Cronaca di una settimana su una narrowboat inglese

Per chi ama godersi la vita ed evitare attività estreme
16/05/2014 | Autore: ViaggiareLeggeri

Una settimana su una "narrowboat" inglese raccontata tramite Twitter (#VL_NarrowBoat). Partenza giovedi' 16/05 verso mezzogiorno, 284 km in auto fino a Whittington, dove prenderemo possesso, per sette giorni, di una narrow boat, una "barca stretta", progettata per usufruire della capillare rete di canali (larghezza massima sette piedi, cioe' 210 cm) scavati in Gran Bretagna durante la Rivoluzione industriale per facilitare il trasporto di carbone e merci. Percorreremo 92 miglia e passeremo 42 chiuse sul Llangollen Canal, salvo inconvenienti, sempre possibili quando uno non ha mai condotto un battello. Gia', perche' saro' io a "guidare" la barca, mentre mia moglie dovrebbe occuparsi di gestire le chiuse, che spesso non sono custodite, lungo i canali secondari.

Gli aggiornamenti di quest'escursione saranno visibili in questa pagina, recuperati su Twitter tramite l'hashtag #VL_NarrowBoat.






Argomenti: battelli, narrow boat e canali britannici, cartoline, Inghilterra
Segui i commenti tramite RSS

Commenti


21/05/2014 17:22:06, Jonathan65
Un esperienza simile a questa la ha fatta mia sorella in Francia noleggiando una "peniche" insieme ad un gruppo di amici il divertimento di mio cognato era far finire contro i muri delle chiuse una amica che era stata nominata addetta all'ancoraggio della peniche durante il passaggio nelle chiuse. I muri delle chiuse carichi di umidità si ricoprono di una melma verdognola quindi sono immaginabili le conseguenze!
24/05/2014 18:31:27, ViaggiareLeggeri
Non so come siano le chiuse francesi, ma in quelle che abbiamo incontrato, sui muri c'e' pou' che umidita': quei muri vengono sommersi ogni volta che la chiusa (l'area tra i due "gates") viene riempita, quindi ... sono proprio alghette e cose del genere, quelle contro cui vieni sbattuto quando il battello urta!

Mi chiedo se anche in Francia abbiano l'approccio liberale dei britannici nei confronti delle collisioni tra battelli: nel Regno Unito, tanti ci hanno detto con grandi sorrisi (dopo che NOI li avevamo centrati!) che la navigazione nei canali e' un "contact sport", cioe' uno sport di contatto, come calcio, rugby, basket, etc. (in contrapposizione con tennis, nuoto, pallavolo, etc., che non sono "contact sport").

Varie "narrow boat" che abbiamo incontrato avevano a bordo famiglie in cui marito e moglie si alternavano alla guida, ma quando arrivano le chiuse ... quasi tutte le barche vedevano le mogli scendere e andare ad azionare le chiuse. Strano, perche' il compito di guidare la barca attraverso le chiuse e' di difficolta' e di fatica irrisoria, e' molto piu' faticoso e stressante gestire le chiuse.
[Mostra aiuto]

Domanda di verifica

Rispondi alla domanda seguente usando una sola parola, nessun numero.
In quale continente e' il Giappone?