa' poco fa:
Schermata del sito




Di ViaggiareLeggeri, 08 marzo 2007 | Tempo lettura 2' | 31 commenti | Scrivi
Altri articoli in Reclami e rimborsi, Ryanair, Azioni legali, Pubbliche istituzioni, Irlanda
Link: http://www.courts.ie/courts.ie/library3.nsf/pagecurrent/FA1612690A8F33978025720A00338FE7

©2004, 2018 ViaggiareLeggeri.com. La riproduzione integrale di quest'articolo e' vietata.




Feed RSS del blog Vuoi essere avvisato dei nuovi articoli? Clicca qui!

PUBBLICITÀ

Queste pagine potrebbero interessarti


Vuoi essere aggiornato?

Se vuoi essere avvisato quando ci saranno nuovi commenti, registrati!

Commenti (31)

Scrivi
Il 16-12-2009 alle 11:37, Riccardo Sangermano ha scritto:

A quanto pare la cosa non funziona, allego risposta della Corte

i regret to inform you that you cannot make a claim for compensation for delay etc. under the small claims procedure a claim can only be made for the cost of goods or services.

Regards,

Small Claims Registrar


SWORDS DISTRICT COURT
Il 16-12-2009 alle 11:37, Riccardo Sangermano ha scritto:

A quanto pare la cosa non funziona, allego risposta della Corte

i regret to inform you that you cannot make a claim for compensation for delay etc. under the small claims procedure a claim can only be made for the cost of goods or services.

Regards,

Small Claims Registrar


SWORDS DISTRICT COURT
Il 08-01-2010 alle 14:57, Giuseppe ha scritto:

E' assurdo negarmi l'imbarco all'aeroporto di Birgi esibendo la patente di guida rilasciata dal Prefetto. Pensavo proprio che questo documento di riconoscimento fosse pi? idoneo rispetto la carta d'identit?. La cosa che fa pi? rabbia ? sentirti dire da un poliziotto addetto ai controlli che quanto detto dalla responsabile della compagnia aerea era esatto. Mi rincresce che in Sicilia succedano queste cose, gli stranieri hanno pi? diritti di noi italiani.
Il 11-01-2010 alle 05:56, ViaggiareLeggeri ha scritto:

Giuseppe,
Di preciso, cosa ti fa rabbia? Che il poliziotto abbia confermato che la linea aerea non ti stava prendendo in giro? O che la patente di guida non sia valida quanto una carta d'identita', come documento d'identita'?

Queste cose succedono in tutta Italia, non c'e' di che rincrescersene, e non sono gli stranieri ad avere piu' diritti di noi italiani.

Ryanair non accetta la patente come documento d'identita'. Non e' un segreto, e se ne e' parlato appena pochi giorni fa, nel blog, presso http://www.viaggiareleggeri.com/blog/1415/ENAC-Ryanair-e-documenti-d-identificazione-voli-ripristinati-scontro-finito?

Riccardo,
Sarebbe utile sapere che cosa hai scritto, nella tua richiesta nel Small Claims Online. La risposta che hai ricevuto dice che non e' possibile richiedere un rimborso per un ritardo, ma che e' possibile chiedere un rimborso per i costi di beni e servizi.
Il 25-01-2010 alle 18:39, Giovanna ha scritto:

Qualcuno ha scoperto se funziona veramente fare la procedura con il sito Irlandese?
dato che chi ha provato la risposta ? stata:
non e' possibile richiedere un rimborso per un ritardo, ma che e' possibile chiedere un rimborso per i costi di beni e servizi.
cosa bisogna scrivere nel Claim Details se si tratta di una richiesta x un rimborso di biglietto aereo che ha subito un ritardo della durata di pi? di 3 ore?
grazie del Vs aiuto
Giovanna
Il 25-04-2010 alle 12:32, Ciano Santanocita ha scritto:

Ho inviato alla Ryanair la seguete lettera:
Barcellona P.G 25/04/2010

Ryanair Corporate
Dublin
.

Con la presente denuncio i fatti avvenuti dentro l?aeromobile per il volo FR 9986 Pisa-Trapani del giorno 23 aprile 2010 ore 7,10.
Premesso di essere vittima dell?annullamento del volo 3946 del 21 aprile da Londra a Trapani, imbarcatomi sull?aereo con mia moglie, mi appresto a porre il soprabito nella cappelliera allorch? un?assistente di volo me lo vieta dicendomi in un inglese a raffica qualcosa per me incomprensibile. Lo tolgo, e mi lamento, parlando da solo , che mi sembrava assurdo che in un volo interno mi debba sentire apostrofare in lingua inglese. Un?altra assistente di volo, non trovando nulla di disdicevole nella mia espressione, con garbo e gentilezza mi ha invitato ad accomodarmi dicendo che avrebbe provveduto lei stessa a sistemare il soprabito; e cos? ha fatto. Dalle mie spalle mi sento aggredire verbalmente a voce alta e farneticante da una terza assistente con le seguenti espressioni: LEI LO CAPISCE CHE QUESTA E? UNA COMPAGNIA IRLANDESE, LO CAPISCE ? IRLANDESE! IRLANDESE.! E LEI LO SA DOV?E? L?IRLANDA? NON SIAMO TENUTI A PARLARE IN ITALIANO E ? LEI CHE DEVE CONOSCERE L?INGLESE! LO CAPISCE?
Sono rimasto esterrefatto ed ho risposto di non avere bisogno di lezioni di geografia, di avere una laurea e di avere un?et? per la quale potevo ben essere suo nonno e che lei era una ?piccinina?. Di l? a breve ritorna e puntandomi il dito in faccia mi grida: ? se lei non MI chiede scusa io la faccio scendere? . Oltre agli insulti , ha posto come condizione per continuare il viaggio che le chiedessi scuse. Ho risposto di non sapere di cosa dovessi scusarmi e se la Compagnia si ritenesse offesa per il mio inglese approssimativo ero pronto a scusarmi con il suo dirigente o persona a lei sopraordinata.
Dopo alcuni minuti la stessa assistente mi ha comunicato che dovevo scendere dall?aereo e che era stato chiesto l?intervento della polizia. L?assistente di volo in questione, con la quale non avevo minimamente interferito, lungi dall?assistere i passeggeri necessita di una visita attitudinale al servizio che svolge. Il comportamento del capitano ? stato inqualificabile e supera qualsiasi negativa aggettivazione: non si ? mosso dalla sua poltrona in cabina , con le spalle girate alle persone che tentavano di conferire con lui, non ha parlato con me n? mi ha visto in volto (salvo, come mi hanno riferito, farfugliare qualcosa genericamente contro gli italiani) ? stato irremovibile alle richieste dei passeggeri e soprattutto alle suppliche di mia moglie che in grave crisi di pianto l?ha pregato in ginocchio. Di fronte all?assistente di polizia che ha chiesto alla vostra assistente di volo di riferire quali fossero le offese ricevute non ha saputo dare alcuna risposta.
Chi vi scrive ? una persona distinta e anziana, un professionista serio e stimato in una famiglia composta da cinque avvocati: ? stato umiliato, offeso e trattato come un volgare delinquente. Sono stato costretto a scendere dall?aereo senza che fosse avvenuto un qualsiasi fatto ostativo alla permanenza nell?aeromobile, salvo ritenere che le scuse senza motivo ad una ragazzina con poco equilibrio ne rappresentassero una condizione. Immediatamente dopo, nel comando di polizia aeroportuale ho sporto denuncia querela da inoltrare alla locale Procura della Repubblica, chiedendo per i fatti accaduti di identificare e punire i colpevoli di un incredibile e vergognoso atto delittuoso. Agir? in ogni sede per il risarcimento dei danni patrimoniali e all?immagine subite per vostra esclusiva colpa civilmente e penalmente rilevante.
Avv.Ciano Santanocita
dott.ciano@tiscali.it

Il 05-08-2010 alle 15:35, Sinapti ha scritto:

Come e' finita con la rain air?
Il 30-08-2010 alle 17:13, Michela ha scritto:

...un episodio molto simile ? capitato anche ad un mio amico..ha avuto qualche riscontro la diffida?..immagino di no..
Il 02-09-2010 alle 10:32, Dora ha scritto:

Sono rientrata marted? sera da londra stansted e non viagger? mai pi? con questi truffaldini della ryanair....
premesso che prima di partire ho misurato i trolley da portare come bagagli a mano, li ho pesati e preparato le bustine dei liquidi in maniera direi quasi maniacale....pesavano nove kg x ciascuno dei passeggeri....le misure 20x50x40 risultavano assolutamente in regola...quel kiletto in meno lo avevo lasciato per eventuali acquisti da fare durante il mio breve viaggetto....in partenza tutto ok...
al rientro ho pesato le valige in aereoporto ed erano 10 kg ciascuna....tranquilla vado sino all'imbarco e qui un'operatrice ryanair molto scorbutica e frettolosa decide di pesare il trolley mio e di mia figlio che, con mia grande sorpresa, erano ingrassati di un kg e mezzo nel giro di dieci minuti....l'aereomobile stava per decollare e quindi non mi ? restato che "lasciarmi truffare", pagando ben 70 sterline a questa compagnia di ladri autorizzati...pesati all'arrivo erano 10 kg.....lascio a voi il giudizio....
Il 07-09-2010 alle 16:49, Manola ha scritto:

Buongiorno a tutti
premetto che ho viaggiato spesso con Ryanair e nn ho mai riscontrato ,personalmente dei problemi,ma nn riesco a rimanere indifferente all'arroganza ed i soprusi e penso che tutti voi dovreste rivolgervi ad una associazione di consumatori congiunta per tutta europa,inoltre se cominciassero a fioccare reclami su reclami negli aeroporti dove la compagnia presta scali,forse i dirigenti dovrebbero prendere qualche tipo di provvedimento.
Siccome poi, la maggior parte delle volte il problema ? l'affrontare da soli queste noiosissime e lunghe beghe burocratiche perch? non vi unite in una causa collettiva,magari mettendo in testa proprio l'avvocato Ciano Santanocita?
Il 10-09-2010 alle 14:04, Pmg ha scritto:

Rappresento la mia solidarieta' al collega Ciano Santanocita esortandolo ad intraprendere, come di certo ha gia' fatto, tutte le dovute azioni contro la compagnia aerea ma soprattutto contra quella ragazzina. Anche io ho viaggiato molto spesso con Ryanair per mia fortuna senza disagi se non la scomodita' dei sedili (pero' bisogna anche ammettere che se spendi poco non puoi pretendere di aver la poltrona comoda). Pero' sull'arroganza e pretesa che tutti i passeggeri di ryanair debbano sapere l'inglese sono davvero contrariato. Ok siamo in europa, ok siamo in una societa' globalizzata, ok siamo italiani poco inclini al parlare altre lingue pero' ricordiamo a noi stessi che queste compagnie con noi ci guadagnano e non poco. Infatti le minacce del proprietario di Ryanair di lasciare gli scali italiani per i motivi legati ai documenti di riconoscimento (in parte ha ragione) sono rimaste tali in quanto il giro di affari e talmente importante che di certo verrebbe rimpiazzato da altre compagnie. Io pretenderei dalle compagnie non italiane che pero' effettuano tratte nel bel paese di avere a bordo personale che parli correttamente la nostra lingua. Non penso sia assurdo.
comunque esorto tutti il passeggeri che hanno subito ritardi cancellazioni perdita di bagagli smarrimento a rivolgersi ad un avvocato o presso associazioni di consumatori per tutelare i nostri diritti.
Facciamoci sentire.
Il 05-12-2010 alle 18:40, Luca ha scritto:

Molto interessante la notizia del sito Irlandese "Small Claims Online" ...
Tuttavia,dopo un'attenta lettura del sito, devo obiettare ai messaggi di Riccardo Sangermano, alla risposta di ViaggareLeggeri ed al successivo messaggio di Giovanna, che la traduzione esatta della risposta negativa ricevuta dalla Corte:
"i regret to inform you that you cannot make a claim for compensation for delay etc. under the small claims procedure a claim can only be made for the cost of goods or services."
non ? assolutamente quella data da ViaggiareLeggeri e da Giovanna: "non e' possibile richiedere un rimborso per un ritardo, ma che e' possibile chiedere un rimborso per i costi di beni e servizi".
Il punto in cui la traduzione sbaglia sono le due parole "compensation" e "cost": con "compensation" non si deve in questo contesto intendere "riborso" ("refund" in inglese) ma invece "indennizzo" o "RISARCIMENTO". In sostanza il senso esatto della (laconica) frase della Corte ? a mio giudizio il seguente: " ... non ? possibile presentare un reclamo per (ottenere) un risarcimento per (i danni causati da) un ritardo etc. Un reclamo ... pu? essere presentato solo per (ottenere il rimborso de) il costo (cio? esclusivamente l'importo pagato) per beni e servizi." La correttezza della mia traduzione ? confermata dal contenuto della "Small Claims Procedure Guide" visibile sul sito, spiega con chiarezza in quali casi ? possibile presentare un reclamo.
Da ci? consegue che la presentazione di un reclamo pu? essere accettabile (e dico 'pu?' perch? io non ho ancora provato) solo per ottenere il rimborso del prezzo pagato per un biglietto ma non per indennizzi per danni o spese sostenute di alcun genere.
Inoltre smentisco decisamente quanto affermato da ViaggiareLeggeri nell'articolo di questo blog, dove dice: "Gia', e qui sta il bello: non e' necessario andare in Irlanda." Se l'autore dell'articolo avesse la citata guida "Small Claims Procedure Guide" avrebbe scoperto che non ? richiesta la presenza di chi presente il reclamo SOLO nel caso la parte avversa accetti il reclamo stesso ( ... claim is not disputed ... ). Se invece la controparte fa opposizione al reclamo, la Corte CONVOCA entrambe le parti a colloquio (ovviamente presso il tribunale competente che sta a Dublino !!) ed entrambe le parti DEVONO presentarsi ...
Tutto ci? rende assai dubbia l'utilit? di presentare un reclamo ... visto che sarebbe necessario prendere un aereo (e non con Ryanair per coerenza ;-) !! per andare a Dublino ...
Il 10-12-2010 alle 22:20, Sabrina ha scritto:

Il 1 novembre sarei dovuta ritornare con mio marito e i miei 4 amici a Trapani dopo una piacevole vacanza ad Amsterdam ma all'aereoporto di Eindovhen, dopo averci controllato scarpe, cinture ecc..,ci sentiamo dire dalle signorine del GATE che quelle porte ormai erano state chiuse e che non avremmo potuto prendere l'aereo. Cos? io e mio marito ci siamo ritrovati bloccati al Gate che tra le altre cose avevano chiuso circa 10 minuti prima mentre i nostri amici a bordo cercavano di far capire al personale sull'aereo che noi eravamo l? oltre la porta a circa 30 metri... mentre mio marito in contatto telefonico cn uno dei miei amici a bordo che ci riferiva che un ostess disse che senza di noi nn sarebbero partiti ma fu solo una presa in giro perch? il mio amico fu avvertito che se nn si fosse seduto e se nn avesse spento il telefonino erano costretti a far scendere anche lui, perci? si mise a sedere e una volta fatto ci? subito chiusero le porte dell'aereo che si prest? subito al decollo...Disperata mi misi a piangere...volevo tornare a casa, nessuno che mi aiutava mi guardavano cm fossi impazzita...un vero schifo.Dopo aver trovato la ragione, organizzammo cn mio marito il volo per il ritorno che compreso di taxi e un'altra notte in hotel ci cost? la bellezza di circa 650,00 euro cio? pi? di quanto avevamo speso per la vacanza di 4 giorni. Provate a immaginare che amarezza non solo per il denaro ma per il disagio causatomi e per i danni morali.
Il 08-01-2011 alle 16:14, Marta Szuba ha scritto:

Aeroporto di Cracovia, data odierna. Sulla mia prenotazione manca il cognome. niente da fare, niente da discutere. O pago 164 euro (si pu? sapere da dove prendono questi prezzi??) o rimango a terra. Mai piu la ryanair. Se iniziano a mancarli i clienti, impareranno....
Il 18-03-2011 alle 15:09, Salvo Nicosia ha scritto:

...sono veramente schifato di tutto quello che succede su questa linea aerea irlandese detta Ryanair....per avere delle informazioni al call center della compagnia ho speso 40 euro senza ottenere il nulla.....vergogna.....siamo sempre pi? soli..vergogna, vergogna., vergogna...dove sono i nostri politici, associazioni consumatori. etc non crediamo pi? al niente
Il 18-03-2011 alle 15:56, ViaggiareLeggeri ha scritto:

Calma Salvo,
Hai contattato un'azienda, non hai ricevuto risposta, e vuoi mettere in mezzo politici e associazioni consumatori (senza contattarli, immagino!) e arrivi alla conclusione che "non crediamo pi? al niente" (sic!)?

Non ti pare di correre troppo? Atteniamoci ai fatti:
- Quali informazioni cercavi, quando hai contattato Ryanair? Le hai cercate nell'area "Domande su voli / FAQ" del sito della Ryanair?
- Come hai speso i 40 euro? Al telefono?
- Hai contattato "i nostri politici" e le "associazioni consumatori" che vorresti veder intervenire?

Ciao
Il 21-03-2011 alle 06:53, Salvo Nicosia ha scritto:

Rispondo a "ViaggiareLeggeri" del 18.03.2011 alle ore 15:56:

..grazie per la tua risposta, comunque ho preso un'altro aereo e sono riuscito a raggiungere la sede desiderata con tutti i miei figli, pagando appena qualche euro in pi? di Rynair...e perdendo il tutto quello gi? pagato.

Comunque rispondo volentieri alle tue domande anche per far chiarezza e far capire a tutti quello che mi ? successo, (forse perch? sono sfortunato) :

1 io con i miei tre figli decidiamo di prendere un volo Rynair;
2 prenoto tramite internet pagando con carta di credito i biglietti. Dopo pochi minuti un altro mio figlio di anni 16 decide di venire con noi;
3 cerco di fare la prenotazione anche per lui ma non ? possibile in quanto minorenne;
4 cerco di contattate subito il call center, ma a causa di linee intasate, di linee non chiare di continue attese e non risposte o speso circa 40 euro senza avere nessuna risposta;
5 chiamo l'aereoporto di partenza e l'operatore mi comunica che se voglio inserire mio figlio sul nostro biglietto debbo pagare il prezzo del biglietto pi? 80 euro di penale.
Questo ? normale???
Comunque scusa, io credo a tutto, sono felice e non sono solo e vado piano(SIC!).
Ciao
Il 08-06-2011 alle 16:18, Marco ha scritto:

Salve. vorrei esporre un problema accaduto proprio oggi e chiedere se qualcuno ha trovato soluzione avendo gia avuto un problema analogo. Ieri ho prenotato su internet nel sito della ryanair un volo per due adulti ed un bambino (5 anni -ovviamente notificato nella prenotazione-). avendo notato nel biglietto il costo del check in online (abbr. CIO) obbligatoriamente incluso senza possibilita di scegliere se volerlo fare online o voler fare il check in all'aeroporto, mi accingo ad affettuarlo. quello che succede ? che mi viene richiesto un insieme di dati anagrafici e di identit? per i 3 passeggeri. tutto ok per i due adulti (NB genitori del minore), per il bambino invece non si dispone di una cart? di identit? (perche in italia non viene richiesta fino alla maggiore et?). succede che il processo di CIO mi blocca chiedendomi le info sul documento di identit? per il minore in questione. non potendo procedere decido comunque di fare il CIO per i due adulti togliendo una spunta sulla voce relativa al minore. procedendo sul tasto effettua CIO...non succede nulla, la pagina web del CIO non cambia, il sito non mi da i file da stampare e presentare al momento dell'imbarco. ignaro della mora richiesta in caso di mancata effettuazione del CIO decido comunque di rimandare il problema al giorno del viaggio (oggi 08/06/11) al momento della presentazione all'accettazione aeroportuale della ryanair. all'accettazione viene detto ai futuri passeggeri della ryanair che tale mancata effettuazione del CIO richiede la mora di 140 euro, pena il divieto di imbarco!! non sono valse le giustificazioni su quanto accaduto al momento del CIO e per quanto riguarda il minore viene detto ai passeggeri che nella voce 'documento di identit?' avrebbero dovuto inserire il numero della carta di uno dei genitori!!
Sapete come procede in questi casi se voglio effettuare un reclamo per avere indietro i 140 pagati? e soprattutto ci sono le basi per avere diritto al rimborso di tale mora?

Grazie
Marco
Il 03-07-2011 alle 00:31, Roberta ha scritto:

Salve, vorrei chiedere un consiglio sul da farsi. Qualche giorno fa ho acquistato sul sito Ryanair i biglieti di a/r per me e mio marito per il we 8-10 luglio p.v. Avendo dei problemi con il browser (Camino su Mac)ho anche telefonato al call center e mi hanno consigliato di usare Firefox, che ho eprtanto subito installato ed utilizzato, solo che il giorno dopo, ricevendo l'itinerario mi sono accorta di avere fatto un errore e di aver prenotato le tratte ESATTAMENTE AL CONTRARIO (Pescara-Milano/Milano-Pescara e non il contrario, che sarebbe ci? di cui abbiamo bisogno). Tentando di modificare la prenotazione (senza aver fatto il check in online, ovviamente) ho chiamato il callcenter e mi hanno detto (facendomi pagare un sacco di soldi per la chiamata con cellulare)che dovrei acquistare (le due tratte hanno prezzo identico)nuovamente i biglietti e spendere (dopo averne speso 240)altri 250 euro...non so che dire, a 24 ore di distanza...non so se esistano dei margini di intervento o devo dire addio a miei soldi! Grazie! Roberta
Il 22-10-2011 alle 09:22, Simone Mazzucato ha scritto:

Buongiorno. Il giorno 16 ottobre 2011, mentre io e un gruppo di persone tornavamo da Londra sempre da Stansted, eravamo quasi tutti in leggero ritardo.
Questo per RyanAir, in quanto c'era ancora tempo per la Final Call. Io e un mio amico stavamo comprando dei biscotti in un negozio dentro l'aeroporto quando abbiamo sentito questa loro Final-Call per cui ci siamo precipitati subito al Gate lontanissimo (se non ricordo il 45,46).
A met? strada ci aspettavamo le persone di RyanAir, come ? accaduto a Dora (vedi suo commento del 02/09/2010 alle 10:32).
Abbiamo pagato 40 sterline per 0,5 kg in pi?. Ora mi viene da pensare male cio?:
- il Final Call lo chiamano prima cos? ti senti in ritardo;
- si piazzano a met? strada quando forse non potrebbero? In aeroporto non c'? una legge che soltanto la Polizia pu? fermarti e le compagnie ti controllano al Check-in e al Gate?
- Siamo sicuri che la bilancia pesi giusto? Io prima di partire avevo la valigia che pesava quasi 10kg e tutti gli acquisti li ho tenuti in mano.
Chiaro che far? ricorso assieme al mio amico derubato pure lui, l'importante ? capire dove.
Il 02-11-2011 alle 19:24, Antonio ha scritto:

Prendo atto in questo momento delle vergognose condizioni dei passeggetti dei voli rayanair. La mia storia ? relativamente meno grave, comunque, sono stato costretto a prendere un altro volo pur essendo arrivato in aeroporto (Brindisi Casale) dieci minuti prima della chiusura del gate. Non ho trovato nessuno del personale della compagnia!!!
Il colmo ? che due giorni prima avevo pagato ? 18 per imbarcare il bagaglio solo perch? non ? possibile avere con se lo spadino che fa parte della divisa militare.
Questa esperienza e le altre che ho appana leggo mi lasciano stupefatto.
Il 09-11-2011 alle 12:20, ulisse53 ha scritto:

Sono arrivato all'aeroporto di Pisa assieme a mio figlio con un'ora di anticipo il tempo di passare dalla dogana e per arrivare alll'imbarco. La polizia mi aveva chiesto di aprire il trolley, ma il lucchetto non si apriva ed allora avevo chiesto che venisse tagliato, dopo una ricerca lunga, trovano la troncatrice (nel frattempo chiedevo al personale che questo tempo inutilizato fosse prezioso)finalmente tagliano il lucchetto aprono il trolley, ci chiedono di chiuderlo ed andare all'imbarco. Siamo arrivati con tre minuti dico TRE MINUTI DI RITARDO, il personale di terra ci informa che il pilota di ryanair era pronto per partire, chiediamo di farci salire, telefonano a bordo, gli rispondono che non vogliono farci salire, richiediamo di telefonare, rispondono che ci hanno chiamato e noi non ci siamo presentati. Non ? vero se lo avessero fatto lo avrebbero sentito anche la polizia dognale. Erano le ore 20,00 e il pensiero di aspettare il giorno dopo mi faceva impazzire, cosi mi sono messo ad urlare....ma non ce stato niente da fare ci hanno lasciato a terra. Mi sono informato se potevo partire in serata ed ho capito che il ritardo di Win-Yet ci avrebbe permesso di raggiungere la Sicilia,alla biglietteria per due posti ci hanno chiesto 326,80 euro con scalo a Catania. Ho riferito alla biglietteria che qualche ora prima Win-jet mi aveva inviato un sms informandomi che c'erano 3000 voli da tutta Italia ad un costo di 16,90 euro, ma mi ? stato risposto che l'offerta era valida se l'avessi fatta on-line. Ho pagato ed ho maledetto il pilota di Ryanair che defungesse con un cancro alla lingua quando ha riferito al personale del gate che non ci avrebbe fatto imbarcare(forse si trova in un ospedale d'Irlanda a fare le kemio terapie per crepare senza soffrire). Pur non di meno ci siamo imbarcati a mezzanotte siamo arrivati a Catania verso le una e trenta e siamo stati all'addiaccio per tutta la notte, a giorno verso le sei di mattina abbiamo comprato due biglietti e col pullman siamo arrivati stanchi umiliati a Palermo. Ho speso 326,80+170,40+18,40= 515,60 euro. VOGLIO ESSERE RIMBORSTO DEI SOLDI CHE HO SPESO A COSTO DI ANDARE A DUBLINO E FARE UN BORDELLO DELLA MARIA A TUTTI I DIPENDENTI RYANAIR. UNIAMOCI FACCIAMOGIELA PAGARE A QUESTI VICHINGHI IGNORANTI.
Il 12-11-2011 alle 15:45, flatliner ha scritto:

Ulisse,
Mi stai simpatico perche' sei mio conterraneo, pero':
La polizia mi aveva chiesto di aprire il trolley, ma il lucchetto non si apriva ed allora avevo chiesto che venisse tagliato, dopo una ricerca lunga, trovano la troncatrice

Quindi, per iniziare: arrivi in aeroporto e non sei in grado di aprire il tuo bagaglio a causa del problema del tuo lucchetto. La polizia non trova immediatamente la troncatrice. Tutta colpa di Ryanair, immagino.

Siamo arrivati con tre minuti dico TRE MINUTI DI RITARDO, il personale di terra ci informa che il pilota di ryanair era pronto per partire

La parola piu' importante, in tutta la frase, e' RITARDO. Un minuto, tre minuti, mezz'ora, sempre ritardo e'. E non e' un segreto che nel resto del mondo occidentale, le regole vengano fatte rispettare. Eri in ritardo, il pilota era pronto a partire. Ryanair era dalla parte della ragione.

rispondono che ci hanno chiamato e noi non ci siamo presentati. Non ? vero se lo avessero fatto lo avrebbero sentito anche la polizia dognale.

Ogni volta che volo con Ryanair li sento chiamare i passeggeri in ritardo tramite gli altroparlanti dell'aeroporto. Considerato che eri in compagnia della polizia e che stavate cercando di risolvere un problema serio - l'apertura di un trolley con, immagino, oggetti personali e magari costosi all'interno - non pare difficile che uno abbia prestato attenzione piu' alle persone in divisa con cui stava parlando che agli annunci aeroportuali. E come fai a sapere che la polizia non ha sentito l'annuncio? Avevi dato loro il tuo nome, avrebbero riconosciuto (non che fosse loro dovere) riconoscerlo negli annunci aeroportuali?

cosi mi sono messo ad urlare....ma non ce stato niente da fare ci hanno lasciato a terra.

E sei stato fortunato. Se urli al personale di un autobus, di una linea aerea o di un supermercato, in buona parte del pianeta, viene chiamato il personale della sicurezza e vieni accompagnato all'uscita o al piu' vicino posto di polizia, visto che urlare e' un comportamento minaccioso.

Ho riferito alla biglietteria che qualche ora prima Win-jet mi aveva inviato un sms informandomi che c'erano 3000 voli da tutta Italia ad un costo di 16,90 euro, ma mi ? stato risposto che l'offerta era valida se l'avessi fatta on-line


Anche questa colpa di Ryanair?

ho maledetto il pilota di Ryanair che defungesse (...)

E qui invito il webmaster a rimuovere il tuo messaggio. Non riesci ad imbarcarti per TUOI errori (lucchetto che non si apre, e sicuramente non eri arrivato in aeroporto con sufficiente anticipo) e arrivi ad augurare un malanno a qualcuno? Ma va...

VOGLIO ESSERE RIMBORSTO DEI SOLDI CHE HO SPESO A COSTO DI ANDARE A DUBLINO E FARE UN BORDELLO DELLA MARIA A TUTTI I DIPENDENTI RYANAIR.

Vuoi essere rimborsato di cosa? Dei soldi che hai dato ad un'altra linea aerea in conseguenza di errori tuoi? Auguri.

UNIAMOCI FACCIAMOGIELA PAGARE A QUESTI VICHINGHI IGNORANTI.


1) Unirci a te in una causa persa in partenza? Ringrazia che non e' la Ryanair a farti causa per aver avuto un atteggiamento minaccioso nei confronti del loro personale, quando gli hai urlato contro;
2) Vichinghi? Gli irlandesi? Ma leggi quello che scrivi?
3) Ignoranti? E cos'hanno ignorato? Che quando uno urla gli devono dare ragione? Che devono fornire troncatrici al personale di polizia di tutti gli aeroporti in cui volano? Che devono far partire in ritardo i loro aerei quando c'e' un passeggero in ritardo?

Conterraneo o meno, non ne hai detta una giusta.
Il 24-11-2011 alle 07:37, Fabrizio ha scritto:

Il giorno 21/11/2011 alle ore 05.35 mi sono recato all'aereoporto di ciampino per prendere un volo per parigi che partiva alle ore 07.00 per parigi check in fatto online per me -mia moglie e le mie figlie 8 e 9 anni messo subito in fila kilometrica per l'accesso al gate hanno messo insieme non s? quanti voli ,fatta una chiamata per i passeggieri del aereo per parigi ci mettiamo tutti in un altra fila prioritaria passati al controllo degli aereporti di roma arriviamo al nostro gate alle 07.00 maleducamente una signora ci dice che l'imbarco ? chiuso e che per ordini del pilta no pu? mandarci all'aereo 30 passeggieri circa rimangano a terra solo sul nostro volo circa 100 su tutti i voli il biglietto per il volo successivo alle 18.00 mi costa ?110 a persona totale ?440 e cos? a tutti gli altri 100 ,sento puzza di truffa!.
Il 30-11-2011 alle 21:24, Carolina ha scritto:

Salve a tutti,
vorrei un consiglio... il 26 novembre sono partita da Roma-Ciampino per andare a Madrid, nessun problema con il bagaglio a mano. Al ritorno da Madrid, i controlli sui bagagli erano stati intensificati perch? il volo era stracolmo... inserisco il mio bagaglio nell'apposito misuratore e purtroppo la valigia misura 56x40x20. L'assistente di terra mi dice che devo pagare perch? la valigia non entra nella cappelliera, gli rispondo che entra benissimo nella cappelliera dato che ci sono venuta da Roma senza intoppi e che non ? il primo viaggio che faccio con loro con quella valigia. Non ? possibile che entri, se continui a dirmi cos? ti faccio pagare anche anche anche l'altra tratta... fatto sta che pago, se no il bagaglio sarebbe rimasto l?! Secondo voi posso fare reclamo a Ryan Air per avermi fatto pagare 40? per una valigia le cui misure non hanno mai dato fastidio in altre loro rotte? (ho viaggiato da Roma/Parigi e da Roma/Bergamo senza nessun problema con la stessa valigia). Voli nei quali tutti i passegeri hanno potuto mettere il proprio bagaglio sulla cappelliera!!!
Il 03-12-2011 alle 16:07, Mario ha scritto:

Il commento num 3
sei proprio un idiota, gli stranieri hanno pi? diritti di noi italiani.... ma che cosa dici!!! noi italiani siamo sparsi in tutto il mondo COME STRANIERI pretendiamo di essere ben trattati e noi trattiamo di merda gli altri!
ricorda che siamo emigrati dappertutto per poter mangiare!per miseria!! siamo noi italiano gli stranieri di merda che tuttora rubano negli altri paesi!! e noi popolo di emigranti non accettiamo stranieri? siamo proprio delle merde internazionali!
Il 05-02-2012 alle 13:46, Mirko moretta ha scritto:

Vorrei essere rimborsato dei miei biglietti perche non sono potuto giungere all'aeroporto per cause neve tutti i treni bloccati e l'autostrade chiuse l'aereo ? partito con molto ritardo
Il 15-02-2012 alle 20:03, ViaggiareLeggeri ha scritto:

Mirko,
Mi spiace ma non sono d'accordo. Non credo tu possa chiedere a Ryanair di rimborsare i tuoi biglietti se a causa del maltempo i treni non erano operativi e le autostrade erano chiuse, soprattutto visto che - come dici tu - il volo e' partito, seppure "con molto ritardo". Al limite, uno potrebbe ringraziare il pilota della Ryanair per aver decollato in ritardo, permettendo cosi' a qualche passeggero in ritardo di imbarcarsi.

Vorrei saperne di piu'. Che volo era, e in che giorno si e' verificato il tuo problema?
Il 31-03-2012 alle 19:53, Emanuela ha scritto:

Ragazzi, ma io faccio clic su quel link verso la court e non c'è nulla. Qualcuno ha trovato il sito?
Il 01-04-2012 alle 00:18, ViaggiareLeggeri ha scritto:

Emanuela,
E' possibile che in cinque anni un sito scompaia? Certo, la vita media di un indirizzo Internet e' piu' breve. Ma in questo caso il link funziona ancora e porta ancora dove dovrebbe, ho aggiunto una schermata, nel corpo dell'articolo, che mostra quel che dovresti vedere.

Il link e' http://www.courts.ie/courts.ie/library3.nsf/pagecurrent/FA1612690A8F33978025720A00338FE7, e cliccandolo si viene rediretti immediatamente verso http://www.courts.ie/Courts.ie/Library3.nsf/pagecurrent/C9A6DFDC008962218025721B00553F3B?opendocument&l=en. E' quello l'indirizzo dove non trovi nulla?
Il 04-09-2012 alle 18:27, Stefano ha scritto:

03/09/2012:Prenoto 3 biglietti Ryanair Cagliari/Roma a/r,compilo i nominativi con carte d'identità alla mano,tutto ok,ma prima di effettuere il chek in mi accorgo che il sistema cambia inspiegabilmente il cognome di mia moglie,inserendo quello da coniugata, fermo tutto e telefono alla compagnia per assistenza(10€i telefonata) per nulla, si prospettava dover ripagare 100€, non mi arrendo,invio fax,frugo nel sito,e trovo un link dove prospettare proprio il mio caso,invio e dopo pochissimo tempo la compagnia mi risponde che avrebbero avuto cura del mio caso,ritelefonando al call centre(altri 10€)+ 12 € per cambiare quel cognome, non è andata malissimo però pur sempre LADRI, non dovrebbero permettere a questa compagnia di operare a dette condizioni,dal tronde si tratta pur sempre di un'acquisto ,e in questo paese ESISTE IL DIRITTO DI RECESSO, naturalmente entro certi termini,ma in questo caso erano passati solo pochi minuti.SENZA PAROLE, anzi una LADRI!!!!

Il tuo commento 

Aggiungi un commento a Come fare causa a Ryanair spendendo 15 Euro

Nome (obbligatorio)
Email (obbligatoria, non verra' pubblicata)
Sito internet (facoltativo)


Domanda di verifica


Rispondi alla domanda seguente usando una sola parola, nessun numero.
Due per tre uguale...





Prima di salvare il tuo messaggio, usa il buon senso... e se hai dei dubbi, leggi il decalogo per chi scrive nel forum
 

Per abbellire il tuo messaggio, usa questi comandi 
Se digiti... comparirà
[b]grassetto[/b] grassetto
[i]corsivo[/i] corsivo
[u]sottolineato[/u] sottolineato
[s]sbarrato[/s] sbarrato
[size=14]Testo alto 14 punti[/size] Testo alto 14 punti
[color=red]Testo rosso[/color] Testo rosso
[mail]io@email.com[/mail] io@email.com
[url]http://www.viaggiareleggeri.com[/url] http://www.viaggiareleggeri.com
[url=http://www.viaggiareleggeri.com]sito[/url] sito
[list][*]Primo punto della lista[*]Secondo punto[*]Terzo punto[/list]
  • Primo punto della lista
  • Secondo punto
  • Terzo punto
[list=1][*]Primo punto della lista numerata[*]Secondo punto[*]Terzo punto[/list]
  1. Primo punto della lista numerata
  2. Secondo punto
  3. Terzo punto
[quote]Nel mezzo del cammin di nostra vita[/quote]
Nel mezzo del cammin di nostra vita
[foto]http://www.viaggiareleggeri.com/galleryPics/2634.jpg[/foto] Foto



Permalink: Come fare causa a Ryanair spendendo 15 Euro