Recensione laptop Lenovo Ideapad 100s

Viaggiare leggeri con un portatile che pesa un chilo
16/10/2016 | Autore: Claudio @ VL

Giorni fa ho parlato dei laptop leggeri visti in un negozio di elettronica inglese. L'ho poi acquistato, e l'ho usato per scrivere tre articoli per il blog di Viaggiare Leggeri, quindi credo di poterne parlare. E' un Lenovo Ideapad 100s, pagato £129 (cioe' 129€, visto che siamo circa a 1 sterlina = 1 euro).

Le dimensioni sono 17,5 x 292 x 202 mm, e il peso rilevato e' 1.050 grammi (dichiarato: 1Kg). L'alimentatore pesa 150 grammi, quindi molto poco. Ne parlo perche' e' inutile comprare un dispositivo ultraleggero se poi l'alimentatore e' un pesantissimo mattone.

Il momento della pesatura del Lenovo Ideapad 100s

Sono disponibili vari colori, e dopo aver visto questo laptop in negozio, ne ho acquistato uno rosso, come quello esposto. Di solito utilizzo computer neri o grigi, eppure questo laptop non mi e' sembrato per niente pacchiano, con un colore cosi' vivace, a differenza di alcuni piccoli laptop HP blu visti nello stesso negozio. Tra l'altro, l'Ideapad sembra più costoso del prezzo che e' costato.

La batteria dovrebbe consentire 8 ore di funzionamento. Durante una prova, due giorni fa, ho acceso il computer dalle 11 di mattina e l'ho usato saltuariamente durante la giornata (ho scritto / letto qualcosa ogni tre quarti d'ora, più o meno). Alle 19,30 la batteria era arrivata al 4% ed e' comparso l'avviso esplicito di collegare l'alimentatore, quindi ... 8,5 ore di funzionamento. Probabilmente, lavorando in continuazione (e utilizzando programmi di grafica come Gimp, o applicativi per ufficio), la durata scendera' a sei, sette ore. Vedremo.

Il sistema operativo e' Microsoft Windows 10 (32-bit), che finora avevo cercato di evitare come la peste bubbonica. In realtà non e' male: mi piace abbastanza il programma di email integrato, molto meno il programma Photos per la gestione delle immagini ... avrei voluto il vecchio Live Photo Gallery.
Microsoft a volte crea più problemi di quelli che risolve, con le nuove versioni del suo software: con Windows 10 (perlomeno nella versione Home) diventa difficile gestire gli aggiornamenti in modo da evitare che il computer si riavvii da solo dopo averli scaricati. Una soluzione e' quella di configurare la vostra connessione wifi come "connessione a consumo" ("metered" per chi usa Windows in inglese).

Il processore e' un Intel Atom Z3735F Quad-core da 1.33 GHz / 1.83 GHz con Burst (praticamente un turbo... ma non c'e' un pedale o un pulsante per accelerare!), 2 MB di cache e 2 GB di RAM (DDR3L). Non sono specifiche esaltanti, e non mi aspettavo niente di più: ho pagato 129 sterline per un computer leggero da usare in viaggio, non per un "desktop replacement", un computer da scrivania su cui lavorare di continuo. Il processore Atom l'avevo già utilizzato quando costruii un server di rete per le mie foto qualche anno fa, e non mi era dispiaciuto. Non mi e' ancora capitato di mettere in crisi questo computer (strano, di solito mi bastano pochi minuti...). Per esempio, se navigate in rete con una dozzina di schede di Firefox aperte, non si notano rallentamenti (ma non visitate la pagina di Peter King su si.com/nfl, potrebbe uccidere la maggior parte dei computer!).

Traduzione del paragrafo precedente per chi non e' un nerd: il Lenovo Ideapad 100s e' piccolo, leggero ed economico, non aspettatevi che sia anche potente! E' possibile usarlo per navigare in Internet, leggere e scrivere email, leggere e scrivere articoli per un blog, preparare foto per la pubblicazione, e utilizzare i vari social network.

La memoria di massa e' di soli 32 GB eMMC. "eMMC" significa che non c'e' un disco rigido: avere un drive eMMC equivale più o meno a salvare i dati su una scheda SD integrata nel computer. E' più lenta ed economica di una memoria di massa SSD, eppure ... per il reboot (non il semplice boot, l'Ideapad 100s impiega 45 secondi, il che mi pare un buon risultato. Riguardo ai soli 32GB, il suggerimento di Jonathan65 di usare una MicroSSD da 128GB e' valido. In alternativa (ma non per i viaggi in cui peso e ingombro sono priorita') consiglio di utilizzare un disco rigido portatile da 2,5', come faro' io durante la prossima "gita" a Taiwan. Al momento - dopo una settimana di uso - ci sono 11,5GB a disposizione (da tenere presente che in quei 32GB c'è anche il sistema operativo, quindi non sono tutti a vostra disposizione).

Traduzione del paragrafo precedente per chi non e' un nerd: se hai paura di ritrovarti senza spazio per salvare video, musica e foto, acquista una MicroSSD da 128 GB o più grande.

Software: ho rimosso subito Office 365 (non so neppure se era una versione di prova o un link per scaricare la versione di prova) per risparmiare spazio, visto che non ho intenzione di utilizzarlo; sostituito con LibreOffice. Ho installato Firefox, visto che e' il browser con cui mi trovo meglio. Per scrivere ho installato Notepad++ e WriteMonkey (quest'ultimo e' un lusso, bastava Notepad++). Per gestire le foto ho installato Paint.Net (volevo provarlo), RawTherapee (volevo riprovarlo!) e Gimp 2.8, più gli ottimi plug-in Nik Efex Collection, distribuiti gratuitamente da Google (l'integrazione di questi ultimi con Gimp non e' eccezionale, ma funzionano).

Connettività: wireless 802.11 b/g/n, due porte USB 2.0, Bluetooth 4.0, niente porta Ethernet, 1 porta HDMI, una presa audio con jack da 3,5mm, una porta per inserire una scheda MicroSD, niente CD. Ah, c'è una webcam integrata da 0,3 MP e un microfono.

Lo schermo (11.6", LED, risoluzione 1366 x 768) e' opaco. Evviva! Durante le ricerche per l'acquisto del mio laptop professionale, tre anni fa, la gamma di prodotti professionali con schermo opaco era molto limitata (finii coll'acquistare un HP Probook). Non mi interessa vedere la mia faccia e quel che c'è alle mie spalle, sullo schermo. E non mi interessa avere un oggetto luccicante, non sono una gazza ladra.

Lo schermo non è un touchscreen. Se per te è un problema, non comprare questo laptop.

Ancora sullo schermo: è incernierato in modo tale da aprirsi a 180°, in modo da allinearlo - piatto - alla tastiera. Non so se sia una caratteristica importante, ma c'è.

La tastiera è valida. Ho letto critiche online per il fatto che lo chassis dell'Ideapad flette quando si preme sui tasti, ma per ora non mi pare un problema. Per fare durare di più tastiera e touchpad, comunque, vale la raccomandazione di utilizzare tastiera e mouse esterni, collegati tramite Bluetooth o tramite un dongle.

Tutto perfetto? Certo che no.

Ho avuto un paio di volte un problema di connettività, col computer che rifiutava di connettersi con la rete wifi di casa. Resettare il router ha risolto il problema, che pero' non toccava gli altri dispositivi connessi in rete (due laptop e due smartphone). Bizzarro. E forse era collegato al problema di connettività un problema ancora più inusuale durato una giornata (ieri): l'ora era sbagliata, l'orologio di Windows restava indietro. Resettata, nel giro di mezz'ora era di nuovo sbagliata, fino a perdere un quarto d'ora nel corso di un'ora, sia che si impostasse un'ora specifica, sia che si impostasse l'aggiornamento automatico. Risolto (almeno per ora...) il problema di connettività, quello dell'ora non si è ripresentato.

Una cosa che manca è il lettore integrato per schede SD, presente di serie in quasi tutti i laptop di dimensioni maggiori. La sua assenza mi costringerà ad utilizzare un lettore esterno.

Infine, una complicazione inaspettata: gli angoli della "carrozzeria" dell'Ideapad hanno un raggio di curvatura ridotto, il che rende difficile trovare una custodia in neoprene o in tessuto capace di contenere questo laptop: quelle da 11,6" non bastano, quelle da 12" bastano appena appena.

In conclusione, il Lenovo Ideapad 100s è leggero ed economico come lo voglio io, e dovrebbe permettermi di fare in viaggio le cose che il mio vecchio tablet/laptop (Asus Transformer con Android) non mi consentiva: lavorare con più applicazioni nello stesso momento senza andare in crisi.





Argomenti: computer, viaggiare leggeri, recensioni
Segui i commenti tramite RSS

Commenti

Non ci sono ancora commenti. Vuoi iniziare tu? [Mostra aiuto]

Domanda di verifica

Rispondi alla domanda seguente usando una sola parola, nessun numero.
Seconda e terza lettera di 'soffitto'