Lavorare all'estero riduce la qualita' della vita?

Guadagnare di piu' non sempre significa vivere meglio
10/07/2008 | Autore: Claudio @ VL | 0 commenti

Curioso, come i trasferimenti abbiano modificato le mie abitudini e il mio stile di vita.

- In Inghilterra avevo un'auto recente che non mi ha mai lasciato per strada, una casa con giardino e senza insetti e dei bei parchi vicino casa;
- Negli USA avevo una vecchia auto che s'e' fermata per strada varie volte, una casa senza spazi all'aperto, scarafaggi grandi come mastini napoletani e parchi a decine di miglia di distanza;
- A Singapore ho una bicicletta, un balcone, formiche minuscole che s'intrufolano negli scaffali dove teniamo il cibo, e stare all'aperto senza sciogliersi e' possibile solo prima delle 7 di mattina e dopo le 7 di sera.

Non credo che lavorare all'estero - con uno stipendio piu' alto che in Italia - sia garanzia di una migliore qualita' della vita.



Link: Notizie su Singapore
Argomenti: vivere negli USA, vivere a Singapore, vivere in Inghilterra, lavorare all'estero, vivere all'estero
Segui i commenti tramite RSS


Precedente
Marchi simil-italiani visti a Singapore: Usura
Successivo
Connessione con Fastweb al sito Ryanair


Commenti (0)

Non ci sono ancora commenti.

Domanda di verifica

Rispondi alla domanda seguente usando una sola parola, nessun numero.
Sei per sette fa...


Codici consentiti

Avvisi dagli amministratori

14/02/2021: La newsletter, ancora
Iscriversi e disiscriversi alla newsletter e' ora più semplice e NON richiede neppure la creazione di un profilo-utente sul sito: potete iscrivervi col modulo presente al fondo di tutte le pagine del sito.