Panoramica a 360 gradi da Helvellyn, Lake District - Video

Il Lake District visto da quota 950 metri (circa, meno, quasi)
18/10/2015 | Autore: Claudio @ VL

A volte tante foto non bastano a trasmettere le sensazioni provate visitando un posto, e allora proviamo con un video registrato dopo aver risalito Swirral Edge, nel Lake District, anche se a bassa risoluzione e senza audio (anzi, l'audio c'e', ma visto che e' solo vento, meglio mettere il volume al minimo).

Il video inizia con una panoramica su Swirral Edge (cresta) che porta a Catstye Cam (colle), poi Red Tarn (laghetto), poi l'altra cresta di Striding Edge, quindi Helvellyn.



Nota: la "cima" Helvellyn e' piu' a sud del punto in cui ho registrato il filmato, ed e' circa cinque metri piu' alta.


Argomenti: video, montagna, Lake District
Segui i commenti tramite RSS

Commenti


18/10/2015 10:13:57, Jonathan65
Schopenhauer diceva: "per essere libero devi essere solo" niente di più vero e il video di questo post lo dimostra queste panorami spettacolari e solo il rumore del vento danno proprio il senso della libertà conquistata a fatica salendo lungo la cresta. E l'ombra che sembra salutare noi spettatori, ma forse celebra il suo legittimo proprietario che ancora una volta ha voluto provare l'emozione di avere "solo il cielo sopra la testa"
18/10/2015 20:14:01, ViaggiareLeggeri
Che poi, lo ripeto,son solo novecento metri di quota, non voglio darmi arie di scalatore per essere arrivato sull'Helvellyn. Però arrivarci tramite una delle due creste è divertente.

Non ho letto niente di Schopenhauer negli ultimi 25 anni (è anche colpa sua, non ha pubblicato niente di nuovo in questi anni), ma ricordo ancora dai tempi delle superiori (quindi poco e male) il concetto di nolontà, che mi pare fosse il tentativo di raggiungere l'assenza di dolore tramite la rimozione razionale del desiderio (desiderio che è il motore del cambiamento e della ricerca, quindi dell'apertura verso ciò che è esterno a noi).

Volevo salire in montagna/collina, ho provato dolore (le articolazioni non sono più quelle di qualche anno fa), ho visto - scendendo - panorami che non conoscevo, quindi direi che stavolta non ho trovato spazio per la nolontà schopenaueriana nel mio zaino...
18/10/2015 21:15:21, Jonathan65
Ma infatti io ho parlato di libertà non di nolonta e dicevo sul serio quando ho scritto che quel luogo così solitario e in cui lo sguardo spazia su 360 gradi da il senso di libertà. E 900, 8000 o 5 metri credo che raggiungere la vetta è raggiungere un obbiettivo con le nostre forze e le nostre possibilità da soddisfazione ed è giusto celebrarsi perché ce lo meritiamo, per capirci qualche anno fa ho scoperto cosa è il bouldering ovvero scalare dei grossi massi erratici, ma nonne capivo il senso finché non ho provato e mi sono arrampicato in cima ad un masso di solo 5 metri non importava l'altezza importava averlo fatto ed essersi messi alla prova ed esserci riuscito.
19/10/2015 11:47:02, ViaggiareLeggeri
Hai scoperto il bouldering? Finalmente, disse quello che ancora oggi non l'ha scoperto. Vent'anni fa facevo free climbing, e le ascese men che verticali non le c*gavo neppure. Poi mi sono accorto che sul campo, in montagna, ci sono altri fattori che aumentano la difficoltà di un'arrampicata: la tua stanchezza, la scivolosità della roccia, corvi/gabbiani/piccioni, lo zaino che ti porti dietro. Perché alla fin fine, a me l'arrampicarsi interessa solo come strumento per superare un ostacolo, non è un codice (6c, 7b, etc) da mostrare in giro per vantarsi.

Prima o poi dobbiamo andare in montagna/collina insieme, che ne dici?
[Mostra aiuto]

Domanda di verifica

Rispondi alla domanda seguente usando una sola parola, nessun numero.
Seconda e terza lettera di 'soffitto'