Ci vediamo dopo, ovvero: humour inglese post-mortem

Umorismo inglese
08/01/2018 | Autore: Claudio @ VL | 0 commenti

Cosa dicevo, qualche giorno fa? Che in Gran Bretagna si scherza su tutto, non ci sono argomenti da evitare, a parte le solite convenzioni da rispettare se volete evitare discussioni: sesso, religione, politica portano a scontri, che si sia a Camden Town o a Bangkok, a Genova come a Copenhagen.

L'aldilà, per fortuna, e' un tema su cui si riesce a scherzare, da vivi e da morti. Non so se il signor Morton ha dettato di persona l'iscrizione per la sua lapide, ma se l'ha fatto ... tanto di cappello. Difficile non sorridere. E se invece si tratta dell'affettuosa frase di qualcuno che e' rimasto vivo? E' bella lo stesso.





Foto scattata nel Lake District.



Argomenti: umorismo, vivere in Inghilterra, antropologia spicciola, questi eccentrici Inglesi
Segui i commenti tramite RSS


Precedente
Motivo n.3 per dire NO al doppiaggio: la voce di Idris Elba
Successivo
Venite a fare una gita su una narrow boat?


Commenti (0)Scrivi

Non ci sono ancora commenti.

Domanda di verifica

Rispondi alla domanda seguente usando una sola parola, nessun numero.
Se ho cinque spammer e due vengono arrestati, quanti ne restano liberi?


Codici consentiti



Avvisi dagli amministratori

01/10/2021: Aggiornamento indirizzo chat Ryanair
Segnaliamo agli utenti che abbiamo modificato la pagina con l'indirizzo della chat Ryanair, visto che l'azienda irlandese ha spostato tale servizio. L'articolo e' qui.