Racconti di viaggio: cosa scrivere e cosa non scrivere [Forum]

In Forum > Racconti di viaggio

Racconti di viaggio: cosa scrivere e cosa non scrivere

Cos'è un racconto di viaggio? Non c'è una definizione rigorosa, per noi.

Puo' essere la descrizione minuto per minuto della vostra visita in una Nazione lontana o in una città vicina. Puo' essere un elenco di posti visitati durante il vostro viaggio. Potete raccontare un viaggio con tante foto e poche parole o viceversa. Potete scrivere un unico messaggio in una pagina del forum, contenente tutto il racconto, oppure potete dividere il vostro testo in più messaggi (ma se parlate dello stesso viaggio, magari metteteli tutti nella stessa pagina).

Volete descrivere tutto il vostro viaggio? Fatelo.
Volete parlare solo di un quartiere di una città, o di un museo? Va benissimo.
Il vostro viaggio non e' recente e descrive un luogo che non esiste più o non e' più come l'avete visto voi? Va bene, basta spiegare.
Amate raccontare le storie che voi e i vostri amici vi siete raccontati in auto nel corso di un interminabile viaggio da Santa Maria di Leuca a Courmayeur? Benvenuti, lo leggeremo volentieri!

Siete liberi di raccontare le vostre storie, la vostra storia, la storia del vostro "viaggio della vita" o dello scorso weekend. Da lettori, diremmo che c'è soprattutto UNA regola: scrivete in modo interessante.

La creatività dell'autore non rientra tra le cose che limitiamo. Se volete scrivere un racconto intitolato "Quella volta che andai sul Kilimangiaro, persi tutto quel che avevo e venni salvato da due tizi che erano arrivati in Italia su un barcone ed erano poi tornati in Tanzania per aprire una pizzeria, che mi ospitarono per un mese", e poi nel testo volete solo scrivere "Gran persone!", fate pure. Se volete scrivere nello stile di e e cummings, fate pure (e assumetevi il rischio di non essere capiti).


Cosa NON e' un racconto di viaggio?
Alcune idee su cosa dovreste cercare di NON scrivere:

1) Un testo elogiativo di una località/struttura scritto su commissione (diretta o tramite terzi). Pieno di lodi e momenti idilliaci, senza un solo momento negativo, ricorda quei sorrisi falsi delle famiglie perfette nelle pubblicità televisive. Lo riconoscerete dalla presenza di uno o più link alle pagine del committente (albergatore / ristoratore / ente turistico).

2) Un elenco di date e titoli senza dettagli, per esempio questo, seguito da un link "Per leggere il racconto, andate sul mio sito". Non e' un racconto, e' una pubblicità. (Nota: il link sopra potrebbe portare ad una pagina vuota, in futuro)

3) Qualcosa scritto da qualcun altro e fatto passare per proprio. No, il plagio non e' mai consentito. Se hai visitato la Patagonia, usa le tue parole per descriverla, magari con qualche isolata citazione da Chatwin (che comunque era un gran conta-frottole), non prendere di preso brani altrui.

4) Un'accozzaglia illeggibile di frasi sconnesse ed errori grammaticali. La libertà di violare le regole di un linguaggio richiede la conoscenza di quelle stesse regole.

Infine
Quelle appena elencate vi parranno regole, sono invece solo linee guida generali. Ogni racconto di viaggio viene esaminato individualmente e viene rimosso se giudicato in violazione dello spirito di questa pagina.


Hai fatto un viaggio interessante? Raccontalo!. Oppure partecipa alla rubrica Il tuo bagaglio.



Questa discussione e' chiusa. Vuoi aprirne una nuova?


Ritorna alla lista delle aree del forum