Viaggiate in auto e siete ricchi? Rispettate i limiti di velocita' svizzeri


08/01/2010 | Autore: Redazione VL | 0 commenti

In alcune Nazioni, chi ha di piu' e' chiamato a pagare di piu'. Famoso il caso delle aliquote delle tasse che, in Svezia, crescono in modo progressivo all'aumentare del reddito (con conseguente flusso migratorio di miliardari svedesi verso Montecarlo e altri paradisi fiscali). Anche in Svizzera non si scherza, e la notizia e' rilevante per chi viaggia attraverso l'Europa in auto e pensa che i limiti di velocita' esistano solo per gli altri: un guidatore svizzero e' stato multato per circa duecentomila euro per aver guidato la sua Ferrari Testarossa a 137km/h in un villaggio svizzero in cui vige il limite di 60km/h. Casomai doveste guidare attraverso la Svizzera e voleste rallentare nei posti giusti, il villaggio e' nel cantone di San Gallo... meglio attenersi ai limiti di velocita', li. E altrove.

La multa di 200.000 e' stata causata non solo dalle precedenti infrazioni dell'automobilista; e' stata infatti calcolata in relazione alla ricchezza dello stesso, calcolata in oltre quindici milioni di euro.

Hanno delle buone idee, questi svizzeri. Questa multa di 200.000 euro, per il milionario velocista, pesa quanto una da 500-1000 euro per un guidatore normale, magari con mutuo e rate della Panda da pagare: serve a far capire che non si puo' guidare ovunque alla velocita' che ci detta il nostro umore o i dodici cilindri della nostra Ferrari o Porsche.



Link: BBC
Argomenti: auto, leggi e regole, multe, velocità, Svizzera
Segui i commenti tramite RSS


Precedente
ENAC, Ryanair e documenti d'identificazione: voli ripristinati, scontro finito?
Successivo
Nostalgia del Gooseneck Canyon, Utah


Commenti (0)

Non ci sono ancora commenti.

Domanda di verifica

Rispondi alla domanda seguente usando una sola parola, nessun numero.
Venti diviso dieci uguale...


Codici consentiti

Avvisi dagli amministratori

03/03/2020: La nostra quieta newsletter
Gli utenti registrati possono abbonarsi alla nostra newsletter per ricevere ogni settimana gli aggiornamenti del sito.