DIARIO DI VIAGGIO CON BIMBA IN MESSICO (FAI DA TE) DAL 26 GIUGNO AL 11 LUGLIO 20 [Forum]

In Forum > Racconti di viaggio

DIARIO DI VIAGGIO CON BIMBA IN MESSICO (FAI DA TE) DAL 26 GIUGNO AL 11 LUGLIO 20


Viaggio -fai da te- on the road studiato per mesi e nei minimi dettagli con percorso articolato in tre Stati: Yucatan, Campeche e Quintana Roo.


26 GIUGNO 2017: LA PARTENZA PER CANCUN
volo da Roma (ore 18) con Air Europe, compagnia molto spartana, abbastanza puntuale, lievemente più economica, con sufficiente spazio, intrattenimento e pasti, scelta per volo diretto. All’andata scalo tecnico all’Havana di circa 2 ore ed arrivo a Cancun alle 2 di notte.
Viaggio tranquillo soprattutto per la bimba che ha dormito per molte ore.

27/28/29 GIUGNO 2017: PRIMA TAPPA VERSO CHIQUILA- HOLBOX- YUCATAN
Una volta all’aereoporto di Cancun (ore 2) ci facciamo subito accompagnare all’hotel Comfort Inn a circa 15 minuti di taxi dove restiamo una notte.
L’indomani dopo una buona colazione, col taxi raggiungiamo la Hertz dell’areoporto , noleggiamo auto con GPS, carichiamo bagagli e passeggino e partiamo in direzione Chiquila nel nord dello Yucatan (Cancun-Chiquila 140 Km -2 h) dove partono i piccoli traghetti per l’isola di Holbox.

Holbox è una piccola isola ancora in gran parte incontaminata, con strade in sabbia battuta percorse solo da pedoni, bici e golf car, priva di movida notturna, con sabbia bianca e un mare limpido dal fondale basso per decine di metri, che simula un’infinità piscina dalle mille tonalità di azzurro e verde, ideale anche per i bimbi.

Trascorriamo tre giorni di sole favolosi all’Hotel villas Margheritas (ottimo rapporto qualità-prezzo), visitando l’isola a un po’ a piedi, un po’ con la golf-car, facendo attenzione, nei momenti di pioggia, a proteggersi con oli antizanzara vendibili in loco. Visitiamo più volte Punta Cocos, Punta Mosquitos, le aree protette di riproduzione delle tartarughe, la piazza El Parque, i murales delle case, ammirando una fauna ricca di uccelli (cormorani, fregate, aironi, pellicani, gabbiani, fenicotteri, ecc…) di iguane e di pesci tropicali.

30 GIUGNO 2017: SPOSTAMENTO A VALLADOLID

E’ una giornata di sole, di mattina dopo colazione ritorniamo al molo, ci imbarchiamo e dopo 30 minuti di traghetto raggiungiamo Chiquila ove riprendiamo l’auto in direzione Valladolid (Chiquila-Valladolid 160 km-2 h) dove restiamo due giorni al coloniale El Meson del Marques Hotel Restaurant, situato di fronte alla piazza centrale. Valladolid è un piccolo gioiello coloniale, lontano dal turismo di massa, da assaporare con calma. Visitiamo la piazza e il parco Francisco Canton, la Chiesa di San Servasio, la Chiesa de La Candelaria.

01 LUGLIO: ESCURSIONE AL SITO MAYA DI CHICHEN ITZA E CENOTES
giornata di sole, riprendiamo l’auto per l’escursione a Chichen Itza (valladolid-Chichen Itza 41 km- 40 min), imperdibile sito archeologico Maya, patrimonio dell’umanità, da fare in prima mattinata per evitare le ore più calde e la folla di turisti, da visitare con le dovute pause in circa 3-4 ore.
Noi abbiamo visitato il sito senza guida, addentrandoci col passeggino ovunque, nonostante il sole e l’umidità fossero davvero pesanti. Il sito aperto da mar-dom, dalle 8-17, con prezzo di 57 pesos, dà inoltre spazio al colorato artigianato locale, che noi abbiamo trovato interessante e a buon prezzo, al ritorno ci dirigiamo ai cenotes di Dzitnup (Samula e X’Keken), sicuramente tra i più belli del Messico.
In tardo pomeriggio andiamo a visitare il Convento di San Bernardino da Siena, un imponente complesso religioso francescano del XVI° secolo

02 LUGLIO 2017: SPOSTAMENTO A MERIDA
E’ una giornata nuvolosa, lasciamo Valladolid in direzione Merida (160 km- 2 h circa). A pochi km da Valladolid ci fermiamo alla distilleria tradizionale dell’agave “Mayapan”, consigliabile per l’atmosfera coloniale, la piantagione di agave da cui si estrae la tequila messicana e naturalmente gli ottimi liquori.
A Merida alloggiamo per una notte all’ottimo e centrale Hotel Luz en Yucatan.
Merida è una cittadina coloniale meno affascinante di Valladolid, con un bel centro storico visitabile in giornata dove spiccano la Plaza Major, la Cattedrale di San Ildelfonso, il Palazzo Municipale, il mercato di Lucas Galvez.


03 LUGLIO 2017: SPOSTAMENTO A SAN FRANCISCO DI CAMPECHE
Dopo colazione in bar centrale, facciamo una visita a piedi al colorato mercato cittadino. Successivamente prendiamo l’auto in direzione San Francisco di Campeche (Merida-San Francisco di Campeche 184 km, 2h 10 min). Lungo il tragitto ci fermiamo al pueblo di Becal, famoso per i cappelli di paglia panama, che compriamo in un negozio che ci fa vedere anche la grotta (cueva) indispensabile per una fase della lavorazione, spendendo tuttavia non poco. Appena arrivati a San Francisco di Campeche o semplicemente Campeche, pranziamo sul “Malecon” all’ottimo ristorante “Los Delfinos” poco fuori le mura, per poi raggiungere il nostro hotel “Casa Mazejuwi”.
Campeche è una splendida e colorata cittadina coloniale, affacciata sul mare, con centro storico intatto, racchiuso interamente da mura di cinta e bastioni ove chiese, piazze, edifici color pastello, viuzze acciottolate e locali, profumano di un’epoca passata e sospesa nel tempo.


04 LUGLIO 2017: VISITA AL SITO MAYA DI EDZNA
giornata di sole, colazione al consigliatissimo locale “El Antigo Cafè del San Francisco”, dopodichè prendiamo l’auto per raggiungere Edzna, bel sito archologico Maya ad 1 ora da Campeche.
Il sito archeologico Maya è immerso nella foresta, pieno di iguane, uccelli, farfalle gialle e anche di zanzare.


05 LUGLIO 2017: SPOSTAMENTO E VISITA AL SITO MAYA DI UXMAL

il sito archologico Maya di Uxmal, patrimonio dell’umanità, aperto dal lun-dom, dalle 8-17 , prezzo 60 pesos. sito, meraviglioso, è ben visitabile anche col passeggino che trasportiamo ovunque su scale e percorsi di erba. Ci rilassiamo nell’Hacienda per il resto della giornata.


06 LUGLIO 2017: SPOSTAMENTO A IZAMAL “LA CIUDAD AMARILLA”

Izamal è un affascinante e tranquillo pueblo messicano, caratteristico per il giallo ocra che tinge l’intero abitato coloniale e le Chiese. Ad Izamal visitiamo la piramide di Kinich Kak Moo e lo splendido ex-convento del XVI° secolo di Sant’Antonio da Padova. Fuori dal monastero dal lato del parco Itzamna, sulla calle 31, si trovano calessi colorati trainati da cavalli, su cui facciamo giro e foto, sfuggendo al caldo soffocante.
Pranzo e Cena all’eccellente ristorante tipico Kinich El Sabor, uno tra i migliori ristoranti qualità-prezzo incontrati. Pernottiamo all’Hotel Rinconada del Convento


07 LUGLIO 2017: SPOSTAMENTO E PERMANENZA A TULUM
E’ una giornata di sole, lasciamo Izamal per Tulum (Izamal –Tulum 210 km, 2 h 30 min) dove restiamo tre notti alla posada ecologica “ Dos Ceibas Eco Retreat”, struttura ecosostenibile affacciata sul mare, ove ci rilassiamo tra spiagge bianche, mare caraibico e passeggiate nella zona hotelera di Tulum.
08 LUGLIO 2017: SPIAGGIE E TARTARUGHE
Giornata di sole, dopo colazione, facciamo un’escursione ad Akumal a 30 minuti da Tulum, la cui spiaggia è famosa per la possibilità di vedere e nuotare con le tartarughe.
Pranziamo sulla spiaggia all’ottimo ristorante “Lol-Ha” on Akumal Main Bay. Nel pomeriggio ci inoltriamo lentamente sulla strada sabbiosa della Riserva della Biosfera di Sian Ka’an dove visitiamo alcuni angoli selvaggi ed isolati. Preferiamo non raggiungere Punta Allen sia per la strada non agevole sia per mancanza di tempo.

09 LUGLIO 2017: MARE A TULUM
giornata di sole, dopo colazione, ci rilassiamo al mare. “professionista” per aprire l’auto e per recuperare un bagaglio all’interno, e procurandoci, senza costi aggiuntivi, un’altra auto.

10 LUGLIO 2017: IN PARTENZA PER IL RITORNO
PER I PARTICOLARI DEL VIAGGIO VI CONSIGLIO DI CONSULTARE IL MIO BLOG https://www.quellichesonocuriosi.it/

A presto



Vuoi essere aggiornato?

Segnalami i prossimi commenti via e-mail, registrati!


Ritorna alla lista delle aree del forum

Avvisi dagli amministratori

03/03/2020: La nostra quieta newsletter
Gli utenti registrati possono abbonarsi alla nostra newsletter per ricevere ogni settimana gli aggiornamenti del sito.