"Se mi tocchi li' ti faccio arrestare"

17/11/2010 | Autore: Redazione VL | 0 commenti

L'ENAC sta valutando i "full body scanner" che verranno poi installati negli aeroporti italiani. In un mondo normale, la frase precedente avrebbe dovuto essere "l'ENAC sta valutando i 'full body scanner' e, in base ai risultati dei test, decidera' se installare gli scanner negli aeroporti italiani", ma in realta' non ci sono molti dubbi sul fatto che ENAC acquistera' questi scanner. E poi li usano anche gli americani, quindi saranno perfetti, ben accetti, la soluzione di tutti i problemi, no?

Non proprio.

Il filmato che segue e' stato registrato da John Tyner, un passeggero che stava passando attraverso i controlli dell'aeroporto di San Diego. Tyner ha rifiutato di essere esaminato con un "full body scanner", ed e' stato di conseguenza sottoposto ad una perquisizione personale. L'agente della TSA, prima di "mettere le mani addosso" al passeggero, gli preannuncia quali movimenti sta per effettuare, il che e' cosa buona e giusta. Quando avvisa Tyner che dovra' esplorare (a passeggero vestito) l'area inguinale, Tyner risponde "?If you touch my junk, I?ll have you arrested.?", cioe' "Se mi tocchi i genitali ti faccio arrestare".



Che ne pensate?


Argomenti: aeroporti, sicurezza, Stati Uniti, TSA
Segui i commenti tramite RSS


Precedente
Dimensioni bagagli a mano: Ryanair non e' l'unica eccezione
Successivo
Scanner aeroportuali, conflitto d'interessi (solo negli USA?)


Commenti (0)Scrivi

Non ci sono ancora commenti.

Domanda di verifica

Rispondi alla domanda seguente usando una sola parola, nessun numero.
La bandiera italiana e' ..., bianca e rossa


Codici consentiti



Avvisi dagli amministratori

01/10/2021: Aggiornamento indirizzo chat Ryanair
Segnaliamo agli utenti che abbiamo modificato la pagina con l'indirizzo della chat Ryanair, visto che l'azienda irlandese ha spostato tale servizio. L'articolo e' qui.