Taiwan, Cina, Salute

Ho provato la coppettazione a Taiwan

(e sono sopravvissuto)

di Claudio @ VL, 28 novembre 2018 | Tempo lettura 4' | 0 commenti | Commenta

Lunedi' scorso ero a Taoyuan e avevo mal di schiena, come mi succede da almeno un mese (e da qualche decennio a fasi alterne). Mia cognata, insistendo con mia moglie ma senza che io mi lamentassi in proposito, ha suggerito di portarmi in un centro massaggi (non "quel" tipo di centro massaggi), visto che spesso i massaggi migliorano la situazione.

Dopo i primi 40 minuti di massaggio alle gambe siamo passati alla schiena. A un certo punto la massaggiatrice che stava occupandosi di me mi da' dei colpetti sulla schiena per attirare la mia attenzione; alzo la testa e mi mostra due piccoli bicchieri, il che non e' il massimo della precisione, per quanto riguarda la comunicazione, ma avevo una vaga idea di quel che stava proponendo: la coppettazione ("cupping therapy" in inglese). Si tratta di una tradizione tradizionale cura cinese nella quale vengono appoggiate delle "coppette" (o bicchierini) sulla schiena, e creando un vuoto pneumatico dentro la coppetta, viene rimosso uno strato superficiale della pelle. Piccolo problema: la coppettazione non ha fondamenti scientifici. Il fatto che sei stata adottata da varie celebrità (che non menziono per non far loro pubblicità) non significa che si tratti di un metodo efficace. Esperimenti scientifici per verificarne l'efficacia non hanno prodotto risultati conclusivi, per cui... non vi dico niente. Se volete continuare a credere a questo tipo di "medicina alternativa", fate voi.

Per quanto mi riguarda, si tratta (spoiler alert) di una procedura non piacevole e di uno spreco di tempo, che non mi ha portato effetti positivi e forse ha invece aumentato il dolore (visto che la schiena, dopo massaggio e coppettazione, faceva più male di prima, ma la colpa potrebbe essere stata del massaggio). Infine, mi sono ritrovato per una settimana ad avere questi bei segni sulla schiena, come se mi fossi fatto installare un paraschiena Dainese sotto la pelle.





I commenti delle mie cognate (non ce n'è solo una) sono stati vari: dopo aver visto queste segni sulla schiena, una ha detto "bene, la cura sta funzionando", un'altra ha detto "eh, si vede che avevi una cattiva circolazione". Anche se una cosa non funziona, difficile rinunciarvi dopo migliaia di anni (le mie cognate sono taiwanesi).

"Ma alla fine, dopo una settimana, se stai meglio e' perché qualcosa ha funzionato, o no?"


No. Una settimana dopo coppettazione e massaggio, piuttosto che farmi ri-massaggiare la schiena, mi sono piegato ai suggerimenti di... un'altra cognata, e quindi sono stato da un esperto di reiki a Hualien. Effettivamente, dopo la prima sessione, la schiena e' andata a posto con un chiaro "click" (il dolore era nato in seguito ad un altrettanto percepibile "click", conseguente - non ridete che vi salta qualche vertebra - ad uno starnuto). Questo non significa che mi affiderò alla "medicina reiki", ma diciamo che per il momento la classifica e' questa:

1) Fisioterapia in Italia (vivendo in Italia e dopo una coda di mesi, nella mia ex ASL);
2) Chiropratica nel Regno Unito;
3) Reiki a Taiwan;
4) (NHS) Servizio Sanitario britannico, che ha dimostrato poco interesse per il problema suggerendo - come fanno sempre - di prendere del paracetamolo, ma almeno non hanno fatto danni;
5) Coppettazione preceduta da massaggio in quello specifico centro a Taoyuan. Il distinguo e' d'obbligo, visto che i massaggi alla schiena di solito non fanno cosi' male. Sara' stata inesperta la massaggiatrice? Sara' una boiata inefficace o dannosa la coppettazione in se'? Non ho elementi sufficienti per dirlo.

Fuori classifica: il mio massaggiatore "storico" a Brandizzo (TO), che mi rimise a posto caviglie, ginocchia, anche e altro ancora. Purtroppo e' morto da almeno vent'anni, altrimenti sarebbe ai primi posti di questa classifica.

Conclusione


La prossima volta che qualcuno mi mostrerà dei bicchierini mentre manipola la mia schiena, risponderò "vodka con un pizzico di Martini rosso, e niente ghiaccio, grazie".




Di Claudio @ VL, 28 novembre 2018 | Tempo lettura 4' | 0 commenti | Scrivi
Altri articoli in Taiwan, Cina, Salute

©2004, 2018 ViaggiareLeggeri.com. La riproduzione integrale di quest'articolo e' vietata.




Feed RSS del blog Vuoi essere avvisato dei nuovi articoli? Clicca qui!

PUBBLICITÀ

Queste pagine potrebbero interessarti


Vuoi essere aggiornato?

Se vuoi essere avvisato quando ci saranno nuovi commenti, registrati!

Il tuo commento 

Aggiungi un commento a Ho provato la coppettazione a Taiwan

Nome (obbligatorio)
Email (obbligatoria, non verra' pubblicata)
Sito internet (facoltativo)


Domanda di verifica


Rispondi alla domanda seguente usando una sola parola, nessun numero.
La capitale spagnola si chiama ...





Prima di salvare il tuo messaggio, usa il buon senso... e se hai dei dubbi, leggi il decalogo per chi scrive nel forum
 

Per abbellire il tuo messaggio, usa questi comandi 
Se digiti... comparirà
[b]grassetto[/b] grassetto
[i]corsivo[/i] corsivo
[u]sottolineato[/u] sottolineato
[s]sbarrato[/s] sbarrato
[size=14]Testo alto 14 punti[/size] Testo alto 14 punti
[color=red]Testo rosso[/color] Testo rosso
[mail]io@email.com[/mail] io@email.com
[url]http://www.viaggiareleggeri.com[/url] http://www.viaggiareleggeri.com
[url=http://www.viaggiareleggeri.com]sito[/url] sito
[list][*]Primo punto della lista[*]Secondo punto[*]Terzo punto[/list]
  • Primo punto della lista
  • Secondo punto
  • Terzo punto
[list=1][*]Primo punto della lista numerata[*]Secondo punto[*]Terzo punto[/list]
  1. Primo punto della lista numerata
  2. Secondo punto
  3. Terzo punto
[quote]Nel mezzo del cammin di nostra vita[/quote]
Nel mezzo del cammin di nostra vita
[foto]http://www.viaggiareleggeri.com/galleryPics/2634.jpg[/foto] Foto



Permalink: Ho provato la coppettazione a Taiwan