Ryanair, grandi maleducati? O passeggeri ignoranti? [Forum]

1 2 Successiva

Ryanair, grandi maleducati? O passeggeri ignoranti?

Oggi è partita mia mamma con Ryan Air.
L'anno abbligata a togliersi le scarpe a piedi nudi sul pavimento giacciato.
Poi gli hanno detto che non poteva portare la borsetta sull'aereo e l'hanno obbligata a svuotarla.
E' stato un supplizio.
Sono degli emeriti maleducati.
Vorrei ricordare al presidente della compagnia che non si può assolutamente vietare alle Signore di portare la loro borsetta apresso, perchè sono cose intime e personali.
Forse in Irlanda non si usano le borsette, o forse la moglie del presidente non la usa, però questo è un atto di mancanza di rispetto verso le persone.
Ultima volta che viaggio in Ryan Air.
Promesso.

Immagine utente

Maleducazione!

Secondo me, la borsetta è un elemento importante e intimo di una sIgnora.
In un paese democratico NON SI PUO' imporre a una signora di nascondere la sua borsetta per regole assurde di Ryan Air.
Forse in Irlanda, o forse la moglie del presidente di Ryan Air non usa borsetta (userà qualcos'altro), però non si deve e non si può confondere la borsetta con il bagaglio a mano.
E un atto di caffonaggine e mancanza di cavalleria.
Ma non mi meraviglio: SONO IRLANDESI.

Immagine utente

Per Alessandro: i contratti valgono zero?

Alessandro, quando tua mamma ha acquistato il biglietto Ryanair, ha accettato quelle che ora chiami "regole assurde di Ryan Air". E assurde non sono: la borsetta e' un bagaglio. Se no, che cos'e', aria? Antimateria?

Parli di mancanza di cavalleria ... ma siamo pazzi? Nel 2009? Una borsetta va esaminata/perquisita/trattata come qualsiasi altro pezzo del bagaglio. E va contata, se prende spazio a bordo, come bagaglio a mano. Ryanair dice semplicemente che verra' appunto contata come bagaglio a mano, se non viene inserita all'interno di un altro bagaglio (una valigia, un trolley).

Immagine utente

Per Alessandro: modera il linguaggio

Alessandro,
In questo forum modero ben poco, e lascio che sia l'educazione a dettare i limiti a chi scrive. Ma quando scrivi

E un atto di caffonaggine e mancanza di cavalleria. Ma non mi meraviglio: SONO IRLANDESI.
violi una regola di questo sito che e' anche una regola generale di tanti altri siti Internet e, in generale, del vivere civile. Ecco la regola, da http://www.viaggiareleggeri.com/regolamento:
7. L'utente si impegna a non utilizzare il Servizio per la pubblicazione, trasmissione, scambio di materiale (...) bigotto (...) o (...) di messaggi incitanti all'odio ed alla discriminazione razziale
Ti riassumo il significato di quanto hai appena letto: non generalizzare. Se scrivi che il presidente della Ryanair e' uno cafone, sei il benvenuto, salvo poi accettare eventuali repliche del signor O'Leary. Se invece scrivi che il presidente della Ryanair e' un cafone IN QUANTO irlandese, come hai lasciato intendere, non accusi o insulti piu' una persona ma un popolo, e la tua diventa quindi una discriminazione basata sulla razza. Cio'non e' accettato su questo sito, e che ti consigliamo di abbandonare questo comportamento, se desideri viaggiare senza incontrare problemi con gli indigeni delle Nazioni che visiterai.

Partecipa alla rubrica Il tuo bagaglio!

Immagine utente

SCUSATE!

Chiedo scusa se ho usato questo linguaggio, ma non sopporto che delle persone spoglino una signora di 70 anni a piedi nudi su un pavimento ghiacciato, rivolgendole la parola con un tono poco consono a una signora della sua età.
Ancor meno, sopporto il fatto che mentre mia madre ha dovuto fare le acrobazie per svuotare la sua borsetta e aprile il troller... la maggior parte della gente sull'aero aveva molto tranquillamente la borsetta e il troller.
Addiritura un assitente di volo ha obbietato un signore che aveva troller e pc portatile.
A questo punto mi domando: visto che nel 2009 come dite voi bisogna perquisire anche le mutande delle persone... un tappettino per i piedi? ...no?.
Poi ce l'ho con gli Irlandesi perchè arrivato in Irlanda, l'anno scorso, dei poliziotti all'aeroporto mi hanno fatto una domanda che non ho capito bene e gli ho detto di ripetere... mi hanno urlato dicendomi di studiare l'inglese se volevo venire in Irlanda.... poi allontanadomi hanno sussurrato: "Italiano di merda!" Ero con un mio amico Laureato in Inglese! L'ho dovuto calmare sennò non so quello che sarebbe successo! Questa cari miei la reputo caffonaggine o come dovrebbe essere chiamata? Ditemi voi una parola per quailficare l'uscita dei due poliziotti!
Le regole, comunque... in un paese democratico e libero, possono essere obbietate se non vanno bene.
Non sarò nessuno per dirlo, ma la borsetta di una signora non è bagaglio a mano! Allora facciamo una cosa, visto che non si possono portare più di 100 ml di liquidi, facciamo un ecografia alla vescica delle persone che prendono Ryan Air... dai! Per favore! Questa regola è una grande assurdità. Tra 10 anni la Ryan Air farà pagare 1 euro per l'uso del salvagente di caso di amaraggio! Vedrete!
Bisona far capire ai "Direttori" che certe cose è meglio evitarle!
Comunque scusate ancora!

Immagine utente

L'incubo di un volo Ryan Air.

Leggetevi la testimonianza di questa ragazza su un volo Ryan Air, e vedrete che non sono l'unico che la pensa così!
http://www.carta.org/campagne/ambiente/12159

Immagine utente

Vero.

Ma è vero anche che se permettessero alle signore di portare la propria borsetta, dovrebbero fare lo stesso con tutti e quindi consentire 2 "bagagli" invece che uno.
A parte questo, sono completamente d'accordo con te.

Immagine utente

Hai perfettamente ragione.

Hai perfettamente ragione.
Neppure secondo me le borsette dovrebbero essere considerate bagaglio a mano, perchè fanno parte dell'oggettistica personale delle signore.
Un troller e una borsetta non credo causino il fallimento della compagnia, ne tanto meno la caduta dell'aereo.
C'è da dire inoltre che anche se mettono tutte qyeste regole... nella maggior parte degli aeroporti Italiani se ne fregano.
Anche se hai due bagagli a mano non ti dicono niente, a iniziare da me che mi porto sempre pc portatile e troller e mai nessuno ha fiatato.
Anche perchè sanno che sono regole senza senso.

Immagine utente

ma che dici!!!!!!!!!!!!!

premetto che odio ryanair perchè sono viziato e preferisco viaggiare con posti prenotati e non dovermi picchiare x salire a bordo o stare scomodo su posti stretti...(tutto confermato dal titolare della compagnia.."siamo no frills e con noi si viaggia scomodi e spendendo poco")..almeno è sincero ..siamo i soliti ipocriti italiani:vogliamo pagare 1 euro e ignoriamo tutte le regole della compagnia..ovvero il loro guadagno è vendere servizi a bordo e tutto quello che attiene al viaggio..tra un pò i biglietti saranno gratis..però bisognerà prestare attenzione durante l'acquisto alle clausole tipo se dico che farò check in online e poi non stampo la carta e mi fanno pagare devo stare zitto e pagare..oppure se è scritto che è ammesso un solo bagaglio a mano e che la borsetta è considerata un bagaglio a mano e la voglio portare nessuno me te impedisce..è tutto chiaro..paghi ..spedisci il trolley e ti tieni la borsetta tranquillamente..!invece no dobbiamo sempre fare polemiche inutili..poi per finire se hanno fatto un controllo sulle scarpe della nonna laryanair non c'entra nulla..quelle sono controlli di sicurezza ai quali devono essere sottoposti tutti i passeggeri in partenza e si chiamano controlli non "maleducazione"..poi se non vuoi sottoporti a questa agonia rimani a casa e nessuno ti ha obbligato a prendere ryanair ,scusa la brutalità ma non ti si può proprio sentire!!!!!!

Immagine utente

LAMENTELE ASSURDE

Sono completamente d'accordo con l'intervento di Franco. Quando hai prenotato il tuo volo con Ryanair hai accettato delle condizioni contrattuali, perchè anzichè cliccare noncurante sull'accettazione non te le sei lette? Chi viaggia con Ryanair sa bene quale servizio gli viene offerto, è libero di accettare oppure di prenotare con un altra compania. La cosa assurda è persitere con la furbizia di prenotare con questa compagnia per pagare un euro di biglietto e pretendere di tutto di più.. E infine finire in un forum a esprimere delle lamentele che secondo me sono anche un pò frutto della tua ignoranza come viaggiatore. Dovresti sapere, infatti, che "togliere le scarpe" durante i controlli di sicurezza è una procedura che viene effettuata dagli organi aeroportuali competenti e che niente ha a che fare con Ryanair. Per esempio, se il tuo volo era a Dublino, i controlli di sicurezza ti sono stati fatti dalla DAA, non da Ryanair. E come sono stati fatti a tua madre sono stati fatti a tutti i passeggeri delle compagnie aeree operanti in quell'aeroporto. Se poi non hanno messo il tappetino e hanno fatto camminare tua madre sul pavimento gelido allora scrivi una bella lettera di lamentele, ma assicurati di indirizzarla alla giusta autorità.. Perchè Ryanair non ha niente a che fare con questo. Per quanto riguarda l'accettazione del bagaglio a mano, anche a questo proposito dipende un pò dai controlli che ti fa il personale d'aeroporto. Io non ho mai sentito il personale Ryanair lamentarsi per una borsetta se questa è comunque di discrete dimensioni. Sappiamo tutti cos'è una borsetta da signora.. Inutile spacciare uno zaino da spalla per tale, giusto?

Immagine utente

Avvocato del diavolo!

Scusate, pero devo fare l'avvocato del diavolo. La Ryan Air ha due primati:
1-Prezzi bassi;
2-Maleducazione e incompetenza.
E' inutile fare gli ipocriti e diffendere una compagna che non ha il senso dell'educazione.
Qui non si tratta solo di condizioni contrattuali, ma di vera e prorpria incompetenza degli assitenti di volo.
La maggior parte degli assistenti non conosce le lingue straniere, moltissimi lavorano in voli nazionali interni e non si riesce a comunicare con loro per colpa della lingua.
Una volta andavo da Roma ad Alghero e una signora che si sentiva male, non è riuscita a comunicare con un assitente di volo per avere una camomilla.
Questo è veramente allicinante.
Quindi è vero cghe si devono leggere le condizioni di trasposto, ma è altrettanto vero che la competenza del personale è tutto.
Quindi, meno maleducazione e più competenza.
Vorrei aprire una parentesi poi per dire che son 20 anni che volo e mai nessuno mi ha fatto togliere le scarpe!

Immagine utente

Non sono il primo giovanni!

Anche io mi chiamo Giovanni, ma non sono quello che ha messo la prima inserzione!
terrei a specificarlo, visto che la vediamo in maniera diversa!

Immagine utente

Giovanni, le scarpe te le fanno togliere in molti aeroporti

Vorrei aprire una parentesi poi per dire che son 20 anni che volo e mai nessuno mi ha fatto togliere le scarpe!
Per esperienza personale: a tutti i passeggeri in ingresso negli USA vengono fatte rimuovere le scarpe, durante il controllo al metal detector / raggi X. A Parigi le scarpe le fanno togliere, per i voli intercontinentali; per i transiti intraeuropei non so.

Partecipa alla rubrica Il tuo bagaglio!

Immagine utente

MALEDUCAZIONE

PER GIOVANNI: Stai parlando di maleducazione, ma l'unico esempio che hai riportato non giustifica la tua asserzione.Sai cosa vuol dire MALEDUCAZIONE vero? Volendo far seguire un filo logico al tuo intervento allora saremo portati a dire che un assistente di volo che parla tre lingue è SUPER EDUCATO? Ho volato tante volte da Milano per Roma, Alghero e Cagliari. Tutte le volte ho trovato almeno un assistente di madre lingua italiana. Sei tu hai assistito a un caso in cui ci fosse scarsa comunicazione allora si può parlare di incompetenza, ma questa incompetenza l'hai riscontrata solo viaggiando con Ryanair? A me è capitato di volare con compagnie italiane e gli assistenti di volo non riuscivano a comunicare con il mio compagno (che è di madre lingua tedesca ma parla perfettamente Inglese!) Questa è competenza? Io vedo solo tanta cattiveria gratuita, e adesso ti porto l'esempio di quello che è capitato a me. Poche settimane fa ho prenotato il mio volo con Ryanair, spendendo qualche euro in più delle venti euro del biglietto per avere la priorità d'imbarco. Salita sull'aereo, mi sono seduta nella prima fila. Ad accogliere i passeggeri c'era un assistente di volo che controllava le carte d'imbarco. Un passeggero è salito a bordo e con tono sostenuto, a pochi passi da lei ha detto: "E questa che c..zo vuole ancora?" La ragazza, che faceva solo il suo lavoro, ha ovviamente sentito e i piloti pure. Un pilota è intervenuto ad apostrofare il passeggero, che si è scusato pur'essendo ingiustificabile, ma quello che ti posso dire io è che davanti a un episodio del genere ho visto fin troppa educazione da parte del personale Ryanair.

Immagine utente

Hai ragione!

Per Alessandro:
Prima fanno schiantere 4 aerei in volo... poi si accorgono che devono controllare le scarpe alla gente facendola camminare nuda nel pavimento ghiacciato e lurido.
Questo è il mondo in cui viviamo... invece di prevenire, si rimedia ai danni provvocati dal menefreghismo.
Dopo che sono morte centinaia e centinaia di persone, ora bisogna rispettare un par di regole assurde.
Dai liquidi che non devono superare i 100 ml, ad altre cose senza senso.
Perchè non più di 100 ml? Cosa causano 120 ml in volo? Si allaga l'aereo forse? Mi sfozo per capire la logica di certe regole, ma non ci riesco.
Se tua madre ha dovuto camminare nel pavimento freddo in pieno inverno, gli avrei fatto una bella denuncia.
Mettessero un bel tappeto... soldi ne hanno a non finire, visto che in aeroporto fanno pagare un tramezzino 3 euro e un panino 5 euro.

Immagine utente

Alessandro: le regole

A questo punto mi domando: visto che nel 2009 come dite voi bisogna perquisire anche le mutande delle persone... un tappettino per i piedi? ...no?.

Si', il tappetino per i piedi, o i calzari usa e getta offerti all'aeroporto di Atlanta, sarebbe una buona idea. Non siamo "noi" (io sono io, non vedo "noi", qui) a dire che bisogna far togliere le scarpe e le giacche ai passeggeri dei voli. Sono quasi otto anni, dal 12 settembre 2001, che volare e' cambiato e che i controlli si sono moltiplicati.

Devi essere l'unico viaggiatore che non ha sentito parlare di Richard Reid, che ha cercato di far saltare in aria un aereo con una bomba nascosta in una scarpa. E quasi quasi ci riusciva.

Poi ce l'ho con gli Irlandesi perchè arrivato in Irlanda, l'anno scorso, dei poliziotti all'aeroporto mi hanno fatto una domanda che non ho capito bene e gli ho detto di ripetere... mi hanno urlato dicendomi di studiare l'inglese se volevo venire in Irlanda....

Se hanno urlato, male. Mi spiace. Ma se viaggi all'estero, farai bene a prepararti a parlare molto inglese.

Ero con un mio amico Laureato in Inglese!

E non poteva aiutarti lui, quando non hai capito subito la frase dei poliziotti irlandesi? A parte questo, la laurea in lingue non e' garanzia di conoscenza di una lingua straniera. Conosco una insegnante di inglese delle superiori che ha ammesso serenamente che lei, l'inglese, lo imparo' davvero DOPO la laurea in lingue, visto che durante il suo corso di studi universitario, gli esami erano soprattutto sulla letteratura straniera, ma si tenevano - gli orali - in italiano.

L'ho dovuto calmare sennò non so quello che sarebbe successo!

Avrebbe potuto dare prova della sua competenza linguistica, e protestare senza agitarsi tanto. Magari avrebbe potuto chiedere agli agenti di identificarsi (con nome e cognome) per poter segnalare il caso al loro superiore.

Questa cari miei la reputo caffonaggine o come dovrebbe essere chiamata?

La chiamerei cafonaggine con una sola F...

Le regole, comunque... in un paese democratico e libero, possono essere obbietate se non vanno bene.

Si puo' obiettare alle regole nei luoghi e nei momenti dovuti. L'imbarco di un volo non rientra tra questi. Li', o rispetti le regole, oppure - come negli USA - la legge da' agli agenti della sicurezza il diritto e il dovere di portarti via a forza.

Questa regola è una grande assurdità.

Come hai appena detto, e' una regola.

Immagine utente

REGOLE E RISPETTO!

Per Pedrovaz:
Anzitutto non fare il professorino con la correzione delle doppie... gli errori sono umani e sbagliamo tutti.
Premesso questo, è oramai noto il modo di fare dei nordici... certo un Irlandese non ha lo spirito di un Italiano o di uno Spagnolo.
In Spagna la polizia quasi scherza con i passeggeri... in Irlanda sembrano lobotomizzati... tutto per loro deve essere scontato quando così non è.
Sicome non siamo del linguisti... in un aeroporto il personale dovrebbe sapere le lingue... quindi chi è tenuto a studiarsi le lingue non sono i passeggeri ma il personale aeroportuale.
Vorrei dirti anche che è giusto controllare la gente che viaggia, ma mettendola in condizioni di farsi controllare bene, con tappettini e annessi.
I criminali sono in tutte le parti del mondo, questo si sa, quindi bisogna controllare tutti e tutto, ma con rispetto.
Far camminare una signora sul pavimento non è rispetto... dire Italiano di merda non è rispetto... o mi sbaglio?

Immagine utente

CONTROLLI DI SICUREZZA

PER DONATELLO: Per aiutarti a capire la logica di certe regole ti invito a leggere il seguente articolo http://news.bbc.co.uk/2/hi/uk_news/england/london/7505040.stm. Tanti ricorderanno questo episodio che ha portato a una maggiore severità nei controlli di sicurezza per chi viaggia da e per il Regno Unito. Che poi il personale d'aeroporto ci metta un pò di cattiveria, questo è un altro discorso. All'aeroporto di London Stansted mi hanno abbligata a buttare via una matita per gli occhi e il balsamo per le labbra in stick!!! Questo non ha proprio nessuna logica! Le mamme vengono invitate a bere il latte del bimbo per avere il permesso di portarlo sull'aereo. Ora capisco la restrizione con i cosmetici liquidi, come solvente per unghie, profumi e cose del genere, ma se passo i controlli con una bevanda non posso semplicemente assaggiarla anche io?

Immagine utente

Sicurezza?

Sinceramente dubito anche sulla sicurezza di questi aerei, visto che atterrano e ripartono 10 volte al giorno senza un minimo di pausa.
La regola è: FARE SOLDI.
Poi farli come, non ha importanza... l'importante è farli.
Vi ricordo quello che è successo a Madrid ad Agosto con Spanair.

Immagine utente

...

A- Spanair non è una low cost
B- da una classifica del 2008 che tiene conto del tasso di incidenti per numero di ore di volo risultava la più sicura al mondo la Delta Airlines (USA) e mentre Ryanair era al 22 ed Easyjet al 23, Alitalia era al 40 ed Air France ancora sotto.
Se la ritrovo la posto tutta.

Ad ogni modo è semplicissimo: chi ha i soldi per comprare la Ferrari compri la Ferrari, chi ha i soldi per la Panda compri la Panda.
Ma non comprate la Panda chiedendo le prestazioni della Ferrari...

Immagine utente
1 2 Successiva



Argomenti discussi in questa pagina: bagagli smarriti, reclami e rimborsi, Ryanair

Vuoi essere aggiornato?

Per essere informato quando questa pagina verra' aggiornata, registrati!


Ritorna alla lista delle aree del forum