Navigatore GPS? Meglio usare uno smartphone con Android

Obbedisci al Garmin e girerai in tondo
03/12/2017 | Autore: Claudio @ VL

Durante una recente visita in Islanda ho noleggiato, insieme ad un'auto, anche un navigatore satellitare a 8 euro/giorno, visto che avrei dovuto guidare da Keflavik, vicino alla capitale, a Akureyri, nel nord dell'Islanda, per un totale di circa 430 km in un'area con pochi centri urbani (quindi poche stazioni di servizio, pochi ristoranti o posti in cui rifocillarsi, pochi gabinetti) e in condizioni meteorologiche invernali (temperatura tra -1° e i -9°, tempeste di neve), e col rischio di eruzione del vulcano Öræfajökull, quindi volevo evitare perlomeno il rischio di perdere la strada.

Non e' stato un buon investimento: partiamo da Keflavik, superiamo Reykjavik, e il navigatore Garmin mi invita a imboccare una piccola strada, poi un'altra più piccola, e ci ritroviamo nel cortile di una fattoria: il navigatore vuole farci tornare a Reykjavik, nonostante abbiamo seguito alla lettera le indicazioni che ci ha fornito finora per Akureyri come destinazione finale. Per fortuna avevo scaricato le indicazioni del percorso anche sul mio smartphone, e da quel momento il Garmin e' diventato un suggeritore poco ascoltato, visto che ci siamo fidati (a ragione) di Google Maps sullo smartphone.

Lo scherzetto si e' ripetuto più volte, e in altri casi il navigatore ha fornito semplicemente percorsi molto più lunghi di quelli indicati da Google Maps, che si sono rivelati corretti. Quindi ... meglio fidarsi dello smartphone, in certi casi.

Navigatore satellitare Garmin e smartphone Motorola a confronto: chi mi porta meno fuori strada?



Argomenti: orientamento, telefonia, informatica, Islanda
Segui i commenti tramite RSS

Commenti

Non ci sono ancora commenti. Vuoi iniziare tu? [Mostra aiuto]

Domanda di verifica

Rispondi alla domanda seguente usando una sola parola, nessun numero.
In quale continente e' il Giappone?