Sul fiume Wey in barca

Dapdune Wharf, National Trust
23/04/2020 | Autore: Claudio @ VL | 0 commenti

Qualche tempo fa ho visitato Dapdune Wharf. Si tratta di un ex porto fluviale, poco più di un molo, che veniva utilizzato per la navigazione commerciale sul fiume Wey. Ora e' un sito gestito dal National Trust, visitabile pagando £4,30 per l'ingresso e altre £4,30 per una gita in barca di circa quaranta minuti a Guildford e dintorni. Ingresso gratuito per i membri del National Trust, la tessera individuale costa £72 all'anno, quella vitalizia £1.730.

(Questa non e' la barca con cui siamo stati sul fiume.)

La barca e' elettrica, il che permette di ascoltare i rumori del fiume. Aironi, rospi, gente che passa sui towing paths, ogni tanto il traffico quando il fiume si avvicina ad un ponte.


Nella foto una tradizionale narrow boat. Non e' una barca leggera, visto che anche le più piccole pesano circa 16 tonnellate. Aspetti positivi: sono inaffondabili. Negativi: lente, spesso rumorose (col diesel), e basta un attimo di indecisione al timone per ritrovarsi a dover fare continue manovre correttive.

Il fiume passa nella zona industriale...


... e in quella residenziale.


Altre fabbriche, ora riqualificate. La vecchia azienda elettrica e' diventata un teatro.


A volte la natura sembra avere il sopravvento.


Dove una volta c'era un deposito di legname ora c'è Debenhams, centro commerciale.


Chiesa e pub. Oppure pub e chiesa, dipende dalle vostre preferenze.


La fine del percorso.


Senza parole.


Il meritato pranzo con limonata siciliana nel caffè del National Trust.
Riposare, navigare. Navigare, forse mangiare.



Argomenti: National Trust, fiumi e laghi, Inghilterra, destinazioni, narrow boat e canali britannici


Precedente
Oslo, febbraio 2020
Successivo
Il villaggio medievale di Lavenham


Commenti (0)

Non ci sono ancora commenti.

Domanda di verifica

Rispondi alla domanda seguente usando una sola parola, nessun numero.
Venti diviso dieci uguale...


Codici consentiti

Avvisi dagli amministratori

03/03/2020: La nostra quieta newsletter
Gli utenti registrati possono abbonarsi alla nostra newsletter per ricevere ogni settimana gli aggiornamenti del sito.