Lavorare in Inghilterra: il rituale del parcheggio

Rituali automobilistici delle piccole aziende britanniche
31/01/2015 | Autore: ViaggiareLeggeri

Parcheggio limitato in zona residenziale e nella corsia preferenziale


- E' ora di scendere!
- Come... scusa?
- Sono quasi le dieci!

Sono quasi le dieci ed e' ora di scendere. Sono arrivato in ufficio da mezz'ora e ho letto appena meta' delle email che mi sono arrivate durante la notte, e devo interrompere per partecipare ad un rituale aziendale: il primo spostamento quotidiano dell'auto. Cioe', non e' che "debba" farlo, ma se voglio evitare di pagare una multa, o di dover cercare un costoso parcheggio a pagamento, mi conviene farlo.

Ho iniziato a lavorare per una nuova ditta da una settimana, la sede e' in un distretto nella zona nord di Londra (nel senso di "Greater London": siamo a pochi chilometri dalla M25, la tangenziale londinese, ma a quindici chilometri da Piccadilly Circus). Difficile riuscire ad arrivare in ufficio prima delle nove e mezza, dalla zona di Heathrow, dove vivo, anche partendo prima delle sette. Anche i miei colleghi impiegano tra una e due ore per arrivare in ufficio, ogni giorno, e l'azienda - come spesso succede con le piccole aziende - non e' molto flessibile riguardo all'orario di lavoro, ne' consente di lavorare da casa. Ma sto divagando.

Tra le nove e le nove e mezza di solito arriviamo tutti in prossimita' dell'edificio nel quale ha sede la nostra azienda. A quel punto inizia la ricerca disperata del parcheggio: l'unica area a disposizione e'una zona residenziale a qualche centinaio di metri. Li' si puo' parcheggiare, ma con un particolare limite: tra le dieci e le undici di mattina il parcheggio e' consentito solo a chi abita nella via. Il divieto e' stato posto per impedire che i pendolari che usano la stazione ferroviaria, a quindici minuti da qui, parcheggino l'auto qui per tutto il giorno (magari fino a tardi).

Quindi ... alle nove e cinquanta si scende e si corre a spostare l'auto. E per caso o per un preciso disegno degli amministratori del distretto, alle dieci diventa possibile parcheggiare altrove: nella corsia preferenziale degli autobus! Dal lunedi' al sabato, la corsia preferenziale lungo la "High Street" (la strada principale) e' riservata a mezzi pubblici, taxi e bici tra le 7 e le 10 di mattina, e tra le 16 e le 19, mentre e' consentito il parcheggio durante il resto della giornata. L'area residenziale e la corsia preferenziale sono spesso "pattugliate" dai parking wardens, ausiliari del traffico dedicati esclusivamente alla ricerca di auto in sosta vietata. Quindi ... raggiungi l'auto nella zona residenziale e la sposti prima che arrivino le dieci, poi giri in zona fino alle dieci precise, quando la parcheggerai nella corsia preferenziale/pargheggio. Poi torni in ufficio.

Tutto qui?


Evidentemente no. Il parcheggio nella corsia preferenziale dei mezzi pubblici diventa nuovamente vietato alle quattro del pomeriggio, quindi e' necessario scendere a spostare l'auto prima di quell'ora. E chi scende per primo ha maggiori possibilita' di trovare nuovamente un parcheggio nell'area residenziale.

Vantaggi e svantaggi del rituale dei "tre parcheggi al giorno"


L'unico vero vantaggio del sistema dei "tre parcheggi al giorno" (szona residenziale, poi corsia preferenziale, poi zona residenziale) consiste nel non dover sborsare neanche un penny per il parcheggio (che poi, probabilmente, costerebbe un po' di piu': tra le cinque e le dieci sterline al giorno, ammesso di trovare un parcheggio a pagamento in zona). Per alcuni colleghi e' anche un modo per allontanarsi dalla scrivania per qualche momento, ma a mio parere sarebbe importante farlo (prendersi una pausa) quando non si riesce a trovare una soluzione ad un problema: ti allontani (fisicamente e non) dal problema, e riesci a vederlo meglio in prospettiva. Difficile far coincidere l'uscite della 9,50 con un problema da risolvere ...

Lo svantaggio del sistema dei "tre parcheggi al giorno", oltre ad avere due interruzioni quotidiane nel proprio lavoro, consiste nel fatto che, se cammini sovrappensiero verso l'auto, viene quasi automatico andare verso il luogo in cui l'avevi parcheggiata quando sei arrivato in ufficio, cioe' due parcheggi fa...

E immagino che a chi abita in zona non sia gradito l'avere auto di estranei (due estranei al giorno) parcheggiata davanti casa...



Argomenti: Gran Bretagna, vivere in Inghilterra, lavorare all'estero
Segui i commenti tramite RSS

Potrebbero interessarti...


Commenti


31/01/2015 21:26:10, andreaG
- suggerisco il... car pooling, nel senso che gli impiegati possono darsi appuntamento in una zona a parcheggio libero e poi proseguire in 5 con una sola auto fino al luogo di lavoro;
- in questo modo solo un impiegato su 5 (a turno) deve sobbarcarsi il demenziale triplo parcheggio -:)
06/02/2015 15:32:03, ViaggiareLeggeri
Grazie per il suggerimento, l'ho girato ai colleghi, ma senza successo.
E' possibile che non tutti i colleghi vadano d'accordo e preferiscano non collaborare ad un simile piano, ma c'e' anche un'altra possibilita': si arriva in ufficio da luoghi differenti in momenti differenti a causa del traffico (per dire: nei primi cinque giorni ho impiegato tra i 55 minuti e le due ore e dieci, per andare da casa all'ufficio), e darsi appuntamento per un'ora precisa non e' facile.
03/06/2015 09:42:47, ViaggiareLeggeri
Ci ho poi messo poche settimane a prendere una multa per divieto di sosta: ho perso tempo (stavo lavorando), sono sceso in ritardo, quando ho raggiunto l'auto alle dieci e dieci ho scoperto che mi avevano multato alle dieci e quattro minuti. Multa da 110 sterline (150 euro), ridotta a 55 sterline visto che ho pagato entro pochi giorni.
03/06/2015 14:04:45, andreaG
Ciao VL,
vedo che a Londra hanno fame di...pounds, tanto quanto in Italia del sangue dei sudditi.

Mesi or sono, avevo pagato il parcheggio fino a mezzogiorno (gratta e parcheggia).

Poco prima della scadenza (tipo: 11,57) son tornato alla macchina ed ho trovato 2 (due) accertatori della sosta (non vigili urbani, i cosiddetti "vigilini") appoggiati al mio paraurti con il blocchetto in mano, pronti a compilare la multa non appena iniziava a suonare la campana delle 12.

Quando -senza profferire verbo- ho aperto la portiera e mi son seduto al volante, i 2 furbacchioni se ne sono andati evidentemente scornacchiati
[Mostra aiuto]

Domanda di verifica

Rispondi alla domanda seguente usando una sola parola, nessun numero.
La bandiera italiana e' ..., bianca e rossa