I cervi del Windsor Great Park

Fotografare i cervi della Regina a due passi da Heathrow

31 agosto 2015 FOTOREPORTAGE Tempo lettura 4'

Oggi voglio vedere dei cervi, mi sono detto. E' colpa di Geordie, la canzone di De Andre':
Impiccheranno Geordie con una corda d'oro
è un privilegio raro
rubò sei cervi nel parco del Re
vendendoli per denaro

NOn voglio ne' rubare ne' dare la caccia ai cervi, solo fotografarli. Ma a parte questo ... che nome e' Geordie? Diminutivo di George? O il tizio della ballata (quella originale e' inglese) veniva da Newcastle, visto che Geordie e' il soprannome per la gente di quelle parti? Non importa, la canzone di Fabrizio De Andre' e' stata solo lo spunto per quest'escursione.


Inusuale botta di culo: oggi c'e' il sole, anche se l'estate e' praticamente finita, qui a Londra e dintorni. Prendo la bici, seguo il Tamigi verso nord-ovest da Staines, ignoro i tre monumenti di Runnymede, giro a sinistra sulla A328 verso Cooper's Hill e Englefield Green. Salgo a velocita' ridicola (10 km/h), ma salgo. Poi trovo il cartello che indica Windsor Great Park, lieve discesa, piano, falsopiano, arrivo al cancello e ...


... ecco i cervi. Un branco di una dozzina di esemplari mi passa davanti, al di la' di un'area recintata. L'ingresso non e' vietato, il reticolato serve a tenere dentro i cervi, non a tenere fuori le persone (credo).


Entro a fatica dal passaggio pedonale, mettendo la bici in verticale. Quando sono dall'altra parte, mi rendo conto che l'ampio cancello alla mia destra non e' chiuso a chiave: e' per i ciclisti, e si apre con un pulsante. Doh!


Un cartello visto all'ingresso del parco dice:
E' sempre pericoloso avvicinarsi ai cervi, ma lo e' specialmente durante il periodo del parto (maggio, giugno e luglio) e quando gli animali sono in calore in settembre e ottobre.

Per favore, non toccate ne' date da mangiare ai cervi.
Le madri sanno dove sono i loro cuccioli.

Mi mantengo a distanza dai cervi, saro' a cinquanta metri. Ogni tanto, quando scatta l'otturatore, uno di loro si alza e mi fissa per un po', poi torna anche lui a brucare.



(Lo Windsor Great Park e' a pochi chilometri dall'aeroporto di Heathrow, e confina con un altro parco chiamato Savill Garden, il quale a sua volta confina con Virginia Water, un altro grande parco. Che a chiamarli "parchi" viene da pensare che siano circondati da citta' e cemento, invece non e' che boschi e cespugli e animali siano solo nel parco, ci sono foreste tutto intorno.)


Di solito, quando faccio un giro in bici non porto con me il Bigma (zoom Sigma 50-500mm), ma oggi sono venuto in questo parco apposta per fotografare animali selvatici e potenzialmente pericolosi (*), quindi ho aggiunto una borsa laterale per portare l'obiettivo.

Il fatto che avvicinarsi ai cervi sia pericoloso in maggio, giugno, luglio, settembre e ottobre non mi rassicura, anche se siamo in agosto. E se ci fosse un cervo che non ha ancora partorito, o uno che va in calore prima degli altri? E cosa ne sa, un cervo, della differenza tra una Nikon con uno zoom 50-500mm e un fucile? Megli tenersi a distanza. Anche solo per rispetto verso qualcuno (i cervi) che e' a casa sua.

(Nota per i nuovi visitatori del sito: per ingrandire una foto basta cliccarla.)


Poi uno si volta, e dopo aver fatto un centinaio di foto al branco di cervi si ricorda che c'e' anche altro, nel Windsor Great Park. Tipo questo bel panorama della Long Walk, che porta al castello di Windsor.


PUBBLICITÀ

Queste pagine potrebbero interessarti


Vuoi essere aggiornato?

Se vuoi essere avvisato quando ci saranno nuovi commenti, registrati!

Commenti (3)

Scrivi
Il 04-09-2015 alle 18:47, Jonathan65 ha scritto:

Belle foto Complimenti, ma hai dovuto usare il cavalletto?
Il 05-09-2015 alle 01:05, ViaggiareLeggeri ha scritto:

Avrei potuto, e magari dovuto, usare il cavalletto, ma non l'ho fatto. Tutte le foto sono state scattate a mano libera con lo zoom impostato a 500mm (circa), e la nitidezza non è perfetta. D'altro canto, non userei mai il cavalletto per fotografare animali in libertà: renderebbe difficile sia seguirli che scappare, se ciò si rendesse necessario.
Il 09-09-2015 alle 18:27, Jonathan65 ha scritto:

Giustamente, meglio essere liberi di scappare con qualche chilo di obbiettivo addosso che avere anche un cavalletto che rischia anche di farti inciampare!

Il tuo commento 

Aggiungi un commento a I cervi del Windsor Great Park

Nome (obbligatorio)
Email (obbligatoria, non verra' pubblicata)
Sito internet (facoltativo)


Domanda di verifica


Rispondi alla domanda seguente usando una sola parola, nessun numero.
In quale continente e' il Giappone?





Prima di salvare il tuo messaggio, usa il buon senso... e se hai dei dubbi, leggi il decalogo per chi scrive nel forum
 

Per abbellire il tuo messaggio, usa questi comandi 
Se digiti... comparirà
[b]grassetto[/b] grassetto
[i]corsivo[/i] corsivo
[u]sottolineato[/u] sottolineato
[s]sbarrato[/s] sbarrato
[size=14]Testo alto 14 punti[/size] Testo alto 14 punti
[color=red]Testo rosso[/color] Testo rosso
[mail]io@email.com[/mail] io@email.com
[url]http://www.viaggiareleggeri.com[/url] http://www.viaggiareleggeri.com
[url=http://www.viaggiareleggeri.com]sito[/url] sito
[list][*]Primo punto della lista[*]Secondo punto[*]Terzo punto[/list]
  • Primo punto della lista
  • Secondo punto
  • Terzo punto
[list=1][*]Primo punto della lista numerata[*]Secondo punto[*]Terzo punto[/list]
  1. Primo punto della lista numerata
  2. Secondo punto
  3. Terzo punto
[quote]Nel mezzo del cammin di nostra vita[/quote]
Nel mezzo del cammin di nostra vita
[foto]http://www.viaggiareleggeri.com/galleryPics/2634.jpg[/foto] Foto



Permalink: I cervi del Windsor Great Park