Verso il West: da Atlanta a West Memphis


19/11/2011 | Autore: Claudio @ VL

Il passato resta con noi, grazie ai ricordi di quel che abbiamo fatto e visto.

Abitavo ad Atlanta, tempo fa. Si avvicinava la fine della mia permanenza negli Stati Uniti, sapevo che l'anno dopo il mio lavoro m'avrebbe portato a Singapore. E come capita quando ti resta poco tempo, capisci che se non fai subito, immediatamente, le cose che hai sempre voluto fare, non le farai mai. Cosi' in un giorno di novembre mia moglie ed io decidemmo di andare nel West. Scegliemmo un paesino con un nome curioso, Mexican Hat, prendemmo una settimana di ferie, e il sabato, dopo aver lavorato mezza giornata, partimmo verso ovest.

Le due del pomeriggio, sabato. Finiamo di pranzare, l'auto e' pronta e carica. La giornata e' fresca, come capita a novembre. Non abbiamo un navigatore satellitare, la rotta e' semplice: raggiungere la Interstate 40 e guidare fino a Gallup, poco dopo Albuquerque, poi virare verso nord fino a Mexican Hat, e da li' andare a visitare il Grand Canyon, la Monument Valley, e vedere una parte degli USA che non conosciamo. Abbiamo otto giorni e mezzo per questo viaggio, e da qui a Mexican Hat ci sono 1.758 miglia, poco piu' di 2.800 km. Meglio avviarci.

Iniziamo con una coda sulla 285, la tangenziale di Atlanta. Capita, tanti viaggi iniziano in modo strano, non mi stupisco che questo, verso zone deserte e lontane, cominci con una folla d'auto e di persone immobili in autostrada.

Entrando in Alabama



Attraversiamo la Georgia occidentale, passiamo il confine con l'Alabama sulla Interstate 20, a Birmingham puntiamo verso nord-ovest seguendo la US-78. Una fettina di Mississippi andando verso Memphis, Tennessee. Memphis e' famosa per la musica: Elvis Presley, Johnny Cash, BB King, Jery Lee Lewis, Muddy Waters... la lista potrebbe proseguire, ma la Memphis di oggi non ci ispira sentimenti artistici: attraversiamo una serie infinita di lavanderie con finestre rotte, hair saloon con insegne di cartone, banchi di pegni con porte e finestre protette da sbarre. Case basse, nessuno cammina per strada. E' sera, e vogliamo cercare un posto dove dormire, ma Memphis non ci rassicura, cosi' continuiamo a guidare. Passiamo un ponte sul Mississippi, entriamo in Arkansas, siamo a West Memphis. Pare un posto piu' tranquillo, troviamo un albergo lungo la strada - il Quality Inn - e ci fermiamo a dormire.

L'albergo in cui abbiamo dormito, l'auto che abbiamo guidato

Giorno 1, sabato 17/11: Atlanta, GA - Memphis, TN - 397 miglia (635 km), 6h 30'.



Argomenti: Stati Uniti, foto Stati Uniti, Wanderlust, appunti di viaggio, verso il West
Segui i commenti tramite RSS

Commenti

Non ci sono ancora commenti. Vuoi iniziare tu? [Mostra aiuto]

Domanda di verifica

Rispondi alla domanda seguente usando una sola parola, nessun numero.
Undici meno cinque uguale...