Visita all'ActiveTravel Show di Londra


16/01/2012 | Autore: ViaggiareLeggeri

Finalmente domenica! Dopo una intensa settimana di lavoro, e un sabato di pulizie casalinghe e di spesa, e' arrivata la domenica, giorno dedicato ai viaggi, anche solo fuori porta. O "dentro porta" (no, non si dice cosi', ma rende l'idea), visto che dalla periferia di Londra sono andato in centro per vedere l'Active Travel Show al centro espositivo ExCeL. Dopo qualche peripezia causata dal traffico arrivo all'ExCeL, pago cinque euro di parcheggio e venti di ingresso (meglio acquistare il biglietto online, la prossima volta, costa meno).

All'interno dell'ExCeL, l'Active Travel Show occupa uno spazio ridotto, a confronto con le altre due esposizioni in corso, il London Bike Show e il London Boat Show.

Lo stand della Valle d'Aosta


Lo stand della Valle d'Aosta, una delle uniche due regioni italiane presenti (l'altra e' il S?dtirol). Ho parlato con una ragazza italiana allo stand, e ho avuto la sensazione che sia qualcosa che "va fatto" ma che non ci sia una strategia precisa. La Valle d'Aosta soffre per la mancanza di presenze straniere d'estate, mi e' stato detto, e questo vale per tutto il territorio della Valle; d'inverno, invece, non esistono problemi, come saprete se avete provato ad entrare alle sovraffollate terme di Pre-Saint-Didier in dicembre. Non mi pare cosi' impossibile tentare di 'fidelizzare' i visitatori invernali offrendo loro un pacchetto-vacanze estivo a basso costo. E soprattutto, bisogna mettere meno ostacoli possibili, meno passaggi possibili, meno click possibili, tra il momento in cui il potenziale cliente inizia a pensare di spendere dei soldi, e il momento in cui puo' completare l'acquisto. Io avrei messo nello stand una postazione Internet / Intranet con la selezione delle offerte speciali valdostane per l'estate 2012, con possibilita' di prenotare immediatamente. Ma qualche lacuna informatica c'e': andate sul sito aosta-valley.co.uk e provate a cliccare sui link in basso (alla mappa del sito, alla pagina Contatti, etc...): non portano da nessuna parte. Bah!
Diamine, la organizzo io, una traversata dal confine col "nemico" Piemonte, partendo dal Col Rosset, e attraversando poi Valsavarenche e Valgrisenche!

Eppure, meglio esserci. Forse mi sbaglio, e a parte quei cinque minuti in cui l'ho osservato, lo stand del S?dtirol e' stato affollato. Forse, tra i visitatori dello stand valdostano, ce ne sono tanti che con l'iPhone sono andati immediatamente a prenotare una una settimana agostana a Gressoney. Ma per le regioni mancanti questa speranza non c'e': un'occasione perduta, nient'altro.



ExCeL, Londra



Sudtirolo: uno stand vuoto

Non so quale fosse il budget per questo stand del Sudtirolo. Non so dove fossero gli standisti, se in missione promozionale in giro per il Salone, o in pausa caffe'. Quel che so e' che questo stand e' in un salone inglese ed esiste per attirare l'attenzione dei turisti inglesi e britannici verso il Trentino Alto Adige, e di inglesi in visita non ne ho visti, durante i cinque minuti che ho trascorso nei dintorni. E magari ci vuole di piu' che una pila di depliant e qualche bella foto, per convincere un turista a venire in Trentino anziche' andare nella vicina Slovenia, o in Norvegia.

Borse fotografiche F-Stop

Una delle cose che speravo di vedere all'Active Travel Show e' un trolley (dimensioni massime 50x35x20cm, come raccomandato <a href="/blog/2355/Le-dimensioni-del-trolley-universale">qui</a>) con divisori preformati per macchina fotografica e obiettivi, piu' uno spazio per un computer portatile, e magari anche un po' di spazio ulteriore per una maglia, un panino... insomma, un trolley ad un appassionato di fotografia e di viaggi. In questo stand della F-Stop ho trovato alcune borse interessanti, solo un po' piccole (senza spazio per il computer).



Ho parlato col rapppresentante di F-Stop in Gran Bretagna, e un trolley come quello descritto sopra verra' lanciato nei prossimi mesi. Ha anche confermato che l'azienda fara' concorrenza a Think Tank Photo, azienda leader nel settore delle borse fotografiche.

Poche tende

Niente Ferrino, peccato. Ma mancavano quasi tutte le ditte del settore. Solo questo stand della Hillenberg esponeva tende da campeggio.

E parlando di tende...



Moschettoni e altro

Active Travel Show non e' solo un'esposizione, per fortuna: molti stand offrono prodotti a prezzi scontati. Nella foto, moschettoni e 'otto' per arrampicata.




Lo stand di Guernsey

Lo stand di Guernsey, Herm, Sark e Alderney, <a href="/argomenti/isole+del+Canale">isole del Canale</a>. Manca Jersey, che ha uno stand a parte.

Gios, orgoglio torinese

Sono tante le marche di biciclette e accessori ciclistiche italiane famose nel mondo. Bianchi, Pinarello, Colnago, etc. Ma da torinese - anzi, settimese - vedere in giro per il mondo il marchio Gios e' un piacere ancora maggiore. Gios ha da molti anni uno stabilimento a Settimo Torinese, sulla statale per Volpiano.



Argomenti: eventi, Londra e dintorni, foto, Valle d'Aosta
Segui i commenti tramite RSS

Potrebbero interessarti...


Commenti

Non ci sono ancora commenti. Vuoi iniziare tu? [Mostra aiuto]

Domanda di verifica

Rispondi alla domanda seguente usando una sola parola, nessun numero.
Due per tre uguale...