Come voleremo nel 2015

Previsioni per un futuro dietro l'angolo
19/06/2013 | Autore: Redazione VL | 0 commenti

SITA ha pubblicato un grafico sull'evoluzione dell'esperienza dei passeggeri fino al 2015. Il grafico riflette la diffusione dei "nuovi media" e l'informatizzazione di massa, con la conseguente diversificazione dei canali di diffusione delle informazioni. Se non reggete i social media, vi consiglio di interrompere la lettura qui e farvi un caffe'.

Qual'e' la situazione attuale, e cosa vogliono i passeggeri, secondo le ricerche della SITA?
- L'80% vuole essere aggiornato sullo status dei voli tramite cellulare (SMS), il 65% tramite i social media (Facebook, Twitter, o quel che useremo tra due anni);
- Il 62% dei passeggeri e' attivo nei social media;
- Il 70% dei passeggeri viaggia con uno smartphone;
- Il 74% dei passeggeri prenota tramite i siti Internet delle linee aeree;
- Il 55% dei passeggeri dicono NO alla diffusione dei loro dati personali.


Come sara' l'esperienza del passeggero nel 2015?

- Il 90% delle linee aeree offrira' la possibilita' di effettuare il check-in tramite cellulare;
- Il 70% delle linee aeree e il 58% degli aeroporto informera' i passeggeri sullo status del loro volo tramite i social media;
- L'80% degli aeroporti condividera' i propri dati con le linee aeree;
- L'89% delle linee aeree vendera' biglietti tramite delle "app" per smartphone;
- Il 53% delle linee aeree condividera' i propri dati con gli aeroporti.

Il grafico e' scaricabile qui in formato PDF. Qui sotto un estratto dell'infographic.

Una parte del grafico della SITA



Argomenti: SITA, visioni e previsioni, classifiche e statistiche, linee aeree, aeroporti
Segui i commenti tramite RSS


Precedente
Voli intercontinentali low cost: sono possibili?
Successivo
Come ottenere la fattura da Ryanair


Commenti (0)

Non ci sono ancora commenti.

Domanda di verifica

Rispondi alla domanda seguente usando una sola parola, nessun numero.
Uno piu' diciassette uguale...


Codici consentiti

Avvisi dagli amministratori

03/03/2020: La nostra quieta newsletter
Gli utenti registrati possono abbonarsi alla nostra newsletter per ricevere ogni settimana gli aggiornamenti del sito.