Costo della vita in Inghilterra: fare la spesa da Aldi con 90 euro

Quanto costa fare la spesa settimanale in un supermercato britannico?
19/11/2014 | Autore: ViaggiareLeggeri

Ogni mese, settemilacinquecento italiani (*) salgono su un volo per la Gran Bretagna, decisi a trovare lavoro nella patria di Shakespeare e David Beckham, ammaliati dagli stipendi piu' alti che in Italia, dalla quantita' di offerte di lavoro in tutti i campi, dalla (di solito) efficiente burocrazia britannica. Ma oltre alle entrate, nel bilancio familiare (o individuale) pesano anche le uscite: a stipendi piu' elevati corrispondono spese piu' alte? In altre parole, costa di piu' vivere in Inghilterra o in Italia?

I supermercati britannici


I supermercati piu' economici sono gli "hard discount" Aldi e Lidl. Morrisons e Asda hanno prezzi appena piu' alti (la valutazione andrebbe fatta prodotto per prodotto). Tesco e Sainsbury's costano un po' di piu', e Waitrose offre i prezzi (e, a volte, la qualita') piu' alta.

Aldi e' il piu' grande supermercato nel Regno Unito, con una quota di mercato vicina al 30%. Seguono Asda (17%), Sainsbury's (16%), Morrisons (11%), e poi Co-Op, Waitrose, Aldi, Lidl e Iceland (cibo surgelato) (**).

La spesa settimanale da Aldi: quanto valgono 90 euro?


Con un budget di 70 sterline (circa 90 euro), il 12/11/2014 sono entrato nel supermercato Aldi di Feltham, vicino a Heathrow. Obiettivo: comprare cibo per due persone per una settimana. Non si tratta di un esperimento scientifico, sia chiaro: quanto acquistato potrebbe bastare per un giorno in piu' (o in meno) rispetto a quanto pianificato (***).

Ecco la lista, i prezzi sono indicati in sterline (1 sterlina = 1,25 euro):

- Soave Cabernet bianco: 3,89
- Merlot Cabernet ross0 Budavar: 3,49 x 3
- Polpette/Frikadellen: 1,89
- Gamberi "jumbo king prawns": 2,29 x 2
- Cioccolato belga: 2,99
- Salame tedesco al pepe: 0,99
- Confezione salumi misti italiani: 1,69
- Pizza surgelata: 2,00
- Torta salata al pollo, pancetta e porro: 1,99
- Torta salata alla carne: 1,99
- Pomodori: 0,89
- Gnocchi: 0,65
- Bevanda energetica "Red Thunder": 0,30 x 2
- Tortelloni pomodoro e basilico: 0,99
- Ravioli pollo e pancetta: 0,99
- Tavolette di cioccolata alla nocciola: 1,05 x 2
- Cotolette di pollo Kiev all'aglio: 1,45 x 2
- Latte parzialmente scremato, organico, confezione da 2 pinte: 0,89
- Pollo e pancetta: 2,99
- Pasticcio di manzo: 1,49
- Biscotti digestivi: 0,31 x 4
- Patatine fritte messicane (tortillas): 0,65
- Piselli in lattina: 0,19 x 2
- Uva bianca senza semi: 1,49
- Biscotti digestivi al cioccolato: 0,44 x 3
- Arachidi salate: 1,19
- Cornflakes (cereali): 0,99
- Yoghurt alla frutta (confezione da 6): 1,79
- Lattuga romana: 1,09
- Gelato menta e cioccolato: 1,49
- Tibia d'agnello (confezione da 2): 4,89
- Minestra piccante ai fagioli: 1,29
- Minestra al pomodoro e formaggio: 1,29
- 12 uova (grandi) da galline ruspanti: 1,95
- Bevande allo yoghurt (confezione da 6): 1,29
- Sugo alla bolognese, marca "Cucina": 0,75
- Mele "Pink Lady": 0,49 x 5
- (3) Cipolle rosse grandi: 0.85

Totale: 73,36 sterline, cioe' 90 euro.


La spesa settimanale da Aldi, in Inghilterra




(*): la cifra e' inventata di sana pianta. Ma per un attimo ci avete creduto, dite la verita'...?
(**): fonte: Wikipedia.
(***): e infatti la spesa successiva ci verra' consegnata il 20/11/2014, otto giorni dopo la visita da Aldi.



Argomenti: acquisti, vivere in Inghilterra, foto, mangiare, Mangiare e bere in Gran Bretagna
Segui i commenti tramite RSS

Commenti


24/11/2014 12:39:54, andreaG
Hem, a prescindere dai prezzi, mi sembra ci sia una preponderanza di...junk food

- Polpette/Frikadellen: 1,89
- Gamberi "jumbo king prawns": 2,29 x 2
- Cioccolato belga: 2,99
- Salame tedesco al pepe: 0,99
- Confezione salumi misti italiani: 1,69
- Pizza surgelata: 2,00
- Torta salata al pollo, pancetta e porro: 1,99
- Torta salata alla carne: 1,99
- Bevanda energetica "Red Thunder": 0,30 x 2
- Tavolette di cioccolata alla nocciola: 1,05 x 2
- Cotolette di pollo Kiev all'aglio: 1,45 x 2
- Pollo e pancetta: 2,99
- Pasticcio di manzo: 1,49
- Biscotti digestivi: 0,31 x 4
- Patatine fritte messicane (tortillas): 0,65
- Biscotti digestivi al cioccolato: 0,44 x 3
- Arachidi salate: 1,19
- Gelato menta e cioccolato: 1,49
- Tibia d'agnello (confezione da 2): 4,89
- 12 uova (grandi) da galline ruspanti: 1,95
- Bevande allo yoghurt (confezione da 6): 1,29
- Sugo alla bolognese, marca "Cucina": 0,75



forse sono OT, ma il post conferma che in UK si mangia...male
24/11/2014 12:46:37, andreaG
Sospendo invece il giudizio su questi prodotti:

- Gnocchi: 0,65
- Tortelloni pomodoro e basilico: 0,99
- Ravioli pollo e pancetta: 0,99
- Minestra piccante ai fagioli: 1,29
- Minestra al pomodoro e formaggio: 1,29

prima di definirli junk food, occorre leggere l'etichetta -:)
24/11/2014 17:18:11, Jonathan65
Scusa Andrea Ma non capisco una cosa: come mai le Uova sono finite nel Junk Food? e non per fare polemica ti chiedo quali sono i criteri per cui un determinato prodotto diventa Junk o no? non per Altro perchè io in Italia vado a fare la spesa da Eurospin ormai da qualche anno e cerco di stare attento a cosa compro proprio per evitare Junk Food!
24/11/2014 19:34:59, andreaG
Ciao Jonathan65,
effettivamente per il consumo di uova si può...discutere (concentrato di... colesterolo), quindi la mia è semplicemente una opinione -:)



- sospendo il giudizio sulla dicitura "galline ruspanti" (eufemismo per produzione intensiva?)
26/11/2014 13:37:49, ViaggiareLeggeri
Ciao Andrea (e Jonathan),
Wikipedia, nella pagina dedicata al cibo spazzatura ([url=http://it.wikipedia.org/wiki/Cibo_spazzatura][/url]), parla solo di "hamburger, hot dog, patatine fritte, soft drink" (bevande gasate), ma capisco che in generale il cibo confezionato possa essere considerato meno sano di quello preparato sul momento. Percio' l'inserimento di alcuni articoli nella categoria del "cibo spazzatura" mi lascia perplesso. Il sugo alla bolognese e' "junk food"? Il cioccolato belga? Il salame (sia quello tedesco che la confezione di salumi misti italiani), i biscotti al bicarbonato, i gelati? E le "bevande allo yoghurt", che sono poi yoghurt magro? Mi pare un'interpretazione molto ampia del concetto di "junk food".

Una spiegazione sulle "galline ruspanti": Nell'articolo ho utilizzato il termine "galline ruspanti" come traduzione della dicitura "free range" presente sulla confezione. Cos'e' il "free range"? Rifacendoci nuovamente a Wikipedia (link) (traduzione mia):
Free range indica un metodo di allevamento nel quale gli animali possono gironzolare liberamente (almeno per parte della giornata) all'aperto, anziche' essere tenuti al chiuso per 24 ore ogni giorno.

Nella stessa pagina si legge che la Comunita' Europea definisce i criteri minimi per il metodo "free range":
- (il) pollame ha continuo accesso a aree all'aperto (...)
- le aree all'aperto a cui il pollame ha acceesso e' coperta principalmente da vegetazione e non e' utilizzata per altro scopo al di fuori di frutteti, bosco o pascolo (...).
- le aree all'aperto devono soddisfare quantomeno le condizioni specificate nell'articolo 4(1)(3)(b)(ii) della Direttiva 1999/74/EC che stabilisce che la densita' di pollame non superi i 2.500 polli per ettaro di terreno disponibile, o 1 pollo ogni 4 metri quadrati, e che l'area all'aperto sia distante non piu' di 150 metri dalla piu' vicina uscita dell'edificio (pollaio - ndt)


Vorrei rassicurare i lettori: pochi giorni dopo aver pubblicato quest'articolo, la moglie (non inglese) dell'autore ha fatto la spesa online, da Waitrose, e ha acquistato cibo completamente differente. Non e' obbligatorio mangiare il cibo elencato nell'articolo...
26/11/2014 14:37:35, Jonathan65
Mi sa che Andrea stava cercando a tutti costi una buona Ragione per affermare il concetto chiave del suo commento
Cito: "UK si mangia...male" Noi Italiani viziati dalla cucina Mediterranea facciamo veramente fatica ad adattarci ai sapori e ai gusti in giro per il mondo, ed io ammetto sono il primo dei poco adattabili però nello stesso tempo mi piace sperimentare! Tornando però al vero argomento dell'articolo cioè quanto costa una spesa in UK rispetto all'Italia? io Rispondo che riesco ad avere una cucina Mediterranea e normale anche rispettosa della salute facendo la spesa presso la catena Eurospin con circa 50/60 € a Settimana mentre se dovessi farla comprando le stesse cose presso un supermercato normale tipo Esselunga, Coop o Gigante supero tranquillamente ed abbondantemente i 100/120 €.
Su una cosa sicuramente posso dare ragione ad Andrea l'incremento della povertà e la fatica a tirare a campare rischia davvero che poi incrementi il consumo di cibo a basso costo e quindi Junk Food facilitando malattie come l'obesità, il diabete, le malattie cardiache e oncologiche che ricadranno poi come costi sulla società per curare le persone che si sono ammalate.
12/12/2014 11:41:43, andreaG
Ciao a tutti,
in Inghilterra, scegliendo ristorazione...italiana, ho sempre mangiato bene:

http://www.viaggiareleggeri.com/blog/2915/quanto-costa-mangiare-italiano-in-inghilterra#blogComments
[Mostra aiuto]

Domanda di verifica

Rispondi alla domanda seguente usando una sola parola, nessun numero.
Due per due uguale...