Alitalia taglia rami secchi, cancella voli tra Torino e Sud Italia

I viaggi tra Nord e Sud Italia diventano più difficili
04/09/2014 | Autore: Redazione VL

L'accordo tra Alitalia e Etihad e' stato annunciato, come accade sempre in questi casi, come l'ultima spiaggia per la compagnia di bandiera nazionale. E la sabbia di quest'ultima spiaggia si sta rivelando rovente e non sempre piacevole, proprio come quella del deserto intorno ad Abu Dhabi. E' di oggi la notizia che dal primo ottobre Alitalia cancellera' i voli da Torino verso il Sud Italia e le isole: niente piu' collegamenti tra la capitale subalpina e Alghero, Bari, Catania, Lamezia, Napoli, Palermo e Reggio Calabria. Restano i voli verso Roma e Tirana.

Chi viene danneggiato da questa decisione?


L'eliminazione dei voli da Torino verso Sud e isole danneggia queste destinazioni turistiche, che si vedono sottratti turisti provenienti dal "ricco Piemonte". Danneggia questi ultimi, che - per turismo, motivi di famiglia o di lavoro - viaggiano verso Sud e isole. Colpisce i flussi turistici diretti verso Torino e verso le stazioni sciistiche piemontesi. E infine colpisce la Juventus, che conta molti tifosi fuori dal Piemonte.

A chi fa comodo questa decisione?


Ryanair, Easyjet, e qualsiasi altra linea aerea interessata ad espandere la propria quota di mercato, conquistare nuove destinazioni e (soprattutto Ryanair) usufruire di contributi ed incentivi da parte delle amministrazioni locali.


Argomenti: Alitalia, linee aeree, linee aeree in crisi, Italia, voli cancellati
Segui i commenti tramite RSS


<< Precedente
Espansione aeroporto Heathrow, incontri per i residenti
Successivo >>
Un pub di Edimburgo, una telefonata, un whiskey


Commenti

Non ci sono ancora commenti.

Domanda di verifica

Rispondi alla domanda seguente usando una sola parola, nessun numero.
La capitale albanese si chiama...


Codici consentiti