Biglietti, Treni, Entrate ausiliarie, Multe, Svizzera

Come rovinare la reputazione delle migliori ferrovie del mondo (quelle svizzere)

di ViaggiareLeggeri, 04 febbraio 2013 | Tempo lettura 1' | 2 commenti | Commenta

Quali sono le migliori ferrovie del mondo? Probabilmente non quelle italiane, se e' vero che c'e' ancora chi dice con un pizzico di nostalgia che "quando c'era Lui, i treni partivano e arrivavano in orario". Non le ferrovie britanniche, comode ma costose e non sempre in orario, gestite da varie aziende private. Le ferrovie svizzere, invece, hanno una reputazione immacolata: puntuali, veloci, con percorsi panoramici, e se chiedete ad uno svizzero vi dira' che sono le migliori del mondo. O che lo erano fino a poco tempo fa. Ora qualcosa e' cambiato.

Le ferrovie svizzere consentivano fino a poco tempo fa di acquistare i biglietti a bordo del treno, ma quest'opzione e' stata recentemente abolita, anche se i controllori a bordo sono rimasti. I biglietti, ora, vanno acquistati da una macchinetta in stazione, vicino al binario, oppure online, o tramite uno smartphone. E le cose non stanno andando molto lisce, a causa delle spropositate multe che colpiscono chi non ha un biglietto valido, e per via della difficolta' di definire cosa sia un "biglietto valido".

La BBC riporta alcuni casi di passeggeri multati: il giovanotto che si presenta alla macchinetta obliteratrice, la trova fuori servizio, e scrive in modo chiaro e preciso, sul biglietto, data e ora dell'ingresso a bordo (e viene multato dal controllore). Il pensiontato che porta in gita suo nipote, che ha acquistato due biglietti tramite smartphone, e scopre che e' possibile acquistare solo un e-ticket per persona (e viene multato dal controllore). Il giornalista inglese che, di fronte all'ennesima macchinetta rotta, decide di acquistare un biglietto tramite il suo smartphone, in una gelida mattinata svizzera, e quando sale a bordo, viene multato perche' la conferma del pagamento tramite carta di credito e' stata trasmessa all'azienda ferroviaria quattro minuti dopo la partenza del treno dalla stazione (ergo, il biglietto acquistato online subito prima della partenza e' diventato un biglietto acquistato a bordo, cosa vietata).

La multa, nel caso del giornalista inglese, e' di 154 euro, considerevolmente piu' alta del prezzo del biglietto. E in una normale giornata di lavoro, le ferrovie svizzere emettono circa 750 multe del genere, per un introito complessivo superiore ai due milioni di euro al mese. Alcuni passeggeri multati stanno portando in tribunale le ferrovie nazionali, e la politica del rendere difficile l'acquisto dei biglietti, per poi punire severamente chi risulta in possesso di un biglietto "valido", sta amareggiando molti passeggeri e ricorda, a chi vola low cost in Europa, le politiche di varie linee aeree che, piu' che col prezzo del biglietto aereo, guadagnano tramite entrate ausiliarie (ancillary revenues), multe comprese.



Di ViaggiareLeggeri, 04 febbraio 2013 | Tempo lettura 1' | 2 commenti | Scrivi
Altri articoli in Biglietti, Treni, Entrate ausiliarie, Multe, Svizzera
Link: BBC

©2004, 2019 ViaggiareLeggeri.com. La riproduzione integrale di quest'articolo e' vietata.




Feed RSS del blog Vuoi essere avvisato dei nuovi articoli? Clicca qui!
PUBBLICITÀ

PUBBLICITÀ

Queste pagine potrebbero interessarti


Vuoi essere aggiornato?

Se vuoi essere avvisato quando ci saranno nuovi commenti, registrati!

Commenti (2)

Scrivi
Il 06-02-2013 alle 21:28, ViaggiareLeggeri ha scritto:

AVVISO: ci scusiamo con i lettori del feed RSS di ViaggiareLeggeri. Sono in corso dei test per risolvere un problema, e il feed verra' aggiornato ripetutamente questa sera.
Il 09-02-2013 alle 01:02, Mauro ha scritto:

Questa Storia delle Multe "vessatorie" Mi Ricorda la mia furia che si è scatenata all'arrivo della seconda Multa erogatami da un noto comune della provincia di Milano per avere attraversato Una ZTL secondo mè costruita ad Hoc per chi deve recarsi per qualsiasi motivo (Nel mio caso la necessita di prelevare allo sportello bancomat della banca dove ho il conto senza dover pagare commissioni). Tale ZTL è posta all'ingresso del paese non ben segnalata e su una via che percorre il perimetro esterno del paese, l'impostazione sembra essere proprio quella Di Gabellare l'ignaro viandante come al tempo del medioevo ma con tecnologie moderne visto che c'è tanto di telecamera ad Infrarossi Laser!!! La tentazione di fare ricorso è forte ma visto le condizioni della Giustizia italiana si rischia di pagare il doppio se non di più!!

Il tuo commento 

Aggiungi un commento a Come rovinare la reputazione delle migliori ferrovie del mondo (quelle svizzere)

Nome (obbligatorio)
Email (obbligatoria, non verra' pubblicata)
Sito internet (facoltativo)


Domanda di verifica


Rispondi alla domanda seguente usando una sola parola, nessun numero.
Cinque per due uguale...





Prima di salvare il tuo messaggio, usa il buon senso... e se hai dei dubbi, leggi il decalogo per chi scrive nel forum
 

Per abbellire il tuo messaggio, usa questi comandi 
Se digiti... comparirà
[b]grassetto[/b] grassetto
[i]corsivo[/i] corsivo
[u]sottolineato[/u] sottolineato
[s]sbarrato[/s] sbarrato
[size=14]Testo alto 14 punti[/size] Testo alto 14 punti
[color=red]Testo rosso[/color] Testo rosso
[mail]io@email.com[/mail] io@email.com
[url]http://www.viaggiareleggeri.com[/url] http://www.viaggiareleggeri.com
[url=http://www.viaggiareleggeri.com]sito[/url] sito
[list][*]Primo punto della lista[*]Secondo punto[*]Terzo punto[/list]
  • Primo punto della lista
  • Secondo punto
  • Terzo punto
[list=1][*]Primo punto della lista numerata[*]Secondo punto[*]Terzo punto[/list]
  1. Primo punto della lista numerata
  2. Secondo punto
  3. Terzo punto
[quote]Nel mezzo del cammin di nostra vita[/quote]
Nel mezzo del cammin di nostra vita
[foto]http://www.viaggiareleggeri.com/galleryPics/2634.jpg[/foto] Foto



Permalink: Come rovinare la reputazione delle migliori ferrovie del mondo (quelle svizzere)