Cose da vedere a Copenhagen: la Fortezza Kastellet

Una bella fortezza a stella con cannoni, gente che corre, e qualche storia macabra
18/12/2015 | Autore: Claudio @ VL



Delle mie aspettative e impressioni su Copenhagen ho gia' scritto. Oggi parleremo di una cosa da vedere a Copenhagen, la fortezza Kastellet.



Kastellet è una fortificazione militare risalente al XVII secolo. E' a pianta pentagonale, o a stella, ed e' circondata dall'acqua. L'ingresso e' gratuito, e nei dintorni c'e' la famosa Sirenetta.



Kastellet faceva parte di una linea di bastioni che circondava completamente Copenhagen.

In alto nella pagina, King's Gate, l'ingresso a sud. Qui sotto, Norway Gate, sul lato settentrionale della fortezza. Entrambi risalgono al 1663 e sono in stile barocco olandese. Non conosco la nazionalita' della jogger in questa foto.



En tid
Et sted
Et menneske


Un tempo. Un posto. Un umano.

Monumento alle missioni internazionali danesi.



Le caserme di Kastellet, tutte rosse. Alcuni degli edifici militari sono tuttora in uso, ma "solo" per funzioni di intelligence. Come se i servizi segreti italiani avessero una sede in un'area pubblica tipo il Foro Romano...

Una chiesa e un mulino a vento sono alcuni degli altri edifici presenti all'interno della fortezza. Ci sono anche bagni pubblici puliti e riscaldati.



L'intera linea di fortificazioni e' circoscritta da un terrapieno erboso su cui sentinelle militari marciano a passo spedito e gente in borghese fa jogging. Anche nelle fredde giornate di febbraio in cui ho visitato Copenhagen.



Cannoni fuori servizio. Gente che fa jogging. Sentinella che trotterella (*). Non so voi, ma forse mi troverei a disagio, a correre sapendo che il tizio che corre dietro di me ha un fucile, probabilmente pure carico.

Dietro ai due alberi sulla destra, in lontananza, si intravede la Sirenetta. Ma ci vuole una vista bestiale.

(*): ultimamente mi capita di scrivere in rima. A volte troppo. Viaggiare tira fuori il pessimo poeta che e' in tutti noi, forse.




Un'altra vista del Monumento Per Lo Sforzo Internazionale Della Danimarca. Realizzato da Finn Reinbothe, e' stato inaugurato nel 2011. Elenca alcune delle missioni di pace all'estero delle forze armate danesi. Kosovo, Sierra Leone, Etiopia, Giappone, Cipro, Congo, e tanti altri posti. La fiamma e' tenuta costantemente accesa.



Un famoso prigioniero di Kastellet: Johann Friedrich Struensee


Il conte Johann Friedrich Struensee (1737 - 1772) era un dottore tedesco che divenne medico del re Cristiano VII di Danimarca, malato di mente (come Giorgio III d'Inghilterra e Maria I del Portogallo, per limitarti a monarchi di quel periodo; vuoi vedere che riprodursi tra parenti - endogamia - e' davvero una pessima idea?).

Col progressivo peggioramento della salute mentale di re Cristiano VIII (schiaffeggiare senza ragione i visitatori, saltare a cavallina chi gli si inginocchiava davanti), Struensee assunse il ruolo di reggente, ma inizio' a fare troppe riforme, ebbe una storia (e una figlia) con la principessa Luisa Augusta, e poi confesso' di chiamarsi Rasputin. No, l'ultima frase l'ho inventata io.



Struensee venne giudicato colpevole del reato di lesa maesta' e usurpazione dell'autorita' reale, e condannato a morte. Venne rinchiuso a Kastellet in attesa dell'esecuzione, che avvenne il il 28 aprile 1772 e fu piuttosto cruenta, tipo Braveheart: gli venne mozzata la mano destra, poi venne decapitato - e il primo tentativo non riusci' completamente.

Venne poi eviscerato (rimozione delle budella) e squartato (il corpo decapitato viene diviso in quattro parti che, tradizionalmente, vengono trasportate in un grande, macabro tour per intimorire chi volesse imitare il defunto. Oppure vengono piazzate ai quattro angoli della capitale, con la stessa funzione. Non so come siano stati utilizzati i quattro quarti di Struensee dopo la sua esecuzione).

Questo nella foto non e' Struensee, e' invece un busto di Kaj Birksted, asso danese della RAF (ricordiamo che la Danimarca venne invasa dalla Germania nel 1940, nonostante un patto di non-aggressione decennale firmato nel 1939) e alto ufficiale dell'aviazione danese nel dopoguerra.



La fortezza Kastellet e' aperta tutto l'anno dalle sei di mattina alle dieci di sera. Andateci. Oppure no. Fate voi.



Argomenti: Danimarca, castelli e fortezze, foto, storia, destinazioni

Commenti

Non ci sono ancora commenti. Vuoi iniziare tu? [Mostra aiuto]

Domanda di verifica

Rispondi alla domanda seguente usando una sola parola, nessun numero.
Sette meno quattro uguale...