Cosa fare quando perdi la carta d'imbarco sul volo Eva Air Londra-Bangkok-Taipei

Don't panic. Okay, panic. Or not.
16/10/2016 | Autore: Claudio @ VL
Aeroporto di Bangkok, Tailandia

Cosa puoi fare quando scopri d'aver perso la tua carta d'imbarco sul volo Eva Air Londra -Taipei via Bangkok? E' un problema "di nicchia", sicuramente, ma puo' capitare.

Come si manifesta il problema


Hai un biglietto aereo Londra-Taipei con breve sosta a Bangkok. Ti imbarchi a Londra, tutto bene. In volo verso Bangkok, mentre prepari i documenti per lo sbarco temporaneo nella capitale tailandese, ti accorgi di non avere piu' con te la carta d'imbarco.

Come arrivare ad una soluzione


Primo: panico.

Secondo: cercare freneticamente nella tasca porta-riviste davanti a te, poi sotto il sedere, poi sotto il sedile, infine lanciare per aria cuscino, coperta e riviste varie mentre cerchi intorno al tuo posto a sedere.

Terzo: rispondere alle parole incredule di moglie/marito/partner ("Ma come si fa a perdere la carta d'imbarco???") con occhi da povera vittima, non da imperdonabile disattento. Eventualmente, suggerire che si tratta di un complotto internazionale, e che il tuo documento d'imbarco verra' probabilmente utilizzato da un agente segreto nord-coreano – che ti somiglia tantissimo - per rubare documenti riservati al Pentagono.

Quarto: scendere dall'aereo a Bangkok con tutto quel che non hai ancora perso. Dopo essere uscito dal velivolo, all'uscita del tunnel troverai personale con l'uniforme verde della Eva Air, ti daranno una "transfer card" in plastica arancione che funge da documento di transito. Con quella passerai il controllo per il reimbarco vicino alle scale mobili.

Quinto: sali con le scale mobili, dirigiti verso il gate corretto (con buone probabilita' sara' l'E5), vai al bancone e spiega ai dipendenti Eva Air la situazione, mentre dai loro la tua transfer card. Magari di' loro anche il posto in cui eri seduto, male non fa. E ricordati di sorridere come in simpatico sbadato, non come Hannibal Lecter a Giancarlo Giannini.

Sesto: al banco Eva Air, la tua carta d'imbarco verra’ ristampata gratis. Prendila, ringraziala, siediti, e di' a tua moglie/marito/partner "Hai visto che non era un problema? L'ho fatto solo per scrivere un articolo su come si risolve una situazione del genere". Attendi sereno che inizi l'imbarco.


Argomenti: documenti, guide e istruzioni, oggetti smarriti, Tailandia
Segui i commenti tramite RSS

Commenti


16/10/2016 21:44:33, Jonathan65
Credo che in certi casi si dovrebbe deporre un ex voto per grazia ricevuta a Santa Ada patrona Dell'informatica e dei computer, presso l,abbazia a lei dedicata a Cupertino(CA) e fare un pellegrinaggio al cern di Ginevra per inchinarsi davanti alla statua di Tim Berners Lee e dire l'orazione dell'informatico distratto:
06/11/2016 23:44:51, Claudio @ VL
Ok, ma ... com'è emerso in questa situazione, la perdita della carta d'imbarco è un evento previsto e per il quale esistono procedure. Non arriverei a dire che perdere la boarding card rappresenti la normalità, ma non è eppure una situazione critica come nella mia (lievemente romanzata) avventura.
[Mostra aiuto]

Domanda di verifica

Rispondi alla domanda seguente usando una sola parola, nessun numero.
Undici meno cinque uguale...