Mini-viaggio a Roma a caccia di terremoti

09/05/2011 | Autore: Redazione VL | 2 commenti

Pare ci sia chi dice di saper preveder i terremoti. Pare anche che tali previsioni siano attendbili quanto quelle degli esperti del Totocalcio (che infatti continuano a fare gli esperti in tv, anziche' vincere). E pare che qualcuno stia preoccupando l'italica nazione con un ipotetico, devastante terremoto atteso per l'11/05/2011 a Roma. Il blogger Paolo Attivissimo sfidera' le forze della natura (e le ipotesi dei mentecatti) e andra' a Roma per una chiacchierata sul complottismo. La chiacchierata si svolgera' in via Nomentana 222, presso Estrogeni.

Per gli amanti del rischio e del turismo estremo de noantri interessati a sfidare i movimenti tellurici romani di questa settimana, visitate questa pagina per segnalare la vostra partecipazione. E se invece volete solo andare a Roma per vedere una bellissima citta' non colpita da nessun terremoto ad orologeria, andateci anche senza partecipare all'incontro con Paolo Attivissimo. E' pur sempre tra le piu' belle citta' del mondo.


Argomenti: castronerie, disastri naturali, eventi, Roma
Segui i commenti tramite RSS


Precedente
Mr Bean e la preparazione dei bagagli
Successivo
L'aereo non decolla, troppi passeggeri sovrappeso


Commenti (2)Scrivi


18/05/2011 13:27:33, Hotel Jesolo
Strano vedere che le persone sono interessate in caso di terremoto, ma Roma ? uindeed una bella citt? che vale la pena vedere
18/05/2011 20:18:28, Redazione VL
Hotel Jesolo, hai frainteso: non era una gita organizzata per vedere gli effetti di un terremoto, ma per dimostrare che non ci sarebbe stato nessuno terremoto a Roma l'11/05/2011, e che la "previsione" di tale terremoto era infondata e priva di basi scientifiche.

Domanda di verifica

Rispondi alla domanda seguente usando una sola parola, nessun numero.
Ventotto meno sette fa...


Codici consentiti



Avvisi dagli amministratori

01/10/2021: Aggiornamento indirizzo chat Ryanair
Segnaliamo agli utenti che abbiamo modificato la pagina con l'indirizzo della chat Ryanair, visto che l'azienda irlandese ha spostato tale servizio. L'articolo e' qui.