Chi guarda le guardie? Agente TSA ruba 66 macchine fotografiche


15/10/2008 | Autore: Redazione VL | 0 commenti

Pythias Brown, agente della TSA (Transportation Security Administration), e' stato beccato con le mani nel sacco: rubava dai bagagli che era suo dovere controllare. Ora Brown rischia dieci anni di prigione. La lista degli articoli trovati a casa dell'ex dipendente TSA (gia', negli USA si va in galera e si perde il lavoro, se pescati a rubare nei bagagli dei passeggeri) e' lunga:

- 66 macchine fotografiche
- 31 computer portatili
- 17 consolle per videogiochi
- 13 gioielli
- 12 ricevitori GPS
- 11 lettori MP3
- 6 videocamere
- 8 obiettivi fotografici
- 2 lettori DVD portatili

Tra le altre cose, Brown ha rubato anche una telecamera di proprieta' del canale televisivo HBO del valore di quasi cinquantamila dollari. Ingenuo pensare che i cameramen della HBO abbiano semplicemente detto "Pazienza, paga l'assicurazione"... Brown rivendeva la refurtiva su eBay, e bisogna dire che sapeva come trattare i suoi clienti: il suo feedback su eBay e' 100% positivo (quesato link diventera' presto obsoleto, a meno che a Pythias Brown non venga data la possibilita' di gestire il suo account eBay dalla prigione...).

Steven Frischling si chiede nel suo blog come possa succedere che nessuno dei colleghi dell'agente TSA lo abbia mai notato portare a casa, dopo il suo turno di lavoro, ogni giorno una macchina fotografica differente ... forse non era l'unico a sfruttare questi bonus non ufficiali?


Argomenti: furti, aeroporti, TSA, Stati Uniti
Segui i commenti tramite RSS


Precedente
Linee aeree e sovrapprezzi, presto passeggeri a dieta?
Successivo
A piedi attraverso il Giappone


Commenti (0)

Non ci sono ancora commenti.

Domanda di verifica

Rispondi alla domanda seguente usando una sola parola, nessun numero.
Sei per sette fa...


Codici consentiti

Avvisi dagli amministratori

03/03/2020: La nostra quieta newsletter
Gli utenti registrati possono abbonarsi alla nostra newsletter per ricevere ogni settimana gli aggiornamenti del sito.