Linee aeree fallite nel 2020 (e altre in crisi)

A causa di COVID19 e per altre ragioni
01/12/2020 | Autore: Redazione VL | 0 commenti

C'e' da arrabbiarsi quando si spendono soldi per un biglietto aereo e poi, quando la linea aerea cancella il volo, ci si ritrova con un voucher in mano, inutilizzabile per acquisti con aziende differenti. Ma forse possiamo tentare di sentire un po' di compassione anche verso le linee aeree in crisi a causa dell'epidemia COVID19: tante linee aeree sono fallite, quest'anno (e altre erano fallite nel 2019), per cui e' normale che cerchino di... trattenere quanta più liquidità possibile, anche senza erogare il servizio. Beh, e' bastato scrivere queste parole perché ci venisse da considerare illegale il comportamento delle linee aeree che obbligano i clienti ad accontentarsi dei voucher, ma non e' di questo che vogliamo parlare. Vogliamo invece proporvi la lista della linee aeree fallite nel 2020 (fonte: Wikipedia):

  1. AirAsia Japan
  2. Air Italy
  3. Air Mauritius (non fallita ma in voluntary administration, equivalente alla vecchia amministrazione controllata del diritto italiano
  4. AtlasGlobal, linea aerea turca
  5. Avianca Perú; anche l'azienda madre, Avianca (colombiana) e' in crisi
  6. BRA Braathens Regional Airlines, azienda scandinava
  7. Cathay Dragon, linea aerea con sede a Hong Kong
  8. CityJet, che volava dal London City Airport
  9. Compass Airlines (americana, stesso gruppo di Trans States Airlines
  10. Ernest Airlines, una linea aerea italiana che neppure conoscevamo
  11. Flybe, linea aerea britannica
  12. German Airways
  13. Island Express Air, azienda canadese
  14. Jet Time, azienda danese
  15. LATAM Airlines Group, il più grande gruppo operante nel trasporto commerciale in America Latina, e' in Chapter 11 (simile all'amministrazione controllata)
  16. Level Europe, austriaca ma di proprietà di Vueling
  17. LIAT, linea aerea di Antigua e Barbuda
  18. Miami Air International (voli charter)
  19. NokScoot, tailandese
  20. Norwegian Air non e' fallita, ma ha fatto domanda di bankruptcy protection in Irlanda
  21. One Airlines, azienda cilena
  22. Ravn Alaska
  23. South African Airways non e' fallita, ma come Alitalia riceve frequentemente finanziamenti statali per sanare buchi di bilancio
  24. SunExpress, tedesca
  25. TAME, azienda ecuadoriana
  26. Thai Airways non e' fallita, ma sarebbe fallita se il governo tailandese non avesse una quota sostanziosa di azioni dell'azienda (47,89%); oltre all'epidemia di coronavirus, la compagna di bandiera tailandese ha un problema di corruzione
  27. Trans States Airlines
  28. Virgin Australia e Virgin Atlantic non sono fallite ma non stanno molto bene


Se avete avuto un'esperienza personale con una di queste linee aeree e volete condividerla, lasciate un commento.


Argomenti: linee aeree in crisi, COVID19
Segui i commenti tramite RSS


Precedente
Crooksbury Hill, l'avventura del ciclista solitario
Successivo
La mia foto preferita del 2020


Commenti (0)

Non ci sono ancora commenti.

Domanda di verifica

Rispondi alla domanda seguente usando una sola parola, nessun numero.
Due al cubo uguale...


Codici consentiti

Avvisi dagli amministratori

14/02/2021: La newsletter, ancora
Iscriversi e disiscriversi alla newsletter e' ora più semplice e NON richiede neppure la creazione di un profilo-utente sul sito: potete iscrivervi col modulo presente al fondo di tutte le pagine del sito.