Le foto del viaggio in moto di Robert Pirsig


20/03/2010 | Autore: Claudio @ VL | 2 commenti

John, Sylvia e ChrisNel 1968, un motociclista americano prese la sua moto e ando' da Minneapolis a San Francisco. Sei anni dopo quel motociclista, che per lavoro scriveva manuali tecnici e per passione era uno studioso di filosofia, pubblico' un libro che raccontava quel viaggio in moto (compresa un'escursione in montagna) presentando nel contempo un sistema filosofico che aggira la dualita' soggetto-oggetto presente nelle filosofie occidentali e pone invece la Qualita' (non quella del Controllo Qualita' aziendale che sta nell'ufficio vicino al Responsabile di Produzione) al centro della sua visione.

Il motociclista e' Robert M. Pirsig, il libro Lo zen e l'arte della manutenzione della motocicletta.

Se non avete letto il libro, pubblicato nel 1974, un avvertimento: non e' un manuale di manutenzione, non e' una guida turistica, non e' un trattato formale di filosofia; se volete leggere un libro appartenente ad una di queste tre categorie, non comprate "Lo zen e l'arte della manutenzione della motocicletta".

Se invece avete letto il libro, e vi e' piaciuto, potranno interessarvi le foto del viaggio di Pirsig che ho trovato presso
questo sito. Mostrano Pirsig e i suoi compagni di viaggio (il figlio Chris e gli amici John e Sylvia Sutherland) e le loro moto, la Honda CB77 SuperHawk (bicilindrico parallelo a quattro tempi, 305cc) di Pirsig e la BMW R60 guidata da John. Quella che vedete di fianco e' una di quelle foto, scattata da Robert Pirsig; una tipica foto di un viaggio in moto, una pausa, le moto in primo piano, gli amici dietro, le montagne sullo sfondo ... ma a me sembra molto piu' VIVA di tante altre foto simili.

Da visitare anche questa pagina sullo stesso sito (University of South Carolina).



Link: ww2.usca.edu/ResearchProjects/ProfessorGurr/gallery/Pictures-Robert-Pirsigs-original-1968-trip
Argomenti: moto, Stati Uniti, libri
Segui i commenti tramite RSS


Precedente
Bici Aleoca e parole italiane in liberta'
Successivo
Viva i motociclisti amichevoli


Commenti (2)


16/11/2010 19:57:23, Mario
Un libro certamente strano, ho faticato a finirlo, pi? volte sono stato sul punto di abbandonarlo e a volte per giorni non lo aprivo pi?.
Alla fine per? mi ? rimasta la sensazione di aver conosciuto uno scrittore speciale che vede le cose in modo diverso e con una profondit? e intelligenza certamente fuori dal comune.
Alla prima occasione ho comprato "LILA" il suo secondo libro.
Saluti Mario
27/02/2019 09:38:43, Gino
Pirsig è morto, le foto in questa pagina sono scomparse, l'altro lettore ha fatto fatica a leggere il libro. Mi sento giù, come un mattone sbrecciato in un muro che sta per essere demolito.

Domanda di verifica

Rispondi alla domanda seguente usando una sola parola, nessun numero.
Venti diviso dieci uguale...


Codici consentiti

Avvisi dagli amministratori

03/03/2020: La nostra quieta newsletter
Gli utenti registrati possono abbonarsi alla nostra newsletter per ricevere ogni settimana gli aggiornamenti del sito.