Politici che badano agli interessi dei viaggiatori? Non ce ne sono


22/10/2008 | Autore: Redazione VL | 0 commenti

Nella discussione "Azione di denuncia a redazioni giornalistiche contro Myair, Alpi Eagles e altre", Roberto aveva segnalato che, dopo aver contattato tanti deputati riguardo al problema descritto nel forum, un paio di deputati (su 630) si erano dimostrati interessati. Circa lo 0,3%, se il promotore della campagna aveva contattato - da solo e senza collaboratori - tutti i deputati. Pochini, due deputati, ma ... due sono meglio di zero, e il bicchiere e' meglio vederlo mezzo pieno che mezzo vuoto.

Ora il bicchiere e' stato svuotato. Siamo stati informati che anche quei due deputati hanno smesso di collaborare con quest'azione di difesa dei consumatori. Forse non ci sono abbastanza elettori coinvolti in questa campagna? Oppure ci vuole la formale promessa di votare per un deputato, per ottenere qualcosa DI LECITO?

Sarebbe bello se le persone elette con i nostri voti iniziassero a servire il popolo, anziche' servirsi del popolo. Ricordiamo la Costituzione:

art. 82. Ciascuna Camera pu? disporre inchieste su materie di pubblico interesse.

Un'inchiestina piccola piccola sulle compagnie aeree che operano in Italia costava troppo?


Argomenti: linee aeree, politica, pubbliche istituzioni, Italia
Segui i commenti tramite RSS


Precedente
Riti funebri a Singapore, seconda parte: anche con l'auto
Successivo
Prezzi biglietti aerei: addio prezzo singolo, si va verso il menu'


Commenti (0)Scrivi

Non ci sono ancora commenti.

Domanda di verifica

Rispondi alla domanda seguente usando una sola parola, nessun numero.
Nove piu' tredici uguale...


Codici consentiti



Avvisi dagli amministratori

14/02/2021: La newsletter, ancora
Iscriversi e disiscriversi alla newsletter e' ora più semplice e NON richiede neppure la creazione di un profilo-utente sul sito: potete iscrivervi col modulo presente al fondo di tutte le pagine del sito.