Sciopero piloti Ryanair, come capire se riguarda il vostro volo - Agosto 2019


19/08/2019 | Autore: ViaggiareLeggeri

Se avete in programma un viaggio con Ryanair nei prossimi giorni, probabilmente gia' saprete che sono in arrivo alcuni scioperi che potrebbero complicarvi la vita. Come, non lo sapevate?

I piloti Ryanair sciopereranno il 22 e 23 agosto 2019, e poi il 2, 3 e 4 settembre 2019.

Come in ogni caso di astensione dal lavoro, la situazione e' incerta: non tutti i piloti parteciperanno allo sciopero, e non tutti i voli Ryanair verranno cancellati. Allo sciopero prenderanno parte i piloti Ryanair con base nel Regno Unito aderenti al sindacato BALPA (British Airline Pilots’ Association), che hanno votato a favore degli scioperi; a loro si aggiungeranno i piloti Ryanair con base in Irlanda appartententi a IALPA (Irish Airline Pilots’ Association), che sciopereranno solo il 22 e 23 agosto. E come ogni sciopero, anche questo potrebbe venire cancellato all'ultimo momento se Ryanair dovesse concedere ai piloti quanto richiesto (migliore trattamento pensionistico e maternita').

Quindi, per sapere se il vostro volo verra' cancellato, vi bastera' sapere se il "vostro" pilota e' di base nel Regno Unito, in Irlanda o altrove. Semplice, no?

Sarcasmo a parte, sull'Independent, il giornalista Simon Calder ha provato a stimare quali sono le possibilita' che un volo Ryanair venga cancellato per sciopero, in queste circostanze. I piloti basati nel Regno Unito sono il 23% del totale, ai quali va aggiunto (per il 22/23 agosto) un altro 2%, costituito dai piloti facenti base in Irlanda. Altri scioperi (assistenti di bordo spagnoli e portoghesi) potrebbero portare ad isolate cancellazioni di altri voli sulle rotte iberiche, che non prenderemo in considerazione in questa pagina.

Ryanair stima che meno di meta' dei suoi piloti nel Regno Unito e in Irlanda siano sindacalizzati, e percio' ipotizza che la maggior parte dei voli si svolgera' regolarmente. Il rischio maggiore di sciopero e' per i voli interni al Regno Unito e per quelli tra Regno Unito e Irlanda: per questi voli il 100% dei piloti e' ovviamente basato nelle isole britanniche, quindi c'e' da sperare di aver prenotato per un volo con piloti non iscritti ai sindacati BALPA o IALPA

Calder prosegue nella sua analisi e spiega che, in genere, i voli tra le 6 e le 7:30 di mattina hanno un equipaggio basato nella Nazione di partenza del volo. Per esempio, i primi voli Londra Stansted - Milano (verso Orio al Serio alle 8:05 e verso Malpensa alle 8:45) avranno probabilmente equipaggi con base italiana, "caricati" alla partenza dei voli d'andata da Milano o da Orio al Serio (Bergamo) verso Londra; questi voli torneranno quindi in Italia dall'Inghilterra con gli stessi equipaggi (italiani o basati in Italia), e pertanto non dovrebbero essere a rischio di cancellazione per sciopero.

Estrapolando da questa logica, il primo volo da Londra verso Torino, lo FR 464 delle 6:45, sara' probabilmente dotato di equipaggio basato in Gran Bretagna, ed e' quindi a rischio-cancellazone, cosi' come l'FR 465 da Torino, con partenza alle 10:15. L'analisi di Calder prosegue in base ad una routine andata-ritorno-andata-ritorno-etc con un massimo di 30 minuti tra arrivo e ripartenza in ciascun aeroporto, che vi invito a leggere se volete provare ad indovinare se il vostro volo verra' cancellato.

E' prevedibile che Ryanair procedera' come segue:

  1. informare i passeggeri con un paio di giorni di anticipo in caso di cancellazione;
  2. offrire un volo alternativo;
  3. offrire (su richiesta del passeggero) un volo alternativo con una linea aerea differente, se non potete volare nella data del volo che vi e' stato proposto;
  4. rimborsare 400 euro, in caso di impossibilita' di utilizzare un volo alternativo.


Che dire? Incrociate le dita, e... in bocca al lupo!



Link: Independent
Argomenti: Ryanair, scioperi, voli cancellati
Segui i commenti tramite RSS

Potrebbero interessarti...


Commenti

Non ci sono ancora commenti. Vuoi iniziare tu? [Mostra aiuto]

Domanda di verifica

Rispondi alla domanda seguente usando una sola parola, nessun numero.
Sei per otto fa...