Natale 2011: auguri, regali, osservazioni


25/12/2011 | Autore: Redazione VL | 1 commenti

Natale. Il venticinque dicembre e' arrivato e quasi passato, e ho notato un paio di cose, da viandante rientrato temporaneamente in Italia.

1) La televisione sembra scomparsa. In quarantott'ore non ho ancora visto un televisore acceso, e mi pare un'ottima cosa.
2) Facendo un giro di telefonate di auguri, nel giro di un minuto di conversazione emerge la dettagliata descrizione di una dozzina di malanni fisici. In Inghilterra ci vuole una conversazione di un'ora, possibilmente col vostro interlocutore legato alla sedia e sotto tortura, perche' si inizi a parlare di salute. Saremo malaticci o ipocondriaci?
3) L'Italia sara' in crisi, ma la quantita' di Porsche in giro continua a crescere. Magari le regalano, non so...
4) Le code al supermercato erano molto brevi, ieri (tardo) pomeriggio. Ipotesi:
  a) c'e' crisi, la gente compra meno;
  b) chi doveva fare acquisti era stato previdente e li aveva gia' fatti;
  c) chi doveva fare acquisti stava aspettando l'ultima mezz'ora per farli;
  d) la folla era tutta in altri supermercati, non al Panorama di San Mauro;
  e) gli italiani acquistano online anche lo zampone e il capitone, ormai.
5) Ho passato il pomeriggio della domenica natalizia a sistemare la connessione Internet di un computer con Windows 7 (che non ne voleva sapere di installare i driver di un dongle wi-fi Netgear) e ad aggiornare un laptop con Ubuntu da Karmic Koala a Lucid Lynx 10.04.3, e poi a sistemare il plug-in di Firefox per le animazioni Flash. Tipico rituale natalizio.
6) Sono a Settimo Torinese, dunque in Piemonte, dove gli antipasti sono il pezzo forte, a tavola. Eppure, riducendo la varieta' e quantita' di antipasti a disposizione, durante la cena del 24 e il pranzo di Natale, siamo riusciti ad arrivare alla fine del pasto senza gonfiarci come tacchini all'ingrasso. Questa e' una novita'.
7) Il regalo di Natale piu' popolare del 2011 sembra essere la coperta con le maniche: ne ho viste due, ieri sera, tra i regali che ci siamo scambiati.
8) Il piu' bel regalo di Natale, al momento, e' l'annuncio che il governo britannico vietera' i sovrapprezzi assurdi di certe aziende (tra cui easyJet e Ryanair) per i pagamenti con carte di credito.
9) Tempo fa avevo messo a confronto le temperature di Londra, Atlanta, Torino, Singapore e Ancona (non chiedetemi perche'), per verificare una mia vecchia idea, e in questi due giorni, arrivando dall'Inghilterra, ho avuto l'ennesima conferma: Torino e' piu' fredda di Londra. E l'aria sembra piu' secca.
10) Continuiamo ad aspettare che qualcuno dall'alto - Dio o governo - cambi la situazione in Italia, ma nel frattempo ci guardiamo bene da cambiare certe nostre abitudini, quella piccola illegalita' diffusa di cui parlai tempo fa. Ho visto gente senza cinture di sicurezza. Sveglia, siamo quasi nel 2012! Ancora vi pare che si tratti di un'insopportabile imposizione che viola il vostro diritto a sfracellarvi il cranio contro il parabrezza? Prego, continuate cosi'. E per chi s'imbufalisce pensando ai clienti che non pagano le vostre aziende, provate a pensare a quanti film su DVD avete pagato (non all'amico che ve li fa avere a dieci euro alla dozzina), e a quelle copie di Photoshop e MS Office che non hanno mai visto una licenza. Tra usare legalmente un'alternativa gratuita (Gimp e OpenOffice) o a basso costo (PaintShopPro e StarOffice), e usare gratis una versione illegale (ripetiamolo: illegale) del software piu' popolare, noi scegliamo sempre la soluzione illegale. E se siamo noi stessi a vivere nell'illegalita', come possiamo poi criticare l'onesta' di chi ci governa? Uhm... questo spiega gli ultimi diciotto anni di governo.


Argomenti: liste, feste, Italia, italianità
Segui i commenti tramite RSS


Precedente
Con Lufthansa da Londra a Torino
Successivo
La settimana scorsa: problemi a Fiumicino, sicurezza aerea, Privalia, personalizzate i bagagli, volare Lufthansa - Sponsorizzato da Chef.affari.to


Commenti (1)


27/12/2011 09:40:53, Mauro
Sposo in pieno la tuia ultima affermazione anche perch? anch'io per la mia professione mi sono trovato spesso a ricevere richieste di installare su pc privati Sofrware copiato o taroccato, ma non solo in ufficio mi capita spesso di vedere i colleghi che si scambiano su chiavetta USB film non ancora usciti al Cinema!! Ma la pi? eclatante delle richieste ?: "Ho appena comprato un Notebook mi installi Emule che cosi scarico film e Musica!!!" Costo del Notebook 500/600 euro con queste cifre quanti dvd o cd di musica ci si pu? comprare?
C'? da dire che andare al cinema o comprare Musica per le mie finanze negli ultimi anni ? diventato un lusso e parlo solo per m? il contesto economico non aiuta cio non toglie che poco tempo fa, ad una trasmissione di approfondimento Politico (Ballar?) nella Copertina che ? tenuta da un noto comico satirico Italiano commentando il tentativo (andato a vuoto causa feroci proteste) del Governo monti di inserire nella Manovra anche le prime liberalizzazioni che avrebbero toccato alcune "Caste" tipicamente italiane "Farmacisti, Taxisti, Notai etc. etc." ha concluso la sua piece con l'amara considerazione che molto probabilmente la mentalit? degli Italiani era ed ? Mafiosa.
Se si vuole approfondire:
http://youtu.be/Mc_vEw7fkzk


Domanda di verifica

Rispondi alla domanda seguente usando una sola parola, nessun numero.
La capitale portoghese si chiama...


Codici consentiti

Avvisi dagli amministratori

03/03/2020: La nostra quieta newsletter
Gli utenti registrati possono abbonarsi alla nostra newsletter per ricevere ogni settimana gli aggiornamenti del sito.