Pettegolezzi da Heathrow, 19-06-2013

Sei terminali, tre piste, la signora dei cavalli e qualche cospirazione
18/06/2013 | Autore: ViaggiareLeggeri

Un po' meno che notizie, un po' piu' che voci di corridoio, queste brevi annotazioni che riguardano LHR, l'aeroporto di Heathrow. Chiamiamoli pettegolezzi.

- La terza pista di LHR. La settimana scorsa la BBC ha intervistato vari abitanti del villaggio di Stanwell Moor, alla fermata dell'autobus 441 nel nostro villaggio. Le domande erano incentrate sul piano - reso pubblico il 7 giugno - di estendere l'aeroporto di Heathrow con la costruzione di una terza pista attraverso il pacifico villaggio di Stanwell Moor, 1300 anime.

- La signora che non cede. Leggende locali - confermabili tramite ricerche online, ma preferisco accontentarmi di quel che dicono i residenti di questa zona - raccontano che l'aeroporto di Heathrow nacque come soluzione temporanea durante la Seconda Guerra Mondiale, e che quel che era temporaneo divento' poi permanente. Ma non tutti i proprietari dei terreni hanno ceduto. Dentro il perimetro dell'aeroporto e' presente un piccolo appezzamento - coordinate 51.471052,-0.421536 - di proprieta' di una vecchia signora. La signora non ha intenzione di vendere il terreno, e ci tiene - o teneva, fino a poco tempo fa - dei cavalli.

- Sei terminali. Vi sembrano tanti, cinque terminali, per un'aeroporto? Ufficialmente Heathrow (codice: LHR) ha cinque terminali, ma c'e' un sesto edificio, gia' completo, che e' destinato a diventare il Terminale 6 dell'aeroporto. E' a Harmondsworth, a nord-ovest dell'aeroporto, i locali lo chiamano Waterside, ed e' una delle sedi della British Airways. Al momento e' circondato da laghetti ed e' vicino ad un parco pubblico, ma il conto alla rovescia per l'espansione di LHR in quest'area e' iniziato.

- Dov'e' il Numero Due?. Parlando dei terminali di Heathrow, un piccolo, minuscolo mistero sta per essere risolto. I terminali di Heathrow sono numerati dall'1 al 5, ma del Terminale 2 non c'e' traccia: non partono e non arrivano voli, non ci sono treni della Piccadilly Line che vi ci portino. La soluzione e' semplice: Heathrow aveva un Terminal 2, inaugurato nel 1955, ma e' stato chiuso nel 2009 e demolito nel 2010. Il nuovo Terminale 2 dovrebbe essere completato nel 2014, avra' una capacita' di 30 milioni di passeggeri all'anno, e ospitera' le linee aeree della Star Alliance (Lufthansa, Scandinavian Airlines, Thai Airways International, Air Canada, United Airlines, etc.). Un terminale in piu', un terminale in meno: con l'apertura del Terminale 2, verra' chiuso e poi demolito il Terminale 1.

- Piccole cospirazioni aeroportuali tra amici. Tra colazione e pranzo c'e' tanto tempo, la mente vaga, esplora, ipotizza e collega eventi che non sembrano apparentemente collegati.

I Maya avevano previsto Justin Bieber? La forfora e' legata alla guerra ispano-americana del 1898? Il semaforo guasto vicino al bar di Gigi all'angolo fa parte di un piano di invasione degli alieni di Tau Ceti?

Gli eventi in questione:
a) La strada che passa attraverso il villaggio di Harmondsworth - immediatamente a nord dell'aeroporto di Heathrow, e vicino all'ipotetico Terminale 6 - e' chiusa da ieri per lavori, e sara' chiusa per otto settimane per l'installazione di dossi anti-velocita', dice la versione ufficiale.
b) La BBC trasmettera' tutte le sere, questa settimana, un programma di un'ora dedicato al funzionamento dell'aeroporto di Heathrow, con interviste a controllori di volo, piloti, manovali, e con viste mozzafiato (il time-lapse che mostra i decolli ogni 60" basterebbe a giustificare il canone BBC).
c) E' da una decina di giorni che Boris Johnson, il sindaco di Londra, ha smesso di spingere l'idea di "Boris Island", un nuovo aeroporto londinese nell'estuario del Tamigi.

Quale ipotesi di cospirazione lega questi tre eventi? Questa: (forse) il piano per l'espansione di Heathrow, con la terza pista e il sesto terminale, e' stato segretamente approvato, i lavori sono iniziati sotto mentite spoglie, la BBC sta mostrando come l'espansione di Heathrow sia essenziale per il successo della Gran Bretagna, e Boris s'e' messo il cuore in pace, magari rassegnandosi a diventare "solo" il prossimo Primo Ministro, o magari a presentare la prossima edizione di Top Gear al posto di Jeremy Clarkson.


Argomenti: notizie in pillole, Heathrow e dintorni, aeroporti, Gran Bretagna
Segui i commenti tramite RSS

Commenti


18/06/2013 12:00:03, Mauro
Devono Essere o molto Pazienti o Molto Pragmatici gli abitanti di Stanwell Moor, Una Notizia cosi in Italia avrebbe gia scatenato L'ira Funesta degli Ambientalisti, Degli Anarchici, Degli Antagonisti, Del M5S Con un Comico che ci faceva l'ennesimo Pistolotto su cosa serve o non serve!! manifestazioni con Botte da orbi tra Manifestanti e Poliziotti che alla fine sono figli di proletari anche loro e i responsabili della decisione lontani e distaccati senza alcun dubbio sulla necessita di realizzare o meno un'opera e del suo impatto Sociale e Ambientale perché devono accontentare i potentati economici oscuri che li sostengono. Domanda nella realizzazione di nuove opere In UK vengono tenute in considerazione le preoccupazioni e opinioni delgi abitanti delle località coinvolte nella realizzazione dell'opera?
18/06/2013 12:12:30, ViaggiareLeggeri
Ciao Mauro,
Domanda nella realizzazione di nuove opere In UK vengono tenute in considerazione le preoccupazioni e opinioni delgi abitanti delle località coinvolte nella realizzazione dell'opera?

Si'. Ma Stanwell Moor ha solo 1.300 abitanti, ed e' obiettivamente e' piu' facile espandere Heathrow tra Harmondsworth e Stanwell Moor che altrove. E sono anni che si sa (o si dice?) che Heathrow e' al limite, che funziona al 98% della capacita' (cerca "airport capacity crisis" su Google e troverai quasi solo pagine su LHR), che e' rischioso in quanto ogni piccolo problema causa ritardi e cancellazioni a catena.

Mentre stavi scrivendo il tuo commento ho aggiunto un'ultima annotazione, una piccola teoria cospirativa, giusto per svagare i lettori nell'attesa del pranzo.
[Mostra aiuto]

Domanda di verifica

Rispondi alla domanda seguente usando una sola parola, nessun numero.
Cinque per due uguale...