Una cosa da fare quando lavori in Inghilterra e ritorni in ufficio dopo un viaggio all'estero

Piccoli rituali aziendali
01/04/2019 | Autore: Claudio @ VL | 0 commenti

Ogni azienda, in Italia o all'estero, grande o piccola, moderna o tradizionale, a gestione familiare o con investitori e consiglio di amministrazione, ha i suoi rituali interni, le sue piccole tradizioni, a volte nate per caso, che finiscono con durare per anni, a volte per l'intera esistenza dell'azienda.



Da una decina d'anni ho notato che nelle aziende inglesi, soprattutto quelle nella zona di Londra e che hanno qualche dipendente di nazionalità differenti da quella britannica, si è instaurata l'abitudine di portare in ufficio, al ritorno da un viaggio all'estero, una o più confezioni di dolci, dolcetti o cioccolatini tipici dell'area che è stata visitata, che a volte è una destinazione turistica, ma più spesso è il luogo d'origine dei colleghi, anche loro stranieri in Inghilterra. Di solito i colleghi gradiscono.

Grazie a questa abitudine, negli ultimi anni ho avuto modo di mangiare dolci kazaki, kossovari, tedeschi, sudafricani, svizzeri, russi, polacchi, turchi, spagnoli, greci, lituani, e probabilmente di altre Nazioni che ora non mi vengono in mente.



Argomenti: dolci gelati e dessert, lavorare all'estero, vivere in Inghilterra, lavoro
Segui i commenti tramite RSS


Precedente
WOW Air fallisce, passeggeri a terra, voli più costosi per l'Islanda
Successivo
Riassunto marzo 2019: di cosa si è parlato su ViaggiareLeggeri


Commenti (0)

Non ci sono ancora commenti.

Domanda di verifica

Rispondi alla domanda seguente usando una sola parola, nessun numero.
In quale continente e' l'Uganda?


Codici consentiti

Avvisi dagli amministratori

03/03/2020: La nostra quieta newsletter
Gli utenti registrati possono abbonarsi alla nostra newsletter per ricevere ogni settimana gli aggiornamenti del sito.