Un caffè taiwanese uscito da una fiaba

Oppure dai sogni lisergici di un architetto folle
20/03/2019 | Autore: Claudio @ VL
A Taiwan la gente ama mangiare, questo l'abbiamo detto tante volte. E ama mangiare in compagnia, per celebrare come si deve le pietanze, come avviene nelle culture mediterranee. Per mangiare bene, o per mangiare qualcosa di speciale, i taiwanesi sono disposti a guidare per ore per raggiungere ristoranti o chioschi specializzati in un piatto particolare. O semplicemente per mangiare in un posto speciale, tipo un caffè costruito con dei container o un ristorante dove servono gigli.

Vista questa premessa, non mi sono stupito, lo scorso novembre, quando abbiamo preso una strada che non avevo mai visto per tornare a Hualien. Sono pero' rimasto a bocca aperta quando ho visto una coda di auto che entravano in in un parcheggio lungo la strada, vicino ad un edificio che pareva uscito da una fiaba dei fratelli Andersen. O dallo shire degli Hobbit. Oppure da Alice nel Paese delle Meraviglie



Era un caffè di quelli alla taiwanese, dove non si servono solo bevande e dolci. Ma devo ammettere che non ricordo molto, della cioccolata che ho bevuto: ero troppo stordito dall'overdose di stili presenti in quest'edificio.



Ci sono vetrate con mosaici, muri in stile periodo Tudor, un tetto curvo come quello di una casa lillipuziana su cui potrebbe essersi seduto Gulliver. Muri sghembi e finestre su livelli differenti. E' come se l'architetto, dopo aver finito il progetto per un locale in stile casolare inglese del 1400 avesse detto "no, voglio ancora aggiungere qualcosa" e si fosse rimesso al computer o al tecnigrafo per altre duecento volte, aggiungendo ogni volta qualcosa. Si sara' detto "Interni in marmo bianco per un rustico inglese dell'epoca di Cromwell, ottima idea", o magari "Cosa manca a questo progetto? UN GIGANTESCO FIOCCO IN SIMIL-TULLE, ECCO COSA!".



Dentro ci sono pavimenti in legno e tappezzeria a fiori, ma anche pareti in marmo bianco con oggetti celtici da collezione. Al centro di due muri interni ci sono finestre che permettono di vedere due stanze più in la', in direzione della cassiera con mascherina e della macchina del caffè italiana.



Persino lo stagno dietro al caffè ha un aspetto vagamente magico. E l'edificio e' cosi' fiabesco che viene voglia di assaggiarlo, neanche fosse una casa di marzapane.



Questo caffe' - di cui non ricordo il nome - si trova presso Zhongshan Road, Section 1 (qui su Google Maps).


Argomenti: edifici, Taiwan, Mangiare e bere a Taiwan, foto Taiwan
Segui i commenti tramite RSS

Commenti

Non ci sono ancora commenti. Vuoi iniziare tu? [Mostra aiuto]

Domanda di verifica

Rispondi alla domanda seguente usando una sola parola, nessun numero.
Nove per due uguale...